Bellaria Igea Marina-Treviso (6 novembre 2011)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Bellaria Igea Marina-Treviso 1-1
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
dodicesima giornata A/R:
Luogo:Stadium.png
San Marino
Data:Nuvola apps date.png
domenica 6 novembre 2011
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Monaco di Tivoli.
Formazioni
Stemma bellariaigeamarina small.png Bellaria Igea Marina :
(4-3-3)
Venturi; Severi, Rolandone, Martinelli, Sonzogni; Forte, Briglia, Mariani (85' Morena); Rossi (68' Bamonte), Fioretti, Turchetta. Allenatore: Campedelli.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello; Cernuto, Biagini, Di Girolamo, Beccia (60' Torromino); Stentardo (50' Maracchi), Giorico, Malacarne; Madiotto (46' Gallon); Ferretti, Perna. Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
34' Turchetta su rig. (B), 88' Maracchi (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Bellaria Igea Marina-Treviso è la dodicesima giornata del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata domenica 6 novembre 2011.

Indice

Introduzione

Quattro punti nelle ultime tre partite: un cammino non da primi della classe. Stiamo esagerando? Si, stiamo esagerando, soprattutto se consideriamo le squadre affrontate dal Treviso nella scorsa settimana: il Mantova, che prima del nostro incontro era in netta ripresa dopo il cambio in panchina, il Casale, secondo in classifica e squadra che finora ha convinto di più assieme ai biancocelesti, e il Rimini, quarto in classifica e squadra molto difficile da affrontare.

Novembre dovrebbe essere più "morbido" sia come numero di partite (5) sia come blasone delle squadre da affrontare, sia considerando la loro posizione in classifica; si parte dal Bellaria, squadra romagnola della provincia di Rimini, che anche per la partita con il Treviso non giocherà nello stadio di casa, il Nanni, bensì allo stadio Olimpico di Serravalle, a San Marino.

L'avversario: Stemma bellariaigeamarina small.png Bellaria Igea Marina 

Il Bellaria nasce nel 1912, e fino al 1968 ha sempre militato in campionati dilettantistici regionali, raggiungendo nel 1954 la promozione in Promozione Emiliana, e successivamente, dopo il 5° posto del campionato 1956/57, l'ammissione nel Campionato Nazionale Dilettanti, fase Emiliana; nel 1957/58 ottiene un ottimo secondo posto, a un solo punto dal Salina Cervia, che verrà promosso in IV serie. Nel 1966/67 otterrà la promozione in Prima Categoria Emiliana, e l'anno dopo, grazie al primo posto nella Prima Categoria Emiliana, verrà promosso, per la prima volta nella sua storia, in un campionato nazionale, ovvero la Serie D; in questi anni il Bellaria sfiorerà ripetutamente la promozione in serie C, grazie ai secondi posti nella stagione 1970/71, per un solo punto alle spalle del Giulianova, e nella stagione 1972/73, dopo aver perso lo spareggio-promozione con il Riccione per 1-0. Nella stagione 1974/75 retrocede in Promozione Emiliana, ma l'anno successivo grazie alla vittoria del campionato (con un solo punto di vantaggio nei confronti del Forlimpopoli) ci fu il ritorno immediato nella 4a divisione nazionale; tre anni più tardi ci fu la retrocessione in Promozione, e il Bellaria salutò i campionati nazionali per più di 3 decenni, nei quali ottenne due promozioni in Promozione (1993/94 e 1994/95, dopo aver ceduto il titolo) e nel 1995/96 ottenne la promozione in Eccellenza grazie a un secondo posto; nel 1998/99 i biancoazzurri vinsero il campionato di Eccellenza Emiliano-Romagnola con ben 6 punti di vantaggio sul Granarolo Bologna, e ritornarono in serie D; nel 2002/03 il Bellaria arrivò 4°, e ottenne il pass per gli spareggi play-off; superato il primo girone ai danni del Rovigo e del Real Montecchio, il Bellaria venne promosso in serie C2 e quindi tra i professionisti per la prima volta nella sua storia; da quel momento, i romagnoli non hanno più fatto ritorno tra i dilettanti, anche se 2 anni fa hanno perso i play-out contro il Poggibonsi, venendo poi successivamente riammessi in C2; il miglior risultato della storia è il 9° posto a soli 4 punti dai play-off, del campionato 2005/06.

C'è un pezzo del Bellaria nella Juventus che sta guidando il campionato di serie A in questa stagione. Emanuele Giaccherini ha infatti disputato gli ultimi anni delle giovanili a Cesena, e in virtù del rapporto di gemellaggio tra le società da tempo esistente, è stato ceduto in prestito al Bellaria per le stagioni 2005/06 e 2006/07. La prima stagione è ottima, e l'attaccante esterno disputa 30 partite, realizzando anche un gol, e contribuendo in modo decisivo al sopracitato miglior risultato finale della storia del Bellaria Igea Marina Calcio; l'anno successivo l'inizio è promettentissimo, ma dopo 7 presenze e due gol segnati, il giocatore nativo di Talla (in provincia di Arezzo) si infortunò gravemente, mettendo la parola fine alla sua stagione; a fine campionato, Giaccherini sembrava intenzionato a smettere col calcio e a tornare a casa per trovarsi un lavoro, ma i suoi amici gli fecero cambiare idea. L'anno successivo a Pavia fu ottimo (27 presenze e 9 gol), il Cesena lo riportò al Manuzzi e grazie a tre stagioni strepitose (due promozioni consecutive e una grande salvezza in serie A) la scorsa estate è arrivata la chiamata della Juventus.

Il Bellaria aveva iniziato bene questo campionato, collezionando 13 punti nelle prime 7 partite, cogliendo 4 vittorie di prestigio contro Entella, Casale e Cuneo in casa e contro il Mantova fuori, pareggiando contro il Santarcangelo e cedendo solo a Valenzana e nel derby a San Marino contro i padroni di casa; la partita che sembra aver causato una svolta negativa al campionato dei Bellariesi è la sconfitta nel derby di Rimini; successivamente sono arrivate altre due sconfitte in trasferta (a Borgo a Buggiano e ad Alessandria, contro i non irresistibili grigi di questo inizio stagione) e lo scialbo pareggio casalingo contro il Renate. Una cosa c'è da dire: il Bellaria finora è stato disastroso in trasferta, ma in casa non ha mai perso, neanche se consideriamo la coppa Italia di serie C; in tutto i biancoazzurri hanno collezionato 4 vittorie e tre pareggi; certo, non si può considerare il "Nanni" come un fortino inespugnabile, dato che il Bellaria ha giocato sostanzialmente in casa solo nell'ultima partita contro il Borgo a Buggiano, però questo dato ci deve far riflettere. Per quanto riguarda la formazione, mister Campedelli è solito proporre il 4-3-3. Il portiere titolare è Venturi (classe 1992, proveniente dalla primavera del Bologna); solitamente i due terzini sono, sulla destra Buda (1986, una stagione allo Spezia in B, poi San Marino, Bellaria e Lecco tra C1 e C2), anche se nelle ultime partite ha giocato Severi (1988, a Bellaria dal 2008, quest'anno messo sotto contratto a metà ottobre), mentre sulla sinistra agisce Sonzogni (1988, l'anno scorso al Pontisola in D); la coppia centrale è composta da Fantini (1984, ex Forlì in D) e Bamonte (1984, una carriera tra serie D ed Eccellenza Romagnola, mentre l'anno scorso è arrivata l'occasione tra i professionisti con il Bellaria, sfruttata alla grande); il regista della squadra è Briglia (1988, Primavera del Verona, al Bellaria dal 2008, 116 presenze e 1 gol), le due mezzale sono Mariani (1992, titolare l'anno scorso al Renato Curi in D), e Forte (1990, confermato); la punta centrale è il brasiliano De Cenco (1989, confermato, 6 gol in 19 partite l'anno scorso, già a quota 3 quest'anno), supportato sugli esterni da Turchetta (1991, Primavera del Cesena, confermato, l'anno scorso 12 presenze, quest'anno 2 gol in 11 presenze), mentre per l'altro attaccante esterno probabile ballottaggio tra Rolandone (1989, Primavera del Torino, finora ha sempre giocato in C2 con Pro Vercelli, Latina e Canavese) e Fioretti (1990, 30 gol nelle ultime due stagioni a Pontevecchio in serie D), con il possibile spostamento in avanti di Sonzogni. Formazione quindi senza grandi nomi, e politica società chiara: puntare su giovani provenienti dalle categorie inferiori oppure in prestito dalle grandi squadra (in particolare il Cesena, con il quale il Bellaria ha un rapporto di gemellaggio ormai storico, Giaccherini docet).

Situazione interna

Il Treviso troverà quindi pane per i suoi denti; il Bellaria non può permettersi ulteriori passi falsi, la zona play-out dista un solo punto, e una sconfitta vorrebbe dire l'apertura di una piccola crisi; i biancocelesti però arrivano a questo incontro più tranquilli rispetto agli avversari, forti del primato in classifica e senza la necessità di dover fare per forza la partita; abbiamo visto nella partita di Casale cosa può significare tutto ciò... Aggiungiamoci poi che finora il Treviso ha sicuramente giocato meglio in trasferta che in casa (nonché ha raccolto anche più punti fuori dalle mura amica, dove è ancora imbattuto), e allora non si può che essere fiduciosi. Per la partita di domani, mister Zanin dovrebbe avere a disposizione quasi tutti i suoi giocatori: anche Visintin ha recuperato dallo stiramento, e quindi ci sarà di nuovo il ballottaggio a 3 tra il centrale goriziano, Di Girolamo e Biagini per i 2 posti al centro della difesa; ballottaggio anche sulla fascia sinistra tra Beccia e Paoli, mentre sembrano essere sicuri del posto Sartorello, Cernuto, Giorico, Malacarne, Madiotto, Perna e Ferretti; l'unico indisponibile potrebbe essere Maracchi che ha saltato le ultime due partite per un problema muscolare; non dovesse farcela, consueto ballottaggio Bandiera-Stentardo.

Precedenti

Treviso e Bellaria si affrontano per la prima volta nella loro storia.

La partita

Pareggio del Treviso oggi allo stadio Olimpico di San Marino contro il Bellaria. Vantaggio romagnolo al 33' su calcio di rigore di Turchetta, pareggio del Treviso all'88' di Maracchi di testa su cross di Torromino. Partiamo subito col dire che, alla resa dei conti, il pareggio conquistato in extremis oggi suona come una vittoria; prima di tutto per come si era messa la partita, con il Treviso incapace di creare seri problemi alla porta bellariese dopo essere stato in svantaggio; e seconda cosa perché, nonostante la superiorità numerica, oggi il Treviso non era sicuramente nella giornata migliore della stagione.

Cronaca

Le pagelle di
Bellaria Igea Marina-Treviso
Giocatore Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Sartorello 6 7
Cernuto 5,5 5,5
Biagini 6 6
Di Girolamo 6,5 5,5
Beccia 5,5 5,5
Torromino 7 6,5
Stentardo 6 6
Maracchi 7 7
Giorico 6 5,5
Malacarne 6 5,5
Madiotto 5,5 5
Gallon 6,5 6,5
Perna 5,5 5,5
Ferretti 6 6

Zanin conferma per l'ennesima volta la formazione tipo, con Sartorello in porta, Cernuto e Beccia sulle corsie laterali, Biagini e Di Girolamo al centro della difesa; linea di centrocampo composta, da destra verso sinistra, da Stentardo, Giorico e Malacarne, Madiotto trequartista alle spalle di Perna e Ferretti.

La prima occasione è per il Bellara, con Turchetta che supera Stentardo e conclude, con Sartorello che controlla agevolmente; al 6' ottimo spunto di Madiotto che si procura una punizione dal limite dell'area, batte Beccia, colpo di testa di Stentardo bloccato da Venturi, ma l'arbitro aveva ravvisato un fallo; al 10' Giorico pesca Malacarne che crossa per Ferretti: colpo di testa del Falco, oggi in giornata non positiva, palla alta; al 12' cross di Chiaretti per Rossi, colpo di testa abbondantemente fuori; al 13' Rossi prende in controtempo Biagini e Di Girolamo e calcia di prima intenzione, palla di poco sopra la traversa. Al 17' Turchetta supera Giorico e Biagini e crossa al centro, ma nessuno riesce ad intervenire. Al 22' Treviso vicino al vantaggio: corner di Giorico, Ferretti sul primo palo spizza la palla obbligando Venturi a una grande parata; sulla ribattuta si avventa Di Girolamo che di destro coglie la traversa; sulla prosecuzione dell'azione Perna tira sul primo palo, Venturi devia in corner; al 30' Biagini salva su Fioretti prima che l'attaccante arrivi alla conclusione; al 34' Bellaria in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo la palla arriva a Rolandone che tira da fuori area, ma il pallone viene respinto, secondo il direttore di gara, con un braccio da Cernuto, decretando quindi il calcio di rigore, che Turchetta trasforma, spiazzando Sartorello; il primo tempo finisce praticamente qui, c'è ancora tempo per le proteste di Ferretti, fermato per ben due volte in fuorigioco almeno dubbio.

Inizia il secondo tempo, Zanin inserisce Gallon al posto di un abulico Madiotto; proprio il sardo al 53' è autore di una grande azione, viene agganciato al limite dell'area, ma il Treviso non sfrutta a dovere la punizione; due minuti prima Maracchi aveva rilevato Stentardo; al 61' mister Zanin rischia il tutto per tutto, inserendo Torromino che rileva Beccia, mandando Malacarne a fare il terzino sinistro, Maracchi a fare coppia a centrocampo con Giorico, e Torromino in attacco a fianco di Perna, Ferretti e Gallon, per un inedito 4-2-4 rischiatutto. I cambi però sembrano non dare nessun beneficio al gioco biancoceleste, e anzi è il Bellaria che rischia di raddoppiare al 64' con Turchetta che impegna severamente Sartorello; al 66' l'episodio che cambia la partita: Martinelli rifila una gomitata a Perna, il guardialinee lo segnala all'arbitro, che espelle prontamente il difensore biancoazzurro; al 67' tiro di Torromino, fuori di pochissimo; il Treviso continua a collezionare corner, ma di pericoli verso la porta di Venturi ne arrivano ben pochi, e il Bellaria a 5 minuti dalla fine potrebbe raddoppiare, se non fosse per un Sartorello ancora super a respingere la conclusione di Fioretti; all'88' improvvisamente il Treviso pareggia: cross di Torromino per Maracchi, con il centrocampista triestino che insacca di testa sul primo palo. Al primo dei cinque minuti il Treviso potrebbe addirittura raddoppiare: nuovo cross di Torromino dalla sinistra, la palla finisce a Ferretti che defilato scarica un potente destro, che però finisce sopra la traversa di pochissimo; al 47' il Bellaria si fa di nuovo vivo con Fioretti che però viene nuovamente stoppato da Sartorello. Finisce praticamente qui, e possiamo tranquillamente dire che se una settimana fa una squadra riminese (il Rimini) aveva tolto al Treviso due punti in extremis, questa volta è il Treviso a toglierne altrettanti in extremis ad un'altra una squadra riminese (il Bellaria).

Commento

Pareggio meritato? Forse non per il gioco espresso, ma anche oggi i biancocelesti hanno dimostrato un carattere fuori dal comune, andando a recuperare una partita che sembrava ormai compromessa; tra le note positive, sicuramente Sartorello, oggi superato solo da un calcio di rigore, e Di Girolamo, anche oggi pericolosissimo in fase offensiva, mentre Giorico più passa il tempo più sembra in fase calando; bene anche Maracchi, che sta confermando in questo campionato le innate doti di realizzatore, nonostante sia un centrocampista; e bene anche Torromino, che torna a essere decisivo, dopo un mese di ottobre decisamente abulico.

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti