POCO DA SEGNALARE Pari scialbo a Moriago (0-0)

Il Comunale di Moriago della Battaglia si conferma campo stregato per i biancocelesti: nemmeno nella terza “arrampicata” verso Moriago arriva la prima vittoria in questo stadio.
Non è stata una bella partita, questo è sicuro: Union Qdp accortissimo e che ha rischiato il meno possibile, Treviso con le due punte (Zanardo e Cattelan) che non hanno vissuto sicuramente la miglior giornata stagionale.
Le occasioni sono state davvero poche: nel primo tempo una girata di sinistro di Biondo su cross rasoterra di Furlan, un diagonale di Cattelan e un tiro cross di Zanardo, tutti bloccati a terra da Fovero, mentre per l’Union Qdp nel giro di un minuto una doppia occasione clamorosissima, prima con Persico che sciupa a due passi dalla linea di porta sparando in bocca a Schincariol, poi sul successivo calcio d’angolo altro mezzo miracolo dell’estremo difensore biancoceleste su incornata di Merotto; nel secondo tempo l’Union Qdp si limita a controllare, schierandosi in 11 dietro la linea della palla e infatti a parte una bella occasione per Zanardo che a tu per tu con Fovero si fa murare dal portiere moriaghese e prima una conclusione di Cattelan deviata in angolo.
Fine della storia. Poteva essere una giornata importante per la testa della classifica: la Vigontina è rinata a San Polo di Piave e ha battuto il Liapiave a domicilio, riconquistando la testa della classifica, il San Donà è stato battuto addirittura in casa dal San Giorgio Sedico, venendo così raggiunto al secondo posto dai biancocelesti. Domenica prossima al Tenni c’è proprio Treviso-San Donà, fuori i secondi. A meno che la Vigontina non perda di nuovo punti per strada…

Per commentare Union Qdp-Treviso, usare l’apposito thread.

UNION QDP-TREVISO 0-0

UNION QDP (4-4-2) Fovero; Serafin, Nicoletto, Merotto, Vettoretti; De Vido, Brustolin, Diomandè, Bressan (st 34′ Bozzon); Persico, A. Martina (st 40′ G. Martina).
TREVISO (4-4-2) Schincariol; Prosdocimi (st 32′ Granati), Bellotto, Giovannini, Furlan; Antonioli, Casella, Biondo, Mastellotto (st 14′ Furlanetto); Zanardo, Cattelan. All. Ottoni.
ARBITRO: Salvati di Sulmona
NOTE: tempo variabile, terreno in cattive condizioni.