Borgo a Buggiano-Treviso (5 febbraio 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Versione delle 21:02, 7 feb 2012, autore: Murdock (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Borgo a Buggiano-Treviso 1-0
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
ventiquattresima giornata A/R:
Luogo:Stadium.png
Borgo a Buggiano, PT
Data:Nuvola apps date.png
domenica 5 febbraio 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Federico Fanton di Lodi (Piazzalunga di Bergamo, Corso di Carrara).
Formazioni
Stemma borgoabuggiano small.png Borgo a Buggiano :
(4-3-1-2)
Grandi; Tafi, Di Giusto, Settepassi, Crociani; Corsi (66' Mugelli), Gialdini, Tognozzi; Grassi; Paganelli (92' Di Crescenzo), Rocchi (70' Castaldo). Allenatore: Firicano.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Zattin; Cernuto, Biagini, Di Girolamo (46' Visintin), Beccia; Maracchi, Bandiera (68' Madiotto), Spinosa; Giorico; Ferretti, Torromino. Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
48' Grassi (rig.).
Ammoniti:Yellow card.png
Tafi (B), Di Giusto (B), Cernuto (T), Visintin (T), Giorico (T), Ferretti (T), Gialdini (B), Torromino (T), Grandi (B), Paganelli (B).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
8-3 per il Borgo a Buggiano.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+3'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
214 (per un incasso di 1.300 euro).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Borgo a Buggiano-Treviso è la ventiquattresima giornata (quinta giornata del girone di ritorno) del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata domenica 5 febbraio 2012.

Indice

Introduzione

L'avversario: Stemma borgoabuggiano small.png Borgo a Buggiano 

Il Borgo a Buggiano è la squadra dell'omonimo paese (di appena 8.890 abitanti) in provincia di Pistoia. I suoi colori sociali sono il bianco e l'azzurro e il suo Presidente è Mauro Paganelli. Nonostante la storia del club nel calcio nazionale sia relativamente breve, la società è stata fondata nel lontano 1920. Dopo aver svolto attività a carattere locale fino al 1937, la squadra si affiliò alla FIGC, andando a disputare i campionati toscani; fino al 1952 la squadra si alternò tra i campionati di Prima e Seconda Divisione Toscana; poi, con la riforma dei campionati, la squadra passò alla Promozione Toscana, restandoci fino al 1956 quando tornò in Prima Divisione Toscana; 3 anni più tardi, dopo la vittoria del campionato, il Borgo a Buggiano venne promosso in Prima Categoria Toscana, dove restò fino al 1962, anno della retrocessione in Seconda Categoria Toscana; nel 1975 la squadra vinse il girone di Prima Categoria Toscana, e fece ritorno in Promozione Toscana; verso la fine degli anni 70-inizio anni 80, i biancazzurri ebbero un tracollo che li portò in Terza Categoria Toscana nel giro di 5 anni (con 3 retrocessioni). Nel 1982 e nel 1985 ci furono due promozioni, che portarono la squadra in Prima Categoria, poi, dopo la retrocessione in Seconda Categoria Toscana, tripla promozione nel giro di pochi anni: la prima in Prima Categoria Toscana (1994/95), la seconda in Promozione Toscana (1997/98), la terza in Eccellenza Toscana (1998/99); nel 2000/01 la squadra retrocesse in Promozione Toscana dopo aver perso i play-out contro la Marina La Portuale (0-2 fuori casa, 0-0 in casa); nel 2003/04 altri play-out persi, questa volta contro il Montale (doppio 0-1) e nuova retrocessione in Prima Categoria; da qui però la squadra inanellò una serie di risultati che li ha portati alla situazione attuale: nel 2006/07 promozione in Promozione Toscana, l'anno successivo promozione in Eccellenza Toscana dopo i play-off intergirone; nel 2008/09 la squadra arrivò 3a in Eccellenza, ma fu ripescata in Serie D per ripescaggio. Si tratta della prima promozione in campionati nazionali; il Borgo a Buggiano in Serie D arrivò 10° il primo anno, mentre il secondo anno (2010/11) vinse il proprio girone (D) di Serie D, dopo un lungo testa a testa con il Pontedera, conquistando la prima promozione tra i professionisti del calcio.

Situazione interna

Precedenti

L'unico precedente tra Treviso e Borgo a Buggiano risale alla gara di andata, quando le due squadre pareggiarono per 1-1: vantaggio toscano con Rocchi, pareggio biancoceleste con Torromino.

La partita

Encefalogramma piatto, o quasi. Mentre fuori continua il teatrino (in settimana sono attese nuove, appassionanti puntate...non cambiate canale), dentro il rettangolo verde il Treviso non dà segni di risveglio dal coma profondo in cui è precipitato dopo l'ingannevole vittoria sul Poggibonsi. "Il tempo delle chiacchiere è finito. Fuori l'orgoglio", avevamo scritto ieri, ma a quanto pare il risveglio è ancora lontano. Il giocattolo si è definitivamente rotto e nemmeno Diego Zanin - grande uomo, signore, vero artefice di un miracolo sportivo - non sa più come aggiustarlo. Anche perché fuori, chi gli ha commissionato il giocattolo sembra prenderlo in giro. Lasciamo (momentaneamente) da parte questa faccenda e analizziamo brevemente - per quel poco che conta - la sconfitta di Borgo a Buggiano.

Cronaca

Il Borgo a Buggiano, tre punti sopra la zona play-out, sei dalla zona play-off, deve fare a meno di Morelli e Santini ma può contare subito sull'ultimo colpo di mercato Tognozzi, il duttile centrocampista ex Reggina e Pescara chiamato per far da chioccia a un gruppo composto da tanti under. Il Treviso, che deve fare a meno di Perna (out tre giornate per squalifica), Stentardo e Granati (infortunio), si presenta con gli acciaccati Spinosa e Giorico a centrocampo; davanti l'inscindibile coppia Ferretti-Torromino. Sorprendente scelta tecnica in difesa: dentro Zattin al posto di Sartorello (su questa strana scelta ci torneremo). Il Treviso è in maglia gialla, i primi minuti di marca biancoblu: i pistoiesi partono forte schiacciando gli ospiti nella propria metà campo, ma il gol del 4' viene annullato per un fallo evidente su Di Girolamo. Il brivido scuote il Treviso che prova a pungere: al 14' Ferretti manca il controllo su un bel cross di Cernuto; un minuto dopo Torromino impegna Grandi. Al 25' occasionissima per Ferretti, che scarta due avversari e punta la porta, ma perde l'attimo buono per concludere e si fa stoppare dal rientro di un difensore. Dopo aver corso questi pericolo il Borgo va vicino al gol con Grassi: al 29' impegna Sartorello con un forte tiro dalla distanza, la seconda sfila di poco a lato. Il Treviso tiene, anche se l'iniziativa è prevalentemente dei padroni di casa che nel finale rimediano due gialli (ammoniti i centrali difensivi Tafi e Giusti). Nel finale giallo anche per Cernuto.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione del Treviso, che invece va sotto dopo pochi minuti: al 48' il neo entrato Visintin (out Di Girolamo) stende ingenuamente Paganelli e manda sul dischetto l'implacabile Grassi che mira l'angolo alto e fredda Zattin. Il Treviso incassa il colpo e, intontito, lascia l'iniziativa a un Borgo galvanizzato dall'immediato vantaggio. Al 49' Corsi impegna seriamente Zattin con un tiro dalla distanza, un minuto dopo incornata di Di Giusto con palla che sfiora il palo. Il Treviso non riesce a pungere e a qualcuno saltano i nervi (brutto fallo di Giorico, ammonito); i biancocelesti si rivedono solo al 61', quando Ferretti dopo aver impensierito Grandi con un bel tiro da fuori rimedia un giallo per proteste. Risveglio (a scoppio ritardato) degli ospiti, che al 70' confezionano per puro caso l'occasione più ghiotta della partita: incursione di Beccia sulla sinistra, cross che anche grazie all'effetto del forte vento si trasforma in tiro e sorprende Grandi stampandosi sulla parte alta del palo. L'occasione, come detto, è frutto della casualità: il Treviso anche in Toscana si dimostra lontano parente della squadra ammirata nel girone di andata. Poco gioco, poche occasioni. L'unico che sembra crederci è Torromino: al 78' beffa la difesa, si presenta a tu per tu con Grandi che lo stende. Rigore? No, neanche un regalo al moribondo: l'arbitro Fanton di Lodi estrae il giallo e ammonisce anche Torromino (alla fine saranno 11 gli ammoniti). Manca un quarto d'ora più recupero, ma la partita è già finita. Il Treviso non riesce a creare nessuna azione degna di nota e dopo tre minuti di recupero i giocatori in maglia gialla escono dal campo a testa bassa. Una triste scena a cui stiamo facendo l'abitudine.

Commento

Il Treviso perde per la quinta volta in campionato, la terza consecutiva (tutte per 1-0), la seconda di fila in trasferta; due settimane fa, prima della trasferta a San Marino, il Treviso era l'unica squadra imbattuta in trasferta. Altri tempi. sembra passata una vita. Adesso arrivano solo record negativi, come le tre partite senza segnare. Senza esultare.

Risultati della 24^ giornata (5 febbraio 2012)
  • Santarcangelo-Bellaria: rinviata per neve
  • Giacomense-Lecco: rinviata per neve
  • Virtus Entella-Mantova 3-0: 68' Russo 70' Garin 83' Bertoli
  • Valenzana-Montichiari: rinviata per neve
  • Pro Patria-Poggibonsi 1-1: 61' Pera, 95' Serafini
  • Sambonifacese-Renate 1-1: 41' Zanetti, 69' aut. Orfei
  • Casale-Rimini: rinviata per neve
  • San Marino-Savona: rinviata per neve
  • Borgo a Buggiano-Treviso 1-0: 47' Grassi
  • Cuneo-Alessandria: rinviata per neve
Classifica alla 24^ giornata

Le analogie con il recente passato aumentato giorno dopo giorno. Lo diciamo da alcune settimane, da quando l'implosione del derelitto F.C. Treviso ha subito una drammatica accelerata; un naufragio che ci sembra giorno dopo giorno sempre più inevitabile nonostante le ultime, avventurose manovre del suo intrepido capitano. Tre sconfitte consecutive mancavano dalle ultime giornate della stagione 2008/09: 3-1 a Mantova, 1-0 al Tenni con retrocessione matematica nell'ormai ex C1, una settimana dopo stesso risultato ad Avellino. Due mesi dopo sappiamo tutti com'è finita, con la mancata iscrizione nella nuova Lega Pro e il fallimento. Altra analogia se si pensa al mercato: nel gennaio gli argentinapoletani della Berlet avevano "regalato" al sempre più solo mister Gotti gli sconosciuti italoargentini Frezzotti e Cafasso; ora, pur non avendo ancora firmato Mauro Traini è già intervenuto nel mercato degli svincolati assicurandosi il portiere Gianmarco Campironi ('89), il centrocampista Edoardo Ludovico Pacini ('91) e il difensore Fabio Marzolla ('92). Tre protetti del futuro d.s., ma soprattutto tre giocatori che Diego Zanin non ha mai visto giocare... Emblematiche le dichiarazioni rilasciate dal mister alla stampa locale: a Il Gazzettino di Treviso ha ammesso candidamente di non conoscere i tra nuovi acquisti, «ma Traini mi ha assicurato che sono di valore». Stesso discorso a La Tribuna di Treviso. «Campironi? Pacini? Marzolla? Non li conosco, ma sono curioso di vederli. Provvederò quando saranno qui». Non sappiamo nulla sul reale valore dei giocatori (qualche giovane promessa che negli ultimi tempi tra infortuni e panchine il campo l'ha visto poche volte), ma il punto è un altro. E' stato Zanin - con l'aiuto del dimenticato Tasca - a costruire la squadra gioiello che ha vinto la Serie D e, con qualche modifica, ha sfiorato il titolo di campione d'inverno al primo anno in Lega Pro 2. Ha scelto lui i giocatori, li ha valutati, ci ha scommesso quasi sempre con successo. Ora arriva il guru del mercato Mauro Traini con tre svincolati che nessuno conosce, e chi dovrà allenarli non è nemmeno stato consultato; a noi questo comportamento sembra l'ennesima presa in giro. «In difesa e a centrocampo mancava qualcosa in termini numerici, l'attacco è tra i più prolifici mentre il portiere Sartorello forse sta accusando la mancanza di serenità dell'ambiente». Così ha concluso Zanin (a Il Gazzettino) in merito alla campagna acquisti di Mauro Traini, che ha avuto l'onore di conoscerlo in un frettoloso scambio di battute a Lancenigo... La chiusura su Sartorello di fatto anticipa il sorprendente avvicendamento a Borgo a Buggiano, ma qualcosa non quadra. Sartorello quest'anno ha dimostrato netti miglioramenti, ogni tanto commette qualche leggerezza, ma è indiscutibilmente il portiere titolare e non è certo tra l'imputato per i ko con San Marino e Renate. Zattin nelle poche occasioni in cui era stato impiegato ne aveva combinate di tutti i colori (l'uscita "vado o non vado" nell'andata contro il Borgo a Buggiano costata il vantaggio ospite, e in coppa la doppia papera che ha regalato la qualificazione al Carpi). Scelta incomprensibile quella di Zanin, almeno che dietro essa non di nasconda un messaggio cifrato a chi ha agito alle sue spalle... Di sicuro c'è del grottesco anche in questa scelta di mercato: a Sartorello serviva, già da questa estate, un portiere esperto in grado di aiutarlo nella crescita, ma è arrivato l'oggetto misterioso Zattin. Campironi ha solo un anno di più e meno presenze sulle spalle dell'attuale numero 1, dunque è stato preso per fare il vice Sartorello. E il giovane Sanna (in prestito dal Cagliari)? Mistero. Intanto il sito ufficiale sta vivendo la terza resurrezione in un anno.

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti