ALTRO FLOP L’Opitergium resta tabù, il Treviso immaturo: 2-1 per le furie rosse…

opitergina-treviso-2-1

Squadra statica e poco reattiva in occasione di entrambi i gol

Decollo e salto di qualità? Macchè, il Treviso stecca di brutto il recupero di Oderzo e, come si temeva, riesce a “resuscitare” le furie rosse, che lasciano l’ultimo posto guadagnando i primi tre punti in campionato. La partita viene decisa nella prima parte del primo tempo, quando una squadra molle e difensivamente distratta si fa infilare due volte nel giro di un quarto d’ora: al 5′ apre le danze l’esperto Santagata, e già al 18′ i padroni di casa raddoppiano con Gilde. A quel punto arriva finalmente la reazione del Treviso, che colleziona almeno sei palle gol, e sicuramente non è fortunato in almeno un paio di occasione nitide. Nella ripresa il forcing continua nonostante l’inferiorità numerica per il rosso del recidivo Nichele; proprio dopo l’inferiorità numerica i biancocelesti sembrano giocare con più cattiveria agonistica. Tuttavia il gol della bandiera del solito Garbuio all’80’ non trova seguito nel quarto d’ora finale. Nel complesso il Treviso crea comunque molto, ma c’è poco da recriminare quando non si scende in campo con il giusto atteggiamento, concedendo due gol evitabili a un’Opitergina cinica, sì, ma non certo trascendentale. Brava a sfruttare le due palle gol concesse e a difendersi bene. Un po’ come il Villorba corsaro al Tenni.

E così, il Treviso colleziona la seconda sconfitta in quattro partite e resta nel limbo, nella mediocrità del centro classifica. Due sconfitte pesanti, con alle porte la supersfida con Portogruaro e Portomansuè, senza dimenticare la delicata trasferta di coppa a Trebaseleghe. Peggior modo per avviarsi verso il tour de force del prossimo mese non c’era. Una sconfitta che brucia parecchio, soprattutto dopo la polemica della vigilia scoppiata tra le due società. O meglio, i rispettivi presidenti. Mentre i tifosi parlano già di ennesima figuraccia e rivedono i fantasmi (a volte, purtroppo, anche in campo) delle scorse stagioni. Non è il caso di fare drammi, ma essendo ormai abituati a estati seguite da avvii che non fanno presagire niente di buono, è bene che questa squadra da tutti etichettata “di categoria superiore” (se non due) dimostri di valere almeno i primi posti di una più modesta Promozione.
Il campionato è lungo, ma questo avvio è chiaramente, al di sotto delle aspettative. A fine partita mister Pala è stato parecchio duro con la squadra, come dimostrano le dichiarazioni raccolte da tuttocampo: «Non va bene il 2 a 0 iniziale e la colpa è nostra, abbiamo dormito sia in difesa sia come squadra. Dopo i due schiaffi presi abbiamo reagito, abbiamo creato sei palle gol nitide nella seconda metà del primo tempo ma non le abbiamo sfruttate. Nel secondo tempo nonostante l’inferiorità abbiamo segnato ma era ormai tardi. L’Opitergina ha sfruttato i nostri momenti di blackout però quando arrivi sei volti davanti al portiere devi accorciare. La cosa che non è andata sono i primi venti minuti, abbiamo preso due gol in fotocopia. La gara si è giocata sui nostri errori sottoporta, per esempio con Garbuio e Carraro. Pur martellando tutta la squadra da lunedì la colpa di questa sconfitta è solo nostra. Domenica ci aspetta il Portogruaro, sarà una partita difficilissima come sarà tutta l’annata: non ho mai detto che avremmo vinto il campionato a gennaio, possiamo farlo ad aprile se tutti veramente ci caliamo nella mentalità di questa categoria. Io ci sto lasciando l’anima e il cuore su tutto e qualcuno forse non lo ha ancora capito».

TABELLINO

OPITERGINA-TREVISO 2-1 (2-0)

OPITERGINA Tonon, Michielin (st 38′ Fregonas), Serafin, De Faveri, Cittadini, Campagnolo (st 34′ Cella), Zilli, Gilde, Cattelan, Santagata, Cappellotto. All: Piovanelli.
TREVISO Berto (st 1′ Franco), Kastrati, Marchiori, Callegaro (st 43′ Forato), Rosina, Tessari, Carraro, Nichele, Guercilena (st 14′ Banzato), Garbuio, De Marchi (st 1′ Meite). All: Pala.
MARCATORI pt 8’Santagata, 17′ Gilde; st 39′ Garbuio.
ARBITRO Poto di Mestre.
NOTE ammoniti: pt 27′ Nichele (TV), pt 42′ Santagata(op). Espulsi: st 29′ Nichele (TV) per somma di ammonizioni, st 43′ Callegaro (TV). Angoli: 4- 4. Rec:  2′ + 4 ‘.