TREVISO, DOPO 6 ANNI LA PRIMA E’ BUONA! Battuto l’Istrana 2-0

14212747_10153868699427944_8665783488768045017_nIl Treviso batte l’Istrana e vince la prima partita stagionale in campionato: già quest’ultima notizia è quantomeno una grossissima novità, dato che i biancocelesti non vincevano all’esordio dal 2010 (in D, Sanvitese-Treviso 1-2 e da allora 3 pareggi e 2 sconfitte), mentre si tratta della terza vittoria nelle ultime 14 partite d’esordio (a parte a San Vito, avevamo vinto solo contro l’Avellino nel 2007).
Rispetto alla partita di Coppa di domenica scorsa, Esposito rinuncia a Giannetti, Granati, Nicoletti e Ciccone, rispolverando Bruno, capitan Giovannini, Spadari e Bettini. Pronti, via e il Treviso spreca già una ghiottissima occasione con un diagonale di Bettini dopo pochi secondi. I biancocelesti fanno la partita e hanno un’occasionissima dopo la mezz’ora con Perna che imbeccato tutto solo da una punizione di Bettini, lascia partire un piatto destro a metà strada tra un tiro e un cross, e che quindi termina a lato. L’Istrana ogni tanto si fa vedere con qualche mischia dalle parti di Renzi, ma sul finire di tempo è il Treviso a passare meritatamente in vantaggio: cross del solito Bettini, bel colpo di testa di Zojzi e Treviso avanti 1-0 al rientro negli spogliatoi.
Nella ripresa i primi 25 minuti sono di alta intensità. Bettini fugge in contropiede ma il suo tiro a giro viene respinto da Cavarzan; stessa sorte una manciata di minuti più tardi per la conclusione di Zojzi che sembrava destinata all’incrocio dei pali. L’Istrana reagisce veementemente e coglie due legni in un amen, prima con Nobile, che coglie il palo in diagonale, poi con Furlanetto che incoccia la traversa. Durante e dopo questa occasione, a Perna vengono annullati due gol parsi ai più regolarissimi: il primo in mischia (fallo di mano?!), il secondo con un diagonale da fuori all’incrocio dei pali (fuorigioco?!). Ma il raddoppio è nell’aria e arriva puntuale al 22′, con un calcio di rigore parso sinceramente fuori area, e procurato da Ciccone. Dagli 11 metri Perna è come al solito spietato e il 40° gol in gare ufficiali per il Cobra vale il doppio vantaggio. La partita finisce praticamente qua e possiamo dire che il Treviso ha, nel complesso, meritato la vittoria, in quanto ha condotto la gara praticamente dall’inizio, a parte quella doppia occasione a metà secondo tempo che ha rischiato di compromettere una vittoria importantissima, proprio perchè arriva nel giorno in cui nel nostro girone vinciamo solo noi, il Nervesa di Ton e il San Giorgio Sedico, nostro prossimo avversario. La strada è lunga ma le premesse sono molto buone.

Per commentare la partita, usare l’apposito thread nel nostro forum.

TREVISO-ISTRANA 2-0

TREVISO (4-3-3): Renzi; Bruno (st 39′ Tamburrino), Romeo, Giovannini, Frassetto; Spadari, Ricci, Livotto (st 47′ Granati); Zojzi, Perna, Bettini (st 17′ Ciccone). A disp. Saltarel, Giannetti, Nicoletti, Rugolo. All. Esposito
ISTRANA (4-4-2): Cavarzan; Pivato, Furlanetto, Trevisan, Nobile (st 30′ De Prezzo); De Faveri (st 26′ Giustina), Niero, Doria, Bellè; Zanatta, Mason (st 17′ Calcagnotto). A disp. Donna, Lovisetto, Gregorio, Michielan. All. Marchetti.
ARBITRO: Trevisan di Mestre 6.
MARCATORI: pt 39′ Zojzi, st 22′ rig. Perna
NOTE Giornata torrida. Ammoniti: De Faveri e Nobile. Spettatori 350 circa. Angoli 4-3 per l’Istrana. Rec. 1’-3’.