La “dolce” beffa di Nervesa qualifica un sorprendente Treviso

nervesa-treviso

Quello che al triplice fischio finale, sul campo di Nervesa, sembrava uno sfortunato pareggio, si trasforma in una dolce beffa per il Treviso. Dolce perché, nonostante la rimonta subita nei dieci minuti finali, i biancocelesti grazie al confronto con i risultati degli altri triangolari possono già essere sicuri della qualificazione. In questa edizione le squadre (due in più rispetto agli anni scorsi) sono state distribuite in quadrangolari e triangolari; inoltre sono stati introdotti gli ottavi di finale, aprendo le porte a un numero maggiore di qualificate. Così, mentre nei quattro triangolari passano le prime due classificate, nei cinque triangolari si qualificano le prime e le migliori seconde. Al momento il girone del Treviso è l’unico in cui la seconda classificata può avere più di tre punti, dunque i bianbcocelesti sono già qualificati a prescindere dal risultato di Istrana-Nervesa che si giocherà il prossimo 19 settembre. Questo il quadro dei triangolari, che vedono già qualificate anche Arcella e Tombolo.

Girone 3: Montecchio Maggiore 3, Belfiorese 1, Calidonense 1. Ultimo turno: Belfiorese-Montecchio Maggiore.

Girone 4: Tombolo Vigontina 6, Football Valbrenta 0, Luparense 0. Ultimo turno: Luparense-Football Vabrenta.

Girone 5: Pozzonovo 3, Abano 3, Piovese 0. Ultimo turno: Piovese-Pozzonovo.

Girone 6: Arcella 6, Borgoricco 0, Giorgione 0. Ultimo turno: Giorgione-Borgoricco.

Girone 8: Treviso 4, Nervesa 1, Istrana 0. Ultimo turno: Nervesa-Istrana.

La qualificazione anticipata, che sarebbe stata sicura già al 90° in caso di successo a Nervesa, conferma le buone impressioni nel nuovo Treviso in questo strano precampionato. Premesse che fanno ben sperare per la stagione ai nastri di partenza, anche se non bisogna illudersi troppo, perché spesso i risultati della Coppa vengono stravolti con l’abbassamento delle temperature… Ciò vale per tutte le squadre, a maggior ragione per un Treviso nuovo di zecca e non ancora al completo. Non si sono ancora sbloccati, infatti, i transfer relativi al pilastro difensivo sloveno Bojan Djukic e i tre sudamericani. Assenza non da poco per una squadra che, complice anche qualche infortunio, si è presentata a Nervesa con tanti under. Molti hanno ben figurato anche al Gipo Viani, confermando le buone impressioni delle amichevoli estive. Ma per puntare in alto gli innesti dei senior non ancora disponibili sono fondamentali. Proprio a Nervesa una squadra molto giovane ha pagato un po’ di inesperienza con la fulminea rimonta del Nervesa, che nel finale avrebbe completato il clamoroso sorpasso senza un grande intervento di Rossetto.
Lo stesso calo dell’ultimo quarto d’ora evidenziato dai tifosi a Istrana questa volta è costato caro. E anche in questo caso fatali sono stati alcuni errori di troppo sotto porta, visto che il Treviso ha sfiorato il terzo gol quando era avanti di due gol e subito dopo il pareggio del Nervesa. Ora testa al Lia Piave per la prima di campionato, che stando alla comunicazione ufficiale del club gialloblu non giocherà a San Polo di Piave ma a Ormelle.

NERVESA-TREVISO 2-2 (0-1)

MARCATORI: 17’ pt Baggio; 55’, Corò; 73’ Visentin M.; 85′ Sciancalepore.
NERVESA: Mion, Anselmi (30’ st, Sandri), Basi Manolache (41’ st, Rossetto), Marcon, Franchetto, Ton, Magli (10’ st, Luna), Fracaro (37’ st, Pinarello), Sciancalepore, Mason (30’ st, De Martin), Visentin M. A disp.: Visentin A., Sica, Dametto, Concas. All.: Baldi.
TREVISO: Rossetto, Cazzaro, Granzotto (31’ st Guerra), Fiorotto (1’ st, Secco), Pegoraro, De Biasi, De Marchi, Livotto, Garbuio, Baggio, Corò (16’ st, Scarpa). A disp.: Dan, Lazzaro, Guida, Seno. All.: Graziano.
ARBITRO: Picelli di Mestre; assistenti: Fiorese e Callovi.
NOTE: campo in discrete condizioni, nuvoloso, temperatura mite, spettatori 550 circa con folta rappfresentanza ospite. Ammoniti: Visentin M. del Nervesa; De Biasi, Granzotto e Cazzaro del Treviso  angoli: 3-3; fuorigioco: 7-1 per il Treviso; recuperi: pt 2’, st 4’.

Gli highlights del canale ufficiale Acd Treviso