Este-Treviso (6 febbraio 2011)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Este-Treviso 1-2
Competizione:
Campionato di Serie D (girone C) Stagione: 2010/11
Giornata o turno:
23ª giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Este
Data:Nuvola apps date.png
domenica 6 febbraio 2011
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Abisso di Palermo.
Formazioni
Stemma este small.png Este :
Rosellini, Moroni, Barison, South, Colman Castro, Carraro (37'st Agostini), Rubbo, Gusella, Rondon, Carani (20'st Trovò), Moresco. Allenatore: Zattarin.
Stemma treviso small.png Treviso :
Sartorello, Granati (1'st Paoli), Cernuto, Biagini (30'st De Lorentiis), Visintin, Ferronato, Spinosa, Brunetti, Bandiera (45'st Salgher), Ferretti, Perna. Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
7'pt Ferretti (T), 23'pt Moresco (E), 41'st De Lorentiis (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Perna, Bandiera, Biagini (T).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
1.000 circa.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png
Al 41'st allontanato l'allenatore Zattarin (E) per proteste.

Este-Treviso è la 23ª giornata (6ª giornata del girone di ritorno) del Campionato di Serie D (girone C) 2010/11, giocata domenica 6 febbraio 2011 alle ore 14.30.

Indice

Introduzione

La trasferta

E anche quest'oggi we all follow el Treviso! Bella trasferta quella che stiamo per affrontare: Este è una cittadina molto graziosa, sicuramente meritevole di una visita turistica. Quindi svegli di buon'ora, sciarpa al collo e via verso la nostra destinazione! Lo sentite il profumo di Treviso? Inebriatevi... Perché oggi è domenica e i ragazzi scenderanno in campo per una partita molto importante. Chi manca sbaglia!

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi anche la voce Trasferta di Este

Conquistiamo questi tre punti e conserviamo con le unghie e con i denti questo primo posto. Il Treviso avrà tutto il sostegno dei suoi tifosi al seguito!

L'avversario: Stemma este small.png Este 

Il successo del Rovigo ha permesso al Treviso di rimanere aggrappato alla vetta, ma l’Unione Venezia, sempre più vicina al passaggio di proprietà, non molla la presa e in virtù di un calendario più agevole già pregusta l’aggancio dei biancocelesti. Anche perché gli arancioneroverdi conoscono bene la nostra prossima avversaria. All’andata l’Este si era presentato al Tenni fiaccato da una partenza di campionato deludente, specialmente se confrontata con la stagione passata, quando si era giocato la promozione in C2 con il Montichiari. Ma nel primo tempo gli uomini di Zattarin avevano disputato una buona partita, mettendo in difficoltà la capolista e riuscendo ad andare subito in vantaggio con una punizione di Rondon. Ma il Treviso dopo pochi minuti aveva pareggiato i conti con un guizzo di Perna, e il rigore realizzato da Ferretti aveva legittimato un successo ottenuto dopo un secondo tempo di assoluto dominio. Al di là della sconfitta l’Este aveva dimostrato di meritare una posizione di classifica più diginitosa, e in effetti il ko del Tenni era stato seguito da sette risultati utili consecutivi. Ma al giro di boa, dopo la sconfitta interna col Montebelluna, la classifica continuava ad essere allarmante, soprattutto a causa dei pessimi risultati ottenuti in trasferta. Tanto che la prima vittoria lontano da casa è arrivata alla prima giornata di ritorno, in casa del Kras Repen (unica squadra capace di espugnare il Nuovo Stadio insieme al Montebelluna). In effetti in questo girone di ritorno i giallorossi sembrano finalmente aver ingranato un’altra marcia: 3 vittorie e due pareggi. Incredibile il successo ottenuto con il VeneziaMestre, che avanti di due gol nel secondo tempo ha subito la riscossa atestina. Dopo il pari col SandonàJesolo, quello nel derby patavino col San Paolo Padova, seppur viziato da decisioni arbitrali sfavorevoli, come il gol in fuorigioco di Volpato e quello annullato a Carani. Il giovane attaccante classe ‘91 scuola Padova, arrivato a dicembre insieme al nuovo portiere titolare Rossellini (classe ’86 dal Belluno), è sicuramente tra i protagonisti del buon momento dei giallorossi, che una settimana fa hanno vinto agilmente a Torviscosa (0-2). Con le prime vittorie in trasferta l’Este si è allontanato dalla sabbie mobili. Dei 31 punti finora conquistati, 24 sono stati raccolti tra le mura amiche, frutto di sette successi, cinque pareggi e due sole sconfitte.

Situazione interna

Un brutto cliente per il Treviso, specialmente in questo periodo dove la squadra non riesce più a esprimersi con la brillantezza della prima parte di campionato. Con il Rovigo è arrivato un successo fondamentale ma sofferto, un po' troppo visto anche un avversario non eccezionale, fiaccato da squalifiche, infortuni e una situazione societaria che fatica a schiarirsi. Ma di questi tempi, li tre punti sono fondamentali, e poco importa se il risultato arriva dopo una prestazione non eccezionale. Nelle ultime partite, inoltre, si è vista una strana inversione di tendenza. Ci eravamo abituati a un Treviso spumeggiante nel primo tempo, e vittima di un inspiegabile calo nella prima parte di ripresa. Con Montebelluna e Rovigo, invece, i biancocelesti dopo una prima parte di gara deludente hanno costruito molte palle gol, anche se, ancora una volta, troppi sono stati gli errori sotto porta. Le uniche note negative della partita di sette giorni fa riguardano l’ammonizione e conseguente squalifica di Torromino, ma soprattutto l’infortunio a Massimo Perna. Il bomber campano ha rinunciato momentaneamente all’operazione al setto nasale, rendendosi subito disponibile per la gara di Este. Forse lo rivedremo già in campo domani con una maschera protettiva, ma è più probabile che Zanin lo lasci a riposo dando spazio dal primo minuto allo scalpitante De Lorentiis. Ma senza Torromino il mister sarà costretto a reinventarsi la formazione. Possibile un tridente con Spinosa avanzato e un centrocampo robusto con De Mattia e Salgher a contendersi il posto al fianco di Bandiera e Ferronato. Il faro del centrocampo biancoceleste, capitano dell’Este dei miracoli protagonista dello scorso campionato, sarà accolto dagli applausi dei suoi ex tifosi. Da parte nostra, non ci resta che sperare nel classico gol dell’ex.

La partita

Il Treviso coglie un importantissimo successo ad Este e resta in testa alla classifica. La prestazione degli uomini di Zanin non è stata delle migliori, ma ciò che contava oggi erano i 3 punti e i biancocelesti li hanno conquistati con un bolide di De Lorentiis a 5 minuti dal triplice fischio. Nel primo tempo il Treviso era andato in vantaggio al 7' con Ferretti, mentre era stato raggiunto al 23' con un gol di Moresco.

Cronaca

Le pagelle di Este-Treviso
Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Sartorello 6 6
Granati 6 6
Paoli 6,5 6,5
Cernuto 6 6
Ferronato 6,5 6
Biagini 6,5 6
De Lorentiis 6,5 6,5
Visintin 6,5 6
Bandiera 6 6
Salgher s.v. s.v.
Brunetti 6,5 6
Ferretti 7 6
Spinosa 6 6,5
Perna 6 6

Il Treviso arriva ad Este senza lo squalificato Torromino, mentre Perna a sorpresa non solo è disponibile, ma è in campo fin dall'inizio con una maschera protettiva. Nessuna defezione per i padroni di casa, che schierano la formazione tipo. Parte forte il Treviso, ma dopo un brutta palla persa a centrocampo è l'Este ad andare vicino al gol. Al 5' Carani si incunea sulla destra e fa partire un tiro mancino che sfiora il palo e Sartorello. Ma è il Treviso a comandare il gioco in questa prima parte di gara, e già al 7' arriva il gol del vantaggio. Ferretti prende palla a centrocampo, punta l'area, scarta un avversario e scivolando fa partire un velenoso destro rasoterra che prende in controtempo un Rosellini non esente da colpe. L'estremo difensore si tuffa sulla destra ma tocca appena il pallone che si insacca facendo esplodere il settore ospiti. Ferretti come sette giorni fa non si tiene nell'esultanza. Dopo il vantaggio i biancocelesti continuano a spingere, ma al 10' Bandiera calcia alle stelle da buona posizione. Due minuti dopo altra occasione. Spinosa fa partire un cross velenoso che sorvola tutta l'area e per poco non sorprende Rossellini. Tuttavia, al quarto d'ora di gioco il Treviso come al solito lascia campo agli avversari, che al 23' trovano il pareggio sfruttando una fascia sinistra non adeguatamente protetta da Granati. Grande azione di Carani sulla sinistra, i difensori biancocelesti si fanno aggirare dall'attaccante atestino che mette la palla in mezzo dove Moresco, lasciato colpevolmente solo, con una mezza girata insacca il pallone alla sinistra di Sartorello. Tutto da rifare, ma la reazione del Treviso tarda ad arrivare e anzi al 37' l'Este va vicino al vantaggio: cross di Gusella per Moresco che però cicca clamorosamente. Finisce il primo tempo, e Zanin inserisce Paoli al posto di un Granati un po' troppo sofferente contro i colossi giallorossi.

Ad inizio ripresa si ripresenta la classica "sindrome", con i biancocelesti bloccati nella propria metà campo. Ma per fortuna l'Este sembra voler imitare il secondo tempo dell'andata (zero tiri in porta) e non approfitta della staticità dei biancocelesti. Unici pericoli al 3', quando Sartorello anticipa Moresco in uscita, mentre al 5' Cernuto dopo essersi fatto saltare atterra un avversario poco fuori dall'area di rigore. Giallo e mini-corner dal limite dell'area. Fortunatamente il cross non viene intercettato da nessun avversario. L'Este non punge, il Treviso è ancora in letargo e non riesce ad avanzare, soffre la fisicità degli avversari, in certi frangenti un po' troppo fallosi. A subirne le conseguenze sono prima Perna, Ferretti e Bandiera, già toccati duramente nel primo tempo. Ma l'arbitro Abisso di Palermo non estrae il giallo, sventolato invece con facilità a Perna (entrato così in diffida) per un fallo veniale. Così la partita si innervosisce, ma il Treviso non ci casca. Al 15' Spinosa prova il tiro dai trenta metri ma la palla finisce abbondantemente fuori. Occasionissima per i biancocelesti al 21': assist delizioso di Bandiera per Perna, che si trova solo davanti al portiere, ma il suo tiro è troppo debole e Rosellini compie un mezzo miracolo. Il Treviso si è svegliato, e vuole il successo. A un quarto d'ora dalla fine Zanin tenta il tutto per tutto, toglie Biagini, che poco prima si era avventurato in un'azione offensiva che per poco non portava in vantaggio il Treviso, ed inserisce un altro attaccante, De Lorentiis. I biancocelesti aumentano la pressione e al 41' trovano il gol: cross in area, Ferretti salta più in alto dell'avversario e il suo colpo di testa si trasforma in un assist per De Lorentiis, che con un bolide al volo fulmina Rosellini. L'Este protesta, e Zattarin (già polemico all'andata) viene allontanato. Al 44' Bandiera viene ammonito per un fallo tattico, e poco dopo lascia il posto per Salgher. L'arbitro assegna quattro minuti di recupero, poi ne aggiunge un altro, ma non serve a nulla perché la difesa biancoceleste respinge alla grande tutti gli assalti degli atestini. Anzi, il Treviso avrebbe pure l'occasione di chiudere i conti, ma in contropiede Ferretti sciupa tutto. Arriva il triplice fischio e i tifosi esultano per una vittoria meritatissima, contro un Este in gran forma. I giallorossi l'hanno messa sul piano fisico, specialmente nel secondo tempo dove il Treviso pur non brillando si è dimostrato superiore e ha legittimato il successo.

Commento

I giallorossi l'hanno messa sul piano fisico, specialmente nel secondo tempo dove il Treviso pur non brillando si è dimostrato superiore e ha legittimato il successo. Discutibile la gestione dei cartellini gialli, Ferretti deve aver collezionato parecchie ammaccature oltre a quella rimediata durante la scivolata seguita alla solita, scatenata esultanza per il bel gol! Zanin oggi ha osato più del solito, togliendo un difensore centrale per un attaccante, De Lorentiis, autore di un gol decisivo. Una fondamentale iniezione di fiducia per il panzer varesotto, e un altro ossigeno per il Treviso che pur faticando mantiene la vetta della classifica. Dietro l'Unione Venezia non molla, e anzi sembra attraversare un momento d'oro. Oggi sei gol al fanalino di coda Torviscosa, che si aggiungono ai quattro segnati nei due derby provinciali con SandonàJesolo e Chioggia. Dieci gol fatti e zero subiti, per mantenere la vetta della classifica serviranno altre imprese come quella di oggi a Este, anche perché il calendario dei biancocelesti appare molto più duro.

Galleria

Riepilogo 23ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Belluno-Chioggia Sottomarina 0-1 (Fernandes al 41′ (CS))
  • Este-Treviso 1-2 (Ferretti al 7′ (TV), Moresco al 23′ (ES), De Lorentiis all’85′ (TV))
  • Kras Repen-Opitergina 0-2 (Dall’Acqua su rig. al 35′ (OP), Pasian al 40′)
  • Montebelluna-Union Quinto 1-2 (Roman Del Prete al 47 (UQ), De Freitas su rig. al 53′ (MO), Vianello al75′ (UQ))
  • Pordenone-Tamai 3-3 (Sessolo all’11 (PN), Campaner aut. al 24′ (TA), Llullaku al 31′ (TA), Giglio al 67′ (TA), Rossi al 75′ e al 78′ (PN))
  • Rovigo-Città di Concordia 3-1 (Ruopolo al 5′ (RO), Cazzadore al 41′ (RO), Antonelli al 75′ (RO), Da Ros al 91′ (CC))
  • Sanvitese-Montecchio M. 0-2 (Fantin al 55′ (MM), Onyejiaka al 75′ (MM))
  • Sanonàjesolo-San Paolo Padova 2-0 (Malacarne al 69′ (SJ), Amodeo all’83′)
  • Unione Venezia-Torviscosa 6-0 (Nichele al 14′ (UV), Zubin al 36′ e al 65′ (UV), Mazzeo all’83 e al 93 (UV) e Ferretti all’84 (UV))
  1. Treviso 49
  2. Unione Venezia 47
  3. Sandonàjesolo 39
  4. Rovigo 39
  5. San Paolo Padova 38
  6. Tamai 38
  7. Chioggiasottomarina 34
  8. Pordenone 34
  9. Union Quinto 32
  10. Este 31
  11. Sanvitese 29
  12. Concordia 25
  13. Montebelluna 24
  14. Opitergina 23
  15. Montecchio 22
  16. Kras 21
  17. Belluno 18
  18. Torviscosa 16


Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Foot-ball Club 1993 - Partite 2010/11
Campionato di Serie D (girone C)

(1) Sanvitese-Treviso • (2) Treviso-Montecchio Maggiore • (3) Belluno-Treviso • (4) Treviso-Montebelluna • (5) Rovigo-Treviso • (6) Treviso-Este • (7) Pordenone-Treviso • (8) Treviso-SandonàJesolo • (9) Kras Repen-Treviso • (10) Treviso-San Paolo Padova • (11) Torviscosa-Treviso • (12) Treviso-Unione Venezia • (13) Opitergina-Treviso • (14) Union Quinto-Treviso • (15) Treviso-Tamai • (16) Chioggia Sottomarina-Treviso • (17) Treviso-Città di Concordia • (18) Treviso-Sanvitese • (19) Montecchio Maggiore-Treviso • (20) Treviso-Belluno • (21) Montebelluna-Treviso • (22) Treviso-Rovigo • (23) Este-Treviso • (24) Treviso-Pordenone • (25) SandonàJesolo-Treviso • (26) Treviso-Kras Repen • (27) San Paolo Padova-Treviso • (28) Treviso-Torviscosa • (29) Unione Venezia-Treviso • (30) Treviso-Opitergina • (31) Treviso-Union Quinto • (32) Tamai-Treviso • (33) Treviso-Chioggia Sottomarina • (34) Città di Concordia-Treviso

Poule Scudetto di Serie D

Treviso-CuneoMantova-Treviso

Coppa Italia di Serie D

Trento-TrevisoSan Paolo Padova-Treviso

Amichevoli

Treviso-CareniPieviginaTreviso/A-Treviso/BVicenza/Primavera-TrevisoGiorgione-TrevisoUnion Sandonatese-TrevisoTreviso-PonzanoScorzè-Treviso

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti