Portomansuè ko 3-1, Allievi campioni dopo una partita tesissima

Gli Allievi biancocelesti hanno conquistato il titolo provinciale nonostante un finale di stagione problematico

Gli Allievi del Treviso si laureano campioni provinciali e “vendicano” la prima squadra piegando il Portomansuè per 3-1. Ma al San Vigilio di Montebelluna succede di tutto.  Dopo un primo tempo tranquillo, chiuso agevolmente sul 3-0 (doppietto di Suarez e rigore di Paulillo) da un Treviso cinico sotto porta e perfetto in difesa, la ripresa vede crescere il nervosismo tra i biancoverdi. Dopo un gol annullato per fuorigioco, il Porto accorcia ma nel giro di cinque minuti rimane in dieci dopo le proteste esagerate di Sakajeva. La partita si innervosisce e dopo neanche dieci minuti i biancoverdi rimangono in nove: a seguito un’entrata molto pericolosa, Gjecu protesta troppo e, dopo il giallo, si becca il rosso. Anche lui negli spogliatoi, dove raggiunge il compagno di squadra e mister Bianco, pure lui allontanato per proteste. Il caldo torrido e la stanchezza fanno il resto: nel finale il Treviso segna il quarto gol, ma la rete viene annullata per una carica sul portiere; tra Zogaj e l’estremo difensore Bessega sembra nascere un battibecco, si passa presto agli spintoni e l’estremo difensore del Porto perde completamente la testa: rifila un destro in pieno volto a Zogaj  e lo mette ko, cercando di infierire sull’attaccante del Treviso ormai steso sul campo. I compagni di squadra di Bessega lo separano a fatica dalla “vittima”, ma ormai è scoppiato il finimondo. La partita, già sospesa a metà tempo dopo un un serio infortunio al ginocchio di un centrocampista del Porto, si ferma per circa altri dieci minuti. Il portiere, terzo espulso per i biancoverdi, ritorna “scortato” a fatica dai suoi negli spogliatoi. E dopo le cure prestate a Zogaj, l’arbitro non può far altro che sancire la fine della partita.

A fine partita c’è fin troppa tensione nell’aria per una partita di calcio giovanile. Tanto che, pur non essendoci chiaramente la tifoseria organizzata della prima squadra, al San Vigilio arrivano quattro auto dei carabinieri per controllare la situazione. Nello spogliatoio biancoceleste l’entusiasmo è comunque alle stelle, gli Allievi festeggiano una vittoria meritatissima, dopo una regular season dominata dall’inizio alla fine e play-off convincenti. Un applauso ai ragazzi, ma soprattutto a quei  genitori che negli ultimi mesi hanno sostenuto concretamente la squadra.

Per l’Acd Treviso di Visentin, dopo la piccola delusione dei Giovanissimi eliminati in semifinale, si tratta del terzo “titulo” stagionale dopo la vittoria del Trofeo Regione Veneto con la prima squadra (sperando che valga l’Eccellenza) e la promozione della Juniores regionale negli élite dopo il primo posto nel proprio girone.  A livello di risultati un primo anno molto positivo per la società, insediatasi solo un anno fa, anche se per crescere e  guadagnare ulteriore credibilità c’è ancora tanto lavoro da fare. Adesso manca solo la ciliegina sulla torta: la promozione “ritardata” in Eccellenza della prima squadra.

Nel primo video del canale ufficiale Acd Treviso gli highlights della partita e il convulso finale di partita; nel secondo la premiazione e i festeggiamenti dei biancocelesti.

 

TABELLINO

TREVISO-PORTOMANSUE’ 3-1 (3-0)

MARCATORI: 7′ e 44′ Suarez, 14′ Paulillo (rig), 73′ Biondo.

TREVISO : Santello, Giacomin, Sartor, Paulillo, Panziera, Visentin, Suarez (76′ Tollardo), Pastrello (80′ Zogaj), Scandiuzzi (88′ Condotta), Poletti (69′ Rhiti), Mattiazzo. All: Tappari.
PORTOMANSUE’ : Bessega, Borgolotto, Sarri, (60′ Buongiorno), Tonello, Sakajeva, Tommasella (70’Dalle Nogare), Periti, Maurutto, Vladi (48′ Biondo), Tamburro,Gjeci. All: Bianco.
ARBITRO: Albano di Venezia.
NOTE: Spettatori 650 circa. Espulsi mister Bianco, Sakajeva e Gjecu per proteste. Bessega per comportamento anti sportivo ai danni di Zogaj . Angoli 5-4 per il Treviso. Recupero: 0′ + 5′.