Discussione:Treviso-Carpi (24 marzo 2013)

Da Forza Treviso Enciclopedia.

tuttolegapro.com

Da: http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=64178

Top & Flop di Treviso-Carpi 24.03.2013 19:15 di Roberto Pagnan articolo letto 776 volte Fabrizio Melara (Carpi) © foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com

Altra sconfitta per il Treviso: l’esordio di Giovanni Bosi sulla panchina biancoceleste al posto di Gennaro Ruotolo non è fortunato. Colpa del Carpi, che sbanca lo stadio Tenni per 2-1. Ecco top e flop della partita.

TOP

Treviso/Piccioni: altra buona prova del giocatore arrivato a gennaio. Bosi lo schiera terzino ma lui non disdegna qualche avventura in avanti e, pur commettendo qualche errore, dimostra una forza di volontà lodevole. DINAMICO.

Carpi/Melara: per 67’ si vede poco ma il gol segnato dall’esterno è troppo bello e importante per non premiarlo. Una grande staffilata che permette alla sua squadra di rimanere in zona playoff. DETERMINANTE.

FLOP

Treviso/il cinismo sottoporta: per l’ennesima volta i veneti si sbattono, corrono e riescono anche a creare occasioni davanti alla porta avversaria. Ma è proprio in quei frangenti che la squadra è mancata durante tutta la stagione (anche oggi il gol è arrivato grazie ad un calcio piazzato), vanificando tante buone prestazioni. STERILE.

Carpi/Bianco: il capitano non gioca una gran partita, si vede poco e si limita a fare il compitino. "SEI" DI STIMA.


Da: http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=64235

Treviso-Carpi, parlano gli allenatori 25.03.2013 09:15 di Roberto Pagnan articolo letto 414 volte Fabio Brini © foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com

Esordio amaro per Giovanni Bosi sulla panchina del Treviso: la squadra esce battuta fra le mura amiche dal Carpi, al termine di una prova coraggiosa ma, ancora una volta, caratterizzata dall’inconcludenza negli ultimi metri di campo degli avanti veneti. Queste le impressioni del tecnico negli spogliatoi al termine della gara. “Abbiamo fatto una buona gara contro un ottimo avversario, purtroppo nelle nostre condizioni di classifica non possiamo permetterci di sbagliare niente e puntualmente al primo errore ci hanno punito. Poi prima del loro raddoppio abbiamo avuto una grossissima occasione ma Zammuto non ci è arrivato. I ragazzi hanno fatto comunque una buona gara e ciò fa loro onore perché non è facile in un momento come questo. Mi dispiace soprattutto per loro. Comunque finché c’è vita c’è speranza: ora abbiamo la sosta e poi ci presenteremo al Como per giocare una finale e vincere”.

Dall’altra parte, Brini si gode il successo dei suoi, che permette al Carpi di restare appaiato al San Marino al quinto posto, l’ultimo che permette di giocare i playoff. "Vittoria sofferta, alla fine direi meritata perché noi siamo stati in difficoltà solo sulle palle alte a causa anche dell’assenza di Terigi. Abbiamo iniziato male la ripresa e lì abbiamo sofferto il Treviso, la squadra oggi non mi è piaciuta in quel frangente. L’obiettivo era quello di vincere, avevo avvertito i ragazzi che non sarebbe stato facile perché il Treviso non merita i punti che ha: ho visto molta voglia nei veneti, probabilmente sono un po’ demoralizzati perché non sono nemmeno fortunati e anche oggi hanno avuto occasioni sottoporta importanti che non sono riusciti a concretizzare".


venetouno.it

Da: http://www.venetouno.it/notizia/34811/bosi-in-panca-non-basta-treviso-sconfitto-2-1-dal-carpi

24/03/2013 A sei gare dalla fine, la Tritium impatta con l'Albinoleffe ed ora è a più 4 BOSI IN PANCA NON BASTA TREVISO SCONFITTO 2-1 DAL CARPI Emiliani in gol con Di Gaudio e Melara, illusorio pareggio di Stendardo


TREVISO - CARPI 1-2 GOL: pt 21' Di Gaudio (C); st 13' Stendardo (T), 22' Melara (C).

L'esordio di Giovanni Bosi in panchina non basta ad invertire il trend negativo: il Treviso cede per 2-1 in casa contro il Carpi nel 28esimo turno del girone A di Prima Divisione. Complice il contemporaneo pareggio 1-1 del Tritium sul campo dell'Albinoleffe, i biancocelesti si ritrovano sempre più in fondo alla classifica: a sei giornate dalla fine (e con il turno da riposo da scontare), Tarantino e compagni devono recuperare 4 lunghezze per rientrare nei playout ed evitare la retroccessione diretta. Il nuovo mister aveva invocato una squadra più determinata ed aggressiva e, soprattutto nel secondo tempo, ha ottenuto risposta. Ma il Treviso paga ancora incertezze offensive e difensive. Come in occasione del primo gol, al 21' pt, quando Di Guadio finalizza un contropiede da manuale, con la difesa trevigiana riversata in avanti per sfruttare una punizione e presa del tutto d'infilata dalla rapida ripartenza degli ospiti. Stendardo riaccende le speranze biancocelesti, con una gran botta dalla distanza al 13' st. Il Treviso va vicino al raddoppio al 21' st prima con Zammuto, subito dopo con Picone, ma a segnare sono gli avversari. Protagonista, stavolta in negativo, ancora Stendardo, anzichè rinviare, il difensore arrischia il dribbling e gli va male: Melara ruba palla e piazza sotto la traversa. Dopo lo stop per Pasqua, il campionato ritorna domenica 7 aprile. I biancocelesti sono attesi a Como: inutile dire quale risultato sia necessario per continuare a sperare.


La cronaca

st 49' gara finita: 17esima sconfitta in campionato per il Treviso

st 45' 4 minuti di recupero.

st 45' Secondo giallo ed espulsione per Gagliolo.

st 41' TRerviso generoso conclude in avanti: Madiotto reclama il rigore dopo essere finito a terra ina rea.

st 32' Mister Bosi gioca il tutto per tutto con un assetto più offensivo: fuori Burato per Allegreti.

st 22' GOL Stendardo azzarda il dribbling, Melara gli sofia il pallone e insacca con classe dalla distanza.

st 21' Palla filtrante per Zammuto, conclusione debole, un difensroe salva sulla linea. Sulla ribattuta Picone di testa sbaglia l'impatto.

st 13' GOL Pareggio del Treviso: missile di Stendardo dalla distanza si infila sotto l'incrocio.

st 4' Sugli sviluppi dell'angolo, grande occasione per il Treviso: Kyeremateng solo davanti alla porta, miracolo di Trini, che leva la palla da sotto la traversa.

st 3' Bella palla di Madiotto, per l'iserimentondi Piccioni, Letiia anticipa Kyeremateng.

st 1' Subito una novità per il Treviso. Strizzolo, a causa di una botta rimediata nel finale di primo tempo, non ce la fa, entra Picone.

Secondo tempo

pt 46' Ultimo tentativo di cOncas, ma azione viziata da un fallo. L'arbitro manda tuti negli spogliatoi.

pt 45' Annunciato un minuto di recupero

pt 40' Dopo un buon avvio il Treviso si è spento, Carpi più organizzato e manovriero.

pt 39' Piccioni rischia l'autogol su una punizione di Melara.

pt 21' GOL Treviso sbilanciato, contropiede perfetto del Carpi condotto da DElla Rocca, palla a Di Gaudio che infila Tonozzi in uscitai.

pt 3' Bella palla filtrante del Carpi, ci mete una pezza Zammuto.

pt 2' Tenatitvo di Kyeremateng.

pt 1' Gara inziaita. Esordio sulla panchina biancoceleste di Giovanni Bosi.


Le formazioni:

TREVISO: Tonozzi; Cernuto (st 35' Semenzato), Stendardo, Zammuto, Piccioni; Spinosa, Burato (st 32' Allegretti), Fortunato; Madiotto, Strizzolo (st 1' Picone), Kyeremateng. A disp.: Merlano, Brunetti, Rosaia, Mussoi.All. Bosi. CARPI: Trini; Pasciuti, Letizia, Poli, Gagliolo; Papini (st 46' Arma), Di Gaudio (st 32' Potenza), Bianco, Concas (st 38' Perini); Della Rocca, Melara. A disp.: Guerci, Cardin, Viola, Kabine. All.: Brini. ARBITRO: Tardino di Milano.

Le altre del 28esimo turno: Albinoleffe – Tritium 1-1, Cuneo – Lumezzane 1-1, Virtus Entella – Portogruaro 2-1, Trapani – Como 1-0, Feralpi Salò – Sudtirol 3-1, Reggiana - S. Marino 1-3, Lecce – Pavia 1-0 (giocata sabato). Riposa: Cremonese.


La classifica: Trapani 52; Lecce 51; Sudtirol 45; Virtus Entella 43; Carpi 42; S. Marino 41; Feralpi Salò 38; Cremonese, Lumezzane 36; Pavia, Albinoleffe 34; Portogruaro, Cuneo 29; Como 25; Reggiana 22; Tritium 17; Treviso 13.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti