Giacomense-Treviso (24 agosto 2011)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Versione delle 17:43, 5 ago 2012, autore: Murdock (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Giacomense-Treviso 1-2
Competizione:
Coppa Italia Lega Pro Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
terza giornata del girone D A/R:
Luogo:Stadium.png
Ferrara
Data:Nuvola apps date.png
mercoledì 24 agosto 2011
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Bellotti di Verona.
Formazioni
Stemma giacomense small.png Giacomense :
Poluzzi, Ortolan, Scaioli, Lodi (1'st Tanaglia), De March (1'st Cenerini), Sirri, Mandorlini, Caciagli, Lamenza, Del Colle (15'st Ferrara), Ricci. A disposizione: Pavanello, Gorini, Artioli, Conforti. Allenatore: Gadda.
Stemma treviso small.png Treviso :
Zattin, Brunetti, Beccia, Bandiera, Biagini, Visintin (2'pt Cernuto), Madiotto (15'st Maracchi), Giorico, Gallon ( 15'st Cherillo), Spinosa, Perna. A disposizione: Sanna, Bidogia, Malacarne, Granati. Allenatore: Zanin. .
Note
Gol:Icona Goal.png
10'pt Perna, 12' Lamenza (rig.), 45' Gallon.
Ammoniti:Yellow card.png
Espulsi:Red card.png
26'st Ricci della Giacomense per frase irriguardosa nei confronti dell'arbitro.
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Clima torrido, campo in buone condizioni.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Giacomense-Treviso è la terza giornata del girone D della Coppa Italia Lega Pro 2011/12, giocata mercoledì 24 agosto 2011.

Indice

Introduzione

Fermo restando che la Coppa Italia viene affrontata come una serie di partite per prepararsi al meglio prima del campionato, Giacomense-Treviso di domani pomeriggio (dalle ore 17.00 cronaca diretta web su www.forzatreviso.it) sa tanto di dentro e fuori. I ferraresi dopo la pesante sconfitta rimediata al debutto contro il Rimini (3-0) sono obbligati a vincere per mantenere in vita le speranze di qualificazione (passano le prime due per ogni girone). Il Treviso i tre punti li vuole anche perché sarebbe il giusto premio dopo le ottime prestazioni contro avversari di categoria superiore. Per entrambe sarà sicuramente un modo per saggiare la consistenza dell'avversaria in vista del doppio confronto in campionato, quando i gol e i punti avranno un peso diverso.

L'avversario: Stemma giacomense small.png Giacomense 

Una cosa è certa, quella di domani sarà la prima sfida in assoluto tra le due compagini. La circostanza non sorprende se si guarda alla storia recente della Giacomense, una società nata solo nel 1967. La vera scalata è iniziata a trent'anni dalla fondazione, con la conquista della Promozione, seguita dall'Eccellenza (2002) fino alla promozione in Serie D nel 2006. In questa categoria vi rimane solo due anni, dato che nel 2008 arriva la storia promozione in Seconda Divisione. Un successo che consacra un autentico miracolo sportivo: la ferrarese Giacomense è la squadra di Masi San Giacomo, che con poco meno di 500 abitanti rappresenta il paese più piccolo del calcio professionistico. Dopo l'approdo tra i pro i ferraresi hanno dovuto abbandonare il minuscolo Benito Villani di Masi Torello per trasferirsi al Savino Bellini di Portomaggiore. In queste settimane la tribuna centrale dell'impianto è stata sottoposta ad alcuni lavori. Ecco perché la Giacomense ha chiesto di giocare la prima partita "in casa" al Paolo Mazza di Ferrara, dove aveva già disputato il primo anno e mezzo in Seconda divisione (col Bassano si tornerà al Bellini). Lo scorso campionato la Giacomense ha stupito, classificandosi al settimo posto ed eguagliando il piazzamento del debutto, dopo la salvezza ai play-out ottenuta al secondo anno con il nostro Madiotto in attacco. Per il quarto anno di fila, il terzo con mister Massimo Gadda, la Giacomense punta ancora a una salvezza tranquilla. La dirigenza conta di stupire ancora, consapevole che i risultati ottenuti in questi tre anni sono arrivati utilizzando sempre un budget limitato, ma tenendo i conti sempre in regola. Non sorprende che nel mercato estivo il presidente Walter Mattioli e il direttore sportivo Massimiliano Menegatti abbiano deciso di puntare forte sui giovani, sacrificando alcuni pedine fondamentali come il capitano Matteo Rossi, mezza punta classe '79 con un passato al Rovigo, sempre in C2. Sono stati confermati, invece, tre giocatori esperti, uno per reparto. In difesa il centrale Paolo Minardi ('76), a Masi San Giacomo dal 2008; a centrocampo il faro Davide Vagnati ('79), che ha ereditato la fascia di capitano; e in attacco la punta centrale Andrea Staffolani ('83), ex Poggibonsi e Ancona in C1, che lo scorso anno ha realizzato cinque gol. In entrata parecchi gli affari con due società venete. Al Vicenza è stato ceduto in comproprietà il portiere Poluzzi ('89), che resterà ancora un anno in maglia grigiorossa. I berici hanno ceduto anche il possente difensore centrale Alberto De March ('89), negli ultimi due anni a Mezzocorona, e l'attaccante esterno Andrea Mandorlini ('91), nell'ultima stagione ad Ascoli. Due settimane fa si è aggiunto un altro difensore di proprietà del Vicenza, il classe '90 Marco Ortolan, che quest'anno è stato promosso in LP1 con il FeralpiSalò. Altri affari col Chievo. Gli scaligeri hanno ceduto il portiere Pavanello ('91), l'anno scorso alla Virtus Castelfranco in Serie D, e il difensore Cenerini ('92) dal Todi. Per altri tre giocatori di proprietà clivense è stato rinnovato l'accordo: resteranno nel ferrarese il centrocampista esterno Tanaglia ('90) e il difensore Sirri ('91), appena riscattato dai gialloblu. Un altro affare col Chievo è saltato proprio a causa dell'inserimento del Treviso: sembrava fatta per il ritorno di Giovanni Madiotto (5 gol nella stagione 2009/2010), ma alla fine i biancocelesti sono riusciti a vincere il braccio di ferro con la società clivense, che con questa operazione avrebbe voluto confermare il rapporto privilegiato con la Giacomense. La nuova rosa è stata completata con la promozione di alcuni giovani dalle formazioni giovanili come l'esterno jolly Ruggiano, mentre è stata fiducia al classe '92 Ferrara tornato dal prestito alla Copparese, formazione di Eccellenza. Per domani difficile prevedere che formazioni proporrà mister Gadda, che ha già annunciato di voler dare spazio soprattutto a chi non è sceso in campo a Rimini. Difficile, comunque, che il tecnico rinunci alla punta centrale Staffolani e a capitan Vagnati, faro del centrocampo e anima di questa Giacomense. Sicuramente verrà dato spazio a Ortolan e Sirri, che a Rimini hanno scontato un turno di squalifica.

Situazione interna

Qualche guaio per mister Zanin, che in questo primo mese di preparazione ha dovuto gestire qualche infortunio di troppo. Visintin oggi aveva l'influenza, mentre Ferretti era fermo ai box per guai muscolari e con ogni probabilità non sarà disponibile nemmeno per domenica. Inoltre tiene banco il "caso Gallon", visto che domenica mattina La Tribuna di Treviso aveva motivato la sua assenza giustificandola con esami cardiaci. Un'altra defezione importante sarebbe pesante, soprattutto per Zanin che in queste settimane ha mandato segnali inequivocabili a Corvezzo per l'acquisto di una punta di peso che possa alternarsi a Perna e Ferretti. A meno che Zanin non decida di emulare Gadda attuando un ampio turnover e regalando una maglia titolare a chi non è stato utilizzato nei primi due turni, è probabile che al Mazza scenda in campo una formazione molto simile a quella vista domenica, con Perna affiancato da Torromino seconda punta, e l'ex di turno Madiotto a supporto. Per il trequartista trevigiano un'altra gara da ex dopo il Bassano. Proprio con la maglia giallorossa e sempre in Coppa Italia, l'estate scorsa aveva giocato un brutto scherzetto agli ex compagni di squadra segnando la decisiva doppietta. Ci riproverà domani? A centrocampo, Zanin potrebbe dare fiducia fin dal primo minuto a Giorico. Il talento scuola Cagliari aveva già impressionato nell'amichevole di Conegliano, e domenica, entrato all'inizio del secondo tempo, ha cambiato il volto della partita inserendosi subito in cabina di regia. Tecnica, velocità e grande visione di gioco, queste le doti sfoggiate in meno di un tempo dal giovane regista. Se dovesse partire titolare, uno tra Maracchi e Malacarne potrebbe essere sacrificato. In difesa, se Visintin non dovesse recuperare, potrebbe tornare in campo Di Girolamo, che a sua volta aveva dovuto saltare il debutto al Tenni per problemi muscolari. In porta Zanin dovrò decidere se dare fiducia a Zattin, non esente da colpe in occasione del vantaggio bassanese. Il Treviso contro Spal e Bassano, avversarie di categoria superiore, ha dimostrato di avere le carte in regola per essere protagonista anche in Prima divisione. Proprio il mister grigiorosso Gadda, dopo aver assistito a Spal-Treviso, ha individuato i biancocelesti come una delle favorite del girone A. Ci auguriamo che queste impressioni possano trovare conferma già domani, in attesa che la situazione societaria si sblocchi. Tra una settimana magari?

Ultimi aggiornamenti

A quanto pare, com'era prevedibile, mister Zanin imiterà il mister della Giacomense Massimo Gadda attuando un vasto turnover. Parecchio spazio sarà dato ad alcuni giocatori che non sono stati impiegati contro Spal e Bassano. La Tribuna di Treviso ipotizza questa formazione, sempre secondo il classico 4-3-1-2: Zattin; Beccia, Cernuto, Biagini, Granati; Brunetti, Spinosa, Malacarne; Giorico; Ferretti, Gallon. Nonostante ieri fosse ai box per qualche problema muscolare, Ferretti è inserito nella probabile formazione che scenderà in campo sotto a Ferrara sotto il solleone. Altra sorpresa assolutamente positiva, dopo le voci sugli esami cardiaci che l'avevano costretto a saltare la partita di Bassano, sarebbe rivedere Gallon in campo dall'inizio. Dietro le punte Giorico, nel ruolo che l'ha visto protagonista nella Primavera del Cagliari. Centrocampo leggerino, con Spinosa, Brunetti e Malacarne. In difesa sembrerebbe confermata la defezione dell'influenzato Visintin (davvero un precampionato tribolato il suo). Confermati Biagini e Beccia, con Cernuto che spostato al centro cede la fascia destra a Granati.

La partita

Una azione di gioco

Mister Zanin recupera in extremis qualche giocatore in dubbio alla vigilia e schiera la seguente formazione (4-3-1-2): Zattin; Brunetti, Biagini, Visintin, Beccia; Bandiera, Giorico, Spinosa; Madiotto; Gallon, Perna. A disposizione: Sanna, Granati, Cernuto, Maracchi, Malacarne, Bidogia, Cherillo.

La Giacomense risponde con una formazione molto giovane: Poluzzi, Ortolan, Scaioli, Lodi, De March, Sirri, Mandorlini, Caciagli, Lamenza, Del Colle, Ricci.

Cronaca

Primo tempo

Buon Treviso in questo primo tempo, con i biancocelesti che hanno tenuto in mano le redini del gioco per tutta la prima frazione. Preoccupa l'infortunio a Visintin, che si è infortunato da solo al primo minuto di gioco.

Secondo tempo

Commento

Il Treviso ha colto quindi la sua prima vittoria in gare ufficiali per la stagione 2011/12, e anche se arrivata con uno scarto minimo, l'affermazione della squadra di mister Zanin è sembrata piuttosto netta; positivo il fatto che questa vittoria sia arrivata contro la Giacomense, ovvero una della 19 avversarie del Treviso nella prossima stagione. Di fronte ad un pubblico veramente scarso (soli 120 spettatori, complice anche l'ora pomeridiana in un giorno estivo ma comunque feriale, ed il fatto che la Giacomense non giocava nel suo stadio di casa ma a Ferrara), i biancocelesti hanno tenuto in mano le redini del gioco per quasi tutta la partita, sfiorando più volte il terzo gol e controllando i tentativi di pareggio dei grigiorossi di casa. Facciamo notare, tra le altre cose, che nonostante la Giacomense sia andata in campo con una formazione giovanissima, senza i suoi tre giocatori esperti (Minardi, 35 anni, Vagnati, 33 anni e Staffolani, 28 anni), è anche vero che la media età del Treviso non era di molto superiore a quella degli emiliani (22,27 i biancocelesti, 20,78 i grigiorossi); quindi è molto positivo il fatto che un'affermazione del genere sia arrivata anche con una formazione sperimentale. Massimo Perna si è confermato autentico bomber di razza, con un gol di un opportunismo impressionante, mentre rispetto alla gara contro il Bassano sono sembrati in crescita il portiere Zanin, ieri sicuro per tutti i 90 minuti, e Madiotto, apparso un po' fuori partita domenica, mentre a Ferrara ha fornito gli assist per i due gol.

Zanin sarà probabilmente d'accordo con la nostra analisi, e infatti il mister, secondo La Tribuna di Treviso, è apparso visibilmente soddisfatto al suo ingresso in conferenza stampa. Vista la temperatura veramente torrida, i ragazzi hanno saputo vincere la sfida, oltre con la Giacomense, anche con il caldo, e trattandosi del periodo più caldo dell'anno, non possiamo che essere d'accordo con Zanin; il mister è poi rimasto soddisfatto dal modo in cui la squadra ha controllato la partita, anche se con qualche calo di tensione. Due le cose negative della partita di Ferrara secondo l'allenatore biancoceleste: la prima è l'occasione del rigore del momentaneo pareggio emiliano, in cui tutta la difesa è sembrata disattenta; la seconda è stata l'incapacità di chiudere la partita, una cosa che anche l'anno scorso ci ha causato la perdita di punti che a fine campionato potevano costarci caro, basti pensare al match casalingo con il SandonaJesolo o a quelli esterni a Oderzo, Chioggia e soprattutto Padova contro il San Paolo. Ora speriamo di recuperare gli infortunati, soprattutto in vista dell'inizio del campionato, previsto per domenica 4 settembre a Poggibonsi.

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti