Il punto sul girone B della Promozione dopo la 13a giornata

John Joe Floriani

John Joe Floriani, capocannoniere della Godigese

Dieci squadre su sedici comprese in otto punti: questa la classifica consegnata dalla 13a giornata, caratterizzata da un paio di risultati eclatanti. Tutto “merito” della (apparente?) crisi del Sarcedo, che a Caldogno ha raccolto la terza sconfitta di fila (la quarta, dopo quella del debutto stagionale). I padroni di casa hanno legittimato il successo, risultando superiori agli ospiti per gran parte del match. Il gol di Marcante a inizio ripresa ha rimediato all’errore dal dischetto di Piovan nel primo tempo. La squadra di Ferronato rimane seconda, a un solo punto dall’Eurocalcio Cassola, che scivolando nel più classico dei testacoda ha conosciuto il primo ko in campionato. L’impresa di giornata è del Cornedo, penultima forza del girone B, trascinato dalla seconda doppietta consecutiva di Bellotto, che una settimana prima aveva rimontato uno doppio svantaggio a un’altra big, il Nove Stefani. I padroni di casa, dopo essere stati salvati dalla traversa, hanno segnato due reti in cinque minuti, e nella ripresa, nonostante il gol ospite, sono riusciti a portare a casa il successo senza rischiare troppo. Al secondo posto, insieme al Sarcedo, c’è la Godigese, che a Loreggia ha dimostrato tutta la propria prolificità offensiva liquidando i padroni di casa con tre gol nel primo quarto d’ora. I biancoblu sono la squadra del momento, ma visto l’organico e le ambizioni estive della società non è certo una sorpresa vederli così in alto. Continuano a peccare di costanza gli eterni rivali del Cartigliano, che a Piovene Rocchette rimediano tre sberle dall’altra grande rivelazione del momento; ancora protagonista Calgaro, che con una doppietta (ma un rigore sbagliato) consolida il primato nella classica marcatori. Il Summania dopo il fortunoso 0-0 di Treviso ha cambiato marcia: 4 vittorie e 2 pareggi, e 14 gol fatti; passato in vantaggio con il sigillo del solito Crestani, il Cartigliano ha perso un’occasione ghiotta per avvicinarsi alla vetta, e al contempo si ritrova il fiato sul collo del gruppone a ridosso della zona play-off. A guidarlo c’è proprio il Treviso, staccato di un punto, che dopo 350 minuti di astinenza ritrova il gol e una vittoria interna che mancava da quasi due mesi. Altra domenica da dimenticare per il Petra Malo: l’effetto Fontana è durato appena due partite valse quattro punti, e le due sconfitte consecutive hanno spinto i nerostellati al sest’ultimo posto, seppure in coabitazione con l’Azzurra Sandrigo, sconfitta di misura a Mussolente (decisivo il rigore del misquilese Guidolin a un quarto d’ora dal termine) dopo una partita molto equilibrata e avara di emozioni. I gialloneri tallonano il Treviso insieme al Nove Stefani, che sbroglia senza troppi patemi la pratica Rossano con un gol per tempo di bomber Gianluca Caciotti. I gialloblu rimangono in fondo alla classifica, e ora la zona play-out è distante ben cinque punti in virtù dell’impresa compiuta dal Cornedo, ora a quota undici con due deluse che non riescono proprio a vedere la luce in fondo al tunnel. A Loreggia l’arrivo di Anali al posto di Volpato non ha prodotto alcun risultato concreto, mentre l’ex tecnico Liviero, arrivato a Campigo in estate con un gruppone di ex biancorossi, è appena stato esonerato. Al suo posto Alberto Maggiotto, storico mister dei castellani, con i quali ha conquistato un campionato di Seconda categoria e una coppa di Prima valsa il salto in Promozione. Per l’ormai ex tecnico Liviero è stata decisiva la sconfitta interna con l’Ambrosiana Trebaseleghe; avanti con Marchioro, nella ripresa i gialloblu hanno concesso due gol nel giro di tre minuti agli ospiti (doppietta di Pavanetto). Per i padovani la scalata continua: adesso la zona play-off dista solo tre punti. Nel prossimo turno il match di cartello è a Sarcedo, dove l’ex dominatrice del girone ospiterà il Treviso, a caccia del quinto posto insieme Ambrosiana Trebaseleghe (che ospiterà proprio il Cartigliano), Nove Stefani e Summania. Match più agevoli per l’Eurocalcio Cassola e Godigese, che ospiteranno Rossano e Cornedo.

RISULTATI 13a GIORNATA

Caldogno Rettorgole-Sarcedo 1-0
Campigo-Trebaseleghe 1-2
Cornedo-Eurocalcio Cassola 2-1
Mussolente-Azzurra Sandrigo 1-0
Loreggia-Godigese 1-3
Rossano-Nove Stefani 0-2
Summania-Cartigliano 3-1
Treviso-Petra Malo 3-1

CLASSIFICA

Eurocalcio 26
Godigese 25
Sarcedo 25
Caldogno Rettorgole 24
Cartigliano 21
Treviso 20
Nove Stefani 19
Mussolente 19
Ambrosiana Trebaseleghe 18
Summania 18
Azzurra Sandrigo 14
Petra Malo 14
Loreggia 11
Campigo 11
Cornedo 11
Rossano 6

14a GIORNATA

Ambrosiana Trebaseleghe-Cartigliano
Azzurra Sandrigo-Campigo
Caldogno Rettorgole-Loreggia
Eurocalcio Cassola-Rossano
Godigese-Cornedo
Nove Stefani-Summania
Petra Malo-Mussolente
Sarcedo-Treviso

STATISTICHE

Miglior attacco: Cartigliano (25).
Miglior difesa: Sarcedo (6).
Peggior attacco: Campigo (10).
Peggior difesa: Rossano (30).
Miglior differenza reti: Eurocalcio Cassola (+10).
Peggior differenza reti: Rossano (-18).
Imbattibilità interna: Eurocalcio Cassola, Cartigliano.
Squadre con più vittorie: Sarcedo, Godigese (8).
Squadre con più sconfitte: Rossano (9).

Squadre con meno vittorie: Rossano (1).

Squadre con meno sconfitte: Eurocalcio Cassola (1).

CLASSIFICA MARCATORI

 

12 RETI: Calgaro (Summania)

6 RETI: Bellotto (Cornedo), G, Caciotti (Nove Stefani), Primucci (Petra Malo).

5 RETI: Guiotto (Cornedo), Cirotto, Crestani (Cartigliano), Floriani (Godigese), Carani (Loreggia), Quell’Erba (Treviso).
4 RETI: Pavanetto (Ambrosiana Trebaseleghe), Panozzo (Caldogno Rettorgole), Pontarollo (Eurocalcio Cassola), Lazzaro, Marchesan (Godigese), Stocco (Loreggia), Rodato (Mussolente), Battaglia (Nove Stefani).

3 RETI: Sartoretto (Ambrosiana Trebaseleghe), Bertolin, Maita (Azzurra Sandrigo), Piovan, Marcante (Caldogno Rettorgole), Zanotto, Cortese (Cartigliano), Bortoli, Cogo (Eurocalcio Cassola), Righetto (Loreggia), Lorenzi (Petra Malo), Nicoletti (Rossano), Vassarotto, Fabris (Sarcedo), Simonato (Summania), Vio, Dal Compare, La Cagnina (Treviso).

2 RETI: Cappella, Veronese (Ambrosiana Trebaseleghe), Contro, Peruzzo (Azzurra Sandrigo), Libralato (Campigo), Tellatin, Rinfieri (Cartigliano), Marchesini, Nardi (Cornedo), Piazza, Cecchetto, Volpato, Martini (Godigese), Stefanelli (Loreggia), Cornale, Cosma (Mussolente), Foletto, Abrefah (Nove Stefani), Zanella, Clementi, Savio (Petra Malo), Hannioui, Baggio M., Pasquetti, (Rossano), Belli (Sarcedo), Livotto (Treviso).

1 RETE: Visentin, Zorzetto, Del Bello, Trombetta N., Fenso, Zanella (Ambrosiana Trebaseleghe), Camarà, Di Felice, Cuman, Graziani (Azzurra Sandrigo), Paoli, Casale, Pantic, Rosario (Caldogno Rettorgole), Mattiazzo, Dal Zilio, Muccignato, Bacchin, Pinton, Neculai, Torresan, Marchiori (Campigo), Trentin, Faresin, Musnoski, Xamin (Cartigliano), Marchesini (Cornedo), Cuman, Battistello, Costiero, Fellegara, Dissegna Mauro, Dissegna Marco (Eurocalcio Cassola), Alberton, Basso, Marconato (Godigese), Fabrin (Loreggia), Moro, Miotto, Guidolin (Mussolente), A. Caciotti, Covolo, Gallina (Nove Stefani), Scapellato, Del Giudice, Dal Santo, Zancan (Petra Malo), Samir, Dalla Gasperina, Memewdoski (Rossano), Barbieri, Gheller, Samà (Sarcedo), Petrobelli (Summania), Giuliato (Treviso).