L’analisi biancoceleste, vol. 7

E’ stato un Treviso bello e sfortunato quello visto domenica a Pordenone; bello perchè soprattutto nel primo tempo la prestazione della squadra è stata di livello assoluto per la categoria; sfortunato perchè se quel tiro di Torromino quasi allo scadere della seconda frazione fosse finito in rete al posto di colpire il palo interno, staremo qui a parlare di vittoria meritata per il Treviso, nonostante il Pordenone, pareggiando, non abbia rubato nulla.
Le indicazioni di domenica non possono che essere state positive: la squadra ha giocato un ottimo primo tempo, il migliore da questo inizio di stagione, calando nel secondo anche a causa del campo reso pesantissimo dalla pioggia scesa senza tregua dalla mattinata; la difesa ha retto l’urto del temibile tridente neroverde anche con l’assenza di Visintin, che si temeva potesse essere determinante visto l’alto rendimento tenuto finora dal centrale difensivo goriziano, con l’unica vera indecisione del giovane Granati, autore per il resto di un’ottima gara, e che ha permesso ai ramarri di portarsi in vantaggio; a centrocampo ottimo il rientro di Ferronato, con Spinosa e Bandiera ottimi interni, veramente instancabili; davanti Ferretti e Perna iniziano a cercarsi, e la cosa non può che farci piacere.
Sembra tutto bello, però Veneziamestre ci ha superato in classifica data la loro vittoria (un po’ sofferta, a sorpresa) contro il Montecchio; ma la sorpresa più grossa di giornata è arrivata da Sandonà, dove lo Jesolosandonà ha perso incredibilmente contro il Torviscosa, squadra che finora aveva perso 4 delle 6 partite di questo inizio di stagione; pareggio invece per l’ Union Quinto a Rovigo, che in casa non sa proprio vincere, e sconfitta anche per il Chioggiasottomarina in quel di San Vito al Tagliamento, con la Sanvitese autentica sorpresa di questo inizio di stagione e che ha superato in classifica, agganciando il quinto posto, proprio i granata.
Alla resa dei conti quindi il Veneziamestre è stata l’unica squadra delle prime cinque che ha colto l’intero bottino in quest’ultima giornata; arancioneroverdi che ora sono attesi da una trasferta dura contro il San Paolo Padova, che in casa finora non ha mai perso sul campo, perdendo solo a tavolino con il Belluno e pareggiando con lo Jesolosandonà; il Chioggiasottomarina invece ospita il Montebelluna, la Sanvitese farà gli onori di casa al Belluno, mentre l’Union Quinto riceverà l’Este, in netta ripresa in queste ultime partite.
Big-match di domenica, neanche a dirlo, quel Treviso-Jesolosandonà che stiamo tutti aspettando con molta attesa.