Il Treviso a Spresiano per battere il mal di trasferta

La vittoria contro l’Opitergina ha ridato linfa all’ambiente biancoceleste, ma l’impresa del Tenni perderebbe valore se il Treviso perdesse troppi punti nelle prossime due trasferte. Lovispresiano e Villorba sono appaiate al quinto posto (19 punti) a un solo punto dalla zona play-off, chiusa dal Città di Caorle/La Salute. Un ottimo risultato per due squadre che puntano a conquistare una salvezza tranquilla dopo le difficoltà della scorsa stagione. Il Treviso le ha affrontate e battute entrambe nel girone del Trofeo Regione Veneto, ma in campionato è un’altra storia, inoltre i biancocelesti hanno vinto appena due partite in trasferta (al debutto a Vedelago e quasi due mesi fa a Cavarzano, alla seconda partita con Bellotto in panchina).

Il Lovis, tra l’altro, è una squadra ostica soprattutto in casa, e già due anni fa il Treviso era uscito dal Comunale di Spresiano con un misero 0-0, dopo aver giocato una delle più brutte partite di quella stagione. I biancoblu sono ancora allenati dall’indimenticato ex Andrea Boscolo: arrivato a febbraio, ha portato la squadra alla salvezza dopo i play-out contro la Julia Saggitaria; in questa stagione sta ottenendo risultati importanti, piazzandosi davanti a squadre sulla carta più attrezzate. Cinque vittorie, 4 sconfitte e altrettanti pareggi e la quarta miglior difesa del girone D (13 gol, insieme all’Ambrosiana Trebaseleghe) dietro a Opitergina (6), Città di Caorle (8) e Treviso (11), e in casa ha perso solo contro l’Opitergina (0-1) tre settimane fa.