Giacomense-Treviso (16 novembre 2011)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Giacomense-Treviso 0-3
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
quattordicesima giornata A/R:
Luogo:Stadium.png
Portomaggiore, FE
Data:Nuvola apps date.png
mercoledì 16 novembre 2011
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Vincenzo Todaro di Palermo.
Formazioni
Stemma giacomense small.png Giacomense :
(4-4-2)
Poluzzi; Gorini, De March, Cenerini, Nobili; Lodi, Caciagli, Tenaglia, Ricci (55' Marcolini); Dal Rio, Paci ('71 Scaioli). A disposizione: Pavanello, Parenti, Ruggiano, Lamenza, Scaffolani. Allenatore: Gadda.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello; Cernuto, Biagini, Di Girolamo, Beccia; Bandiera (37' Bandiera), Stentardo, Malacarne; Madiotto; Gallon, Perna (76' Ferretti). A disposizione: Zattin, Brunetti, Maracchi, Visintin, Torromino. Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
11' pt Perna, 46' pt Malacarne, 61' Perna.
Ammoniti:Yellow card.png
Gallon (T), Lodi (G), Di Girolamo (T), De March (G), Bandiera (T).
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
5-3 per la Giacomense.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
2'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
250.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Giornata fredda.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Giacomense-Treviso è la quattordicesima giornata del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata nel turno infrasettimanale di mercoledì 16 novembre 2011.

Indice

Introduzione

Sfida inedita (in campionato) quella di domani a Portomaggiore tra Giacomense e Treviso.

L'avversario: Stemma giacomense small.png Giacomense 

La Giacomense è la squadra di Masi San Giacomo, frazione di 466 abitanti di Masi Torello, provincia di Ferrara; colori sociali sono il grigio e il rosso. La squadra ferrarese nacque nel 1967, ma i dati a nostra disposizione iniziano dalla fine degli anni '80; quello che è certo, è che la compagine grigiorossa fino al 2006 ha sempre militato in campionati regionali e provinciali; nel 1990/91 vinse il campionato di Terza Categoria, l'anno successivo quello di Seconda Categoria; nel 1997/98 arrivò il successo in Prima Categoria, mentre nel 2001/02 la squadra finì al primo posto in Promozione, facendo ritorno in Prima Categoria già dalla stagione successiva a causa del 16° posto finale; da quì la storia della Giacomense, che già ebbe una buona impennata tra gli anni '90 e l'inizio degli anni 2000, fu solo una scalata delle categorie che portano al professionismo; nel 2003/04 la squadra vinse il campionato di Promozione, riconquistando nuovamente l'Eccellenza; l'anno successivo i grigiorossi si classificarono al 10° posto, ma diventarono campioni regionali della Coppa Italia Dilettanti, venendo poi eliminati dalla Colognese (0-2 in Lombardia, 1-2 in Emilia) alle finali nazionali; nel 2005/06 la Giacomense vinse il suo girone di Eccellenza, al termine di un campionato decisamente a senso unico, e terminato con ben 7 punti di vantaggio sulla seconda, la Copparese. Nel primo campionato nazionale, la serie D 2006/07, i grigiorossi ottennero un buon 5° posto, venendo poi eliminati al primo turno play-off (2-1 dopo i supplementari) dal Castellarano; la promozione in C2 arrivò l'anno successivo, e si trattò anche in questo caso di un campionato letteralmente dominato, e concluso con 10 punti sul Montichiari, che venne poi ripescato anche lui in C2. L'esordio tra i professionisti, nella stagione 2008/09 terminò con un buon 7° posto, mentre l'anno successivo, a causa del 16° posto finale, la squadra si salvò dopo i play-out contro la Colligiana (doppio 1-1, e Giacomense salva per la miglior posizione in classifica); l'anno scorso la squadra si è nuovamente piazzata al 7° posto, a soli 6 punti dalla zona play-off.

I grigiorossi a inizio stagione erano stati accreditati come una delle candidate più serie alla retrocessione tra i dilettanti; in effetti, vedendo la rosa (una rosa di under 23, più 3 giocatori esperti) e il cammino in Coppa Italia Lega Pro (4 sconfitte in 4 partite), avevamo tutti i motivi per crederci. Poi però è iniziato il campionato, e bisogna dire che la Giacomense sta facendo veramente bene: 3 vittorie e 2 pareggi nelle prime 5 partite, poi un passaggio a vuoto, con 3 sconfitte di fila, e la ripresa, con 8 punti in 4 partite, prima della sconfitta per 2-0 a Borgo a Buggiano nell'ultima giornata; i ferraresi sono a pari punti con il Santarcangelo al quinto posto: non male per una squadra che doveva lottare per non retrocedere. Il presidente della società è Walter Mattioli, mentre l'allenatore è Massimo Gadda, ex centrocampista di Milan, Reggiana, Livorno, Ancona, Ravenna, Cesena e Spal. La Giacomense notoriamente gioca con un 3-5-2, anche se a volte Gadda preferisce il 4-4-2; in porta c'è costante ballottaggio tra Pavanello (classe 1991, Primavera del Chievo, ed ex Virtus Castelfranco in serie D) e Poluzzi (1988, confermato e già ceduto in comproprietà al Vicenza); i tre difensori centrali sono l'esperto Minardi (1976, alla Giacomense dal 2008, prima Faenza, Spal, Forlì, Chieti e Bassano) e i giovani De March (1989, Primavera del Vicenza ed ex Mezzocorona) e Sirri (1991, confermato); i due laterali sono Scaioli (1989, confermato, Primavera del Cesena) e Parenti (1990, ex Pisa e Borgo a Buggiano); i centrocampisti sono Vagnati (1978, ex Biellese, Casale, Massese, Benevento e Pisa), Tanaglia (1990, confermato, ex Primavera del Chievo) e Caciagli (1989, confermato, ex Pisa, Melfi e Pontedera); in attacco principalmente giocano Staffolani (1983, confermato, in passato all'Ancona in B e C1, Taranto, Vis Pesaro, Fermana, Sangiovannese, Gela e Poggibonsi) e Paci (1991, ex Forcoli), quest'ultimo già a quota 5 in questo campionato; bisogna però tener conto che Gadda ha parlato di turnover per la partita di domani, non sappiamo se poi veramente farà scendere in campo chi non ha giocato domenica, però magari concederà un turno di riposo a qualche titolare sopracitato.

Il giocatore più famoso che abbia mai vestito la maglia della Giacomense per noi è Gianluca Ricci; magari a molti questo nome non dirà niente, ma Ricci è stato il perno della difesa del Bari di Materazzi prima, e di Fascetti poi, nel triennio 93-96. Ricci è cresciuto nelle giovanili del Cesena, ma non è mai riuscito ad esordire in prima squadra, impegnata in quegli anni in serie A; così, dopo 5 ottimi campionati in C2 tra Gubbio, Centese (3 anni) e Viareggio, è arrivata la chiamata del Bari in serie B; il difensore ha conquistato subito la promozione in serie A, e in tre anni (2 in serie A) ha disputato 87 partite in maglia biancorossa; dopo di che Ricci ha giocato per due anni in serie B, a Padova e ad Ancona, ma dopo la retrocessione coi marchigiani in C1, non è mai riuscito a tornare in serie cadetta; dopo due campionati di C2, uno a Fasano e uno (con retrocessione in D) a Russi, il difensore scelse di scendere nei dilettanti, dove in due anni ottenne altrettante promozioni in C2, la prima a Fano, la seconda a Ravenna; dopo qualche anno in D tra Boca San Lazzaro, Crevalcore e Centese, Ricci riuscì ad entrare nel reality Campioni, andando a vincere il campionato di Eccellenza Emiliano-Romagnola con il Cervia di Ciccio Graziani; dopo il Baracca Lugo, Ricci venne acquistato dalla Giacomense, disputando il campionato di serie D 2006/07, e terminato al 5° posto; in seguito il difensore ha militato al Loops Ribelle, nuovamente il Cervia e infine La Fiorita.

Situazione interna

Tre pareggi in campionato, quattro considerando anche la Coppa, conoscendo mister Zanin possiamo immaginare che voglia matta abbia di ritornare alla vittoria; a noi il Treviso domenica non è dispiaciuto, ha avuto un buon numero di occasioni per portare a casa l'intera posta in palio, e solo la sfortuna e la bravura del portiere del Lecco hanno impedito ai nostri di rimanere a 1 punto di distanza dal Casale capolista; ovviamente, conoscendo la piazza di Treviso, era lecito attendersi critiche, che puntualmente sono arrivate; forse stiamo perdendo il contatto con la realtà e ci attendiamo che la squadra possa vincere il campionato come l'anno scorso con una giornata di anticipo, solo perché ci chiamiamo Treviso; non è assolutamente così, e anzi, è da lodare il lavoro del mister e dai ragazzi che sono al secondo posto, ad appena tre punti dai battistrada. E' facile ipotizzare che rispetto all'11 di domenica contro il Lecco ci saranno poche variazioni, perché Zanin solitamente predilige la continuità al turnover, però continuando l'alternanza a centrocampo (Maracchi, Malacarne, Bandiera e ultimamente anche Stentardo si stanno alternando come mezzale a fianco del regista Giorico), magari un cambio almeno in quel settore potrebbe esserci; dalle ultime inoltre sembra che Ferretti partirà dalla panchina, e il suo posto verrà preso da Gallon; in difesa, probabile rientro di Visintin al centro. A Portomaggiore sarà una partita tosta; la squadra ultimamente non gioca male, ma neanche benissimo, quindi non aspettiamoci una vittoria stile Alessandria o Valenzana, perché molto probabilmente ci sarà da soffrire, come siamo abituati d'altronde, se no avremmo scelto di tifare il Barcellona o il Manchester United, no?

Precedenti

Come già detto in precedenza, non ci sono precedenti in campionato. L'unico precedente è di quest'estate in Coppa Italia Lega Pro, quando il Treviso espugnò Ferrara per 2-1, con le reti di Perna, momentaneo pareggio della Giacomense su rigore di Lamenza, e infine gol decisivo di Gallon.

La partita

Una vittoria secca, limpida e senza ombre quella ottenuta a Treviso sul campo della Giacomense; un successo maturato nel primo tempo, con le reti di Perna in avvio e il raddoppio di Malacarne sul finale di tempo; nella ripresa, il terzo sigillo è nuovamente di Perna, che chiude ogni discorso.

Per la prima volta dall'inizio del campionato rinuncia in avvio a Giorico e Ferretti; la scelta è abbastanza inconsueta, dato che questi due giocatori sono, assieme a Cernuto e Di Girolamo, quelli con il minutaggio più elevato nel Treviso; Stentardo fa quindi le veci di Giorico in mezzo al campo, con Bandiera confermato sul centro-destra, mentre Malacarne rientra sul centro-sinistra; per il resto formazione confermata rispetto a domenica, con Gallon che prende il posto di Ferretti; nella Giacomense invece, a essere confermati rispetto alla deludente sconfitta di Borgo a Buggiano sono solo il centrocampista Caciagli e l'attaccante Paci.

Cronaca

Il Treviso nei primi minuti soffre la sfuriata iniziale dei grigiorossi, ma all'11' è già in vantaggio: Stentardo stoppa la palla in area, salta un difensore e molto intelligentemente, non appena il portiere della Giacomense, Poluzzi, gli si avvicina a valanga in uscita, appoggia la palla a Perna che realizza il più facile dei gol; la reazione della Giacomense è buona, anche se la porta di Sartorello raramente è veramente in pericolo; però il fatto che vengano ammoniti nel giro di un quarto d'ora Gallon, Di Girolamo e Bandiera, tutti per gioco falloso, è sintomo del forcing attuato dagli emiliani in questo frangente, ma il Treviso dopo la rete ha acquisito sicurezza e quindi riesce tranquillamente a respingere tutti gli attacchi; al 37', Bandiera riceve un forte colpo sotto il ginocchio, ed è costretto ad uscire: al suo posto entra Giorico, e il gioco di squadra subito ne beneficia, per il finale di tempo che vede il Treviso alla ricerca del raddoppio che metterebbe una seria ipoteca sulla gara; prima, al 44' i biancocelesti reclamano per un fallo di mano in area successivo a un cross di Stentardo (oggi tra i migliori in campo); due minuti più tardi, il Treviso nuovamente in rete. Ed è una rete da favola, quella realizzata da Malacarne, che scaglia 5 metri fuori dall'area un sinistro micidiale che va ad insaccarsi sotto l'incrocio dei pali.

Nel secondo tempo, gli attacchi della Giacomense sono meno convinti rispetto a quelli del primo, e a parte un tiro di Caciagli dal limite dell'area, fuori di poco, al 54', c'è ben poco da raccontare nel primo quarto d'ora, se non il cambio per la Giacomense, con l'attaccante Mandorlini (ex Ascoli) che va a prendere il posto di Ricci, centrocampista; 5 minuti dopo il Treviso passa di nuovo, ed è un'altra rete veramente da antologia: calcio di punizione di Di Girolamo, la palla arriva a Perna dal limite dell'area; il "cobra" calcia di contro balzo, con la palla che va ad infilarsi nuovamente all'incrocio dei pali della porta di Poluzzi: 3-0, game, set and match; 10 minuti più tardi, Perna potrebbe segnare la sua seconda tripletta in maglia biancoceleste, dopo quella di Sandonà lo scorso anno, ma il suo tiro viene deviato in angolo dall'estremo difensore grigiorosso; la partita finisce qui, la porta di Sartorello (al quinto cleen sheet di questo campionato, che sommati ai 2 di Zattin fa ben 7 premi porta imbattuta per il Treviso in questa stagione), c'è solo da segnalare l'ingresso in campo di Ferretti al 76', al posto di Perna, per un Treviso che esce nuovamente tra gli applausi in trasferta.

Commento

Vittoria meritatissima e importantissima per una serie di motivi; primo, perché i biancocelesti tornano alla vittoria dopo 3 pareggi; secondo, perché il Rimini che ci aveva raggiunto al secondo posto, ha perso a Busto Arsizio; terzo perché abbiamo dimostrato di saper vincere senza Giorico (impegnato però, anche se per meno di un'ora) e Ferretti; quarto, ma non ultimo motivo, perché Perna ultimamente, gol contro il Rimini a parte, ci era sembrato un po' appannato, mentre oggi ha realizzato una doppietta da sogno; e allora speriamo che questa vittoria ridia un po' di morale all'ambiente, decisamente troppo severo nei confronti di una squadra che ci sta facendo vivere un altro campionato meraviglioso. Qualcuno magari troverà da lamentarsi anche dopo la prestazione di oggi...

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti