SCIVOLONE IMPREVISTO L’Union Pro espugna il Tenni (1-2)

AqUILgDZJ3YzQLp4qSQEVDfPT859DUcZFiU3_Wz7LQgY

Per commentare la partita, usare l’apposito thread sul forum.

Eravamo certi del fatto che non sarebbe stata una passeggiata, di certo non ci aspettavamo di perdere ma bisogna accettare sportivamente la sconfitta: l’Union Pro oggi al Tenni non ha rubato nulla e il Treviso deve solo fare il mea-culpa per come ha gestito un vantaggio faticosamente raggiunto. Il pareggio sarebbe stato probabilmente il risultato più giusto ma nel calcio spesso decidono gli episodi, vedi a Martellago.
Sono confermate le indiscrezioni della vigilia che vedevano assenti Di Salvo e Moretto: al loro posto Granati e Zanardo, con Prosdocimi “sacrificato” in panchina per Sagui per motivi di fuoriquota. Il primo tempo è abbastanza equilibrato, con il Treviso che ha un’occasionissima con Mastellotto e Zanardo che non riescono a deviare in rete a porta sguarnita da pochissimi passi un tiro-cross rasoterra di Granati. La replica dell’Union Pro è dovuta a un’uscita maldestra di Schincariol che lascia li la palla, ma il susseguente tiro a botta sicura degli ospiti viene respinto sulla linea da Mastellotto. Zanardo, finora un po’ in ombra, ha un’occasionissima nel finale, ma il suo tiro di punta in diagonale finisce di pochissimo fuori.
Nel secondo tempo l’inizio è nuovamente equilibrato, con il Treviso che ha una buona occasione al 1′ con Cattelan, ma il suo tiro è troppo debole e viene bloccato da Noè. Replica l’Union Pro con due conclusioni dalla distanza, deviate da Schincariol. Al 59′ il Treviso passa: bel cross di Zanardo e altrettanto bella girata al volo di Cattelan che batte Noè sul secondo palo. Il Treviso passa in vantaggio, sembra in arrivo la quinta vittoria consecutiva ma quello che sta per succedere al Tenni è davvero incredibile. Protagonista: Bounafaa. Prima deposita in rete un batti e ribatti in area tra Bolchi e Schincariol. Poi, trasforma il calcio di rigore che si è meritatamente procurato dopo essere stato atterrato da Bellotto. Partita ribaltata in un amen e pubblico biancoceleste incredulo. Nel finale di gara assalto del Treviso che ha nel tiro di Cattelan da pochissimi metri dalla porta murato da un difensore ospite la sua migliore occasione. Nulla di fatto, arriva la seconda sconfitta in casa e la quinta totale.
Un’altra giornata incredibile di un campionato veramente pazzo: delle prime 8 (la cosiddetta parte sinistra della classifica) vince solo la Pievigina! Perdono 2 delle prime 3 della classe (Vigontina e Treviso) mentre San Donà e Liapiave pareggiano. Occasione persa? Sicuramente, ma il Treviso può e deve assolutamente non demordere e cercare il pronto riscatto domenica prossima nella difficilissima trasferta a Cornuda, che oggi ha vinto in casa della capolista Vigontina con notevole autorità.

TREVISO-UNION PRO 1-2 (0-0)

TREVISO (4-4-2): Schincariol, Sagui, Giovannini, Bellotto, I. Furlan; Biondo, Mastellotto (st 27′ Furlanetto), Casella, Granati; Zanardo, Cattelan. All. Ottoni.
UNION PRO (4-3-3): Noè; Fontolan, Ginocchi, Bonotto, Vianelli; Morina (st 35′ Rubinato), Lazzari, Del Papa; Visinoni (st 1′ Bolchi), Bidogia, Bounafaa. All. Cominotto.
ARBITRO: A. Furlan di San Donà.
MARCATORI: st 13′ Cattelan, 20′ e 23′ rig. Bounafaa
SPETTATORI: 512 (161 paganti + 351 abbonati)