Lecce-Treviso (3 febbraio 2013)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Lecce-Treviso 2-1
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
ventunesima giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Lecce
Data:Nuvola apps date.png
domenica 3 febbraio 2013
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Manuele Verdenelli di Foligno (Nicola Fraschetti di Perugia, Damiano Margani di Latina).
Formazioni
Stemma lecce small.png Lecce :
(4-2-4)
Benassi; D'Ambrosio, Esposito, Di Maio, Tomi; Giacomazzi, Memushaj; Chiricò (62' Falco), Jeda (70' Chevanton), Bogliacino, Pià (74' De Rose). A disposizione: Petrachi, Vanin, Vinicius, Dramè. Allenatore: Toma.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-4-2)
Merlano; Brunetti (46' Madiotto), Stendardo, Zammuto, Cernuto; Fortunato, Rosaia (85' Allegretti), Piccioni, Spinosa; Strizzolo (62' Semenzato), Tarantino. A disposizione: Tonozzi, Burato, Del Compare, Toppan. Allenatore: Ruotolo.
Note
Gol:Icona Goal.png
2' Bogliacino (L), 27' Giacomazzi (L), 52' Tarantino su rig. (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Tomi, Esposito, Bogliacino e Chevanton (L), Zammuto e Fortunato (T).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
2'+7'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
4.487 (2.878 abbonati e 1.609 paganti)
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png
58' Jeda si fa parare un rigore da Merlano, dall'81 Chevanton prende il posto del portiere Benassi (già effettuate le tre sostituzioni) costretto ad abbandonare il campo per un trauma toracico.

Lecce-Treviso è la ventunesima giornata (quarta giornata del girone di ritorno) del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 3 febbraio 2013.

Indice

Introduzione

Negli scorsi 2 anni il Treviso quando era impegnato nei testa coda, faceva sempre la parte del leone; quest'anno, di punto in bianco, ci troviamo dall'altra parte della barricata, e dopo la sconfitta in extremis contro il Trapani di due settimane fa, i biancocelesti si recano domani a Lecce (calcio d'inizio ore 14.30) contro la squadra seconda in classifica. Le cose rispetto alla partita di andata (vinta dai giallorossi per 3-1 al Tenni) sono però leggermente cambiate: il Lecce non è più la squadra scacciasassi vista al Tenni (a Treviso infatti i salentini ottennero la loro quarta vittoria nelle prime 4 partite), il Treviso non è più la squadra materasso “ammirata” fino a metà novembre. Certo, il Treviso è sempre ultimo mentre il Lecce ha perso appena una posizione rispetto all'andata, però la distanza tra le due squadre potrebbe essersi ridotta un po'.

Situazione interna

Il Treviso ha operato notevoli cambi in sede di mercato. Rispetto alla partita dell'andata, i confermati potrebbero essere appena 3: Cernuto, Tarantino N. e Fortunato. Il resto, a parte Videtta che potrebbe partire titolare vista l'assenza di Beccia per squalifica, è cambiato. I biancocelesti nella partita contro il Trapani hanno dimostrato un gap abbastanza evidente rispetto a una squadra di alta classifica; nonostante ciò, il Treviso aveva agguantato il pareggio a 10 minuti dalla fine, e con un po' di attenzione in più avrebbe potuto portare a casa un preziosissimo punto. Domani saranno assenti per squalifica Beccia e Kyeremateng. Sempre assenti per infortunio Vailatti, Picone ed Esposito, mentre il neo-acquisto Musso è rimasto a casa per seguire un programma personalizzato di recupero della condizione fisica, visto che non gioca una partita ufficiale da 8 mesi. Scelte obbligate o quasi per Ruotolo, che probabilmente farà debuttare il neo-acquisto Semenzato (ex proprio dei salentini), e schiererà per la prima volta dal 1' Strizzolo, che prenderà il posto di Kyeremateng in attacco.

L'avversario: Stemma lecce small.png Lecce 

Il Lecce come già detto, non vive un ottimo periodo di forma. Le cifre parlano chiaro: 8 vittorie e 1 pareggio nelle prime 9 partite, 2 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte nelle ultime 10. Lerda è così stato esonerato, e al suo posto è stato chiamato Toma, ex allenatore della Beretti. La formazione di domani è quindi un rebus, dato che i giallorossi dovrebbero anche cambiare modulo, passando al “venturiano” 4-2-4. Difficile scegliere i giocatori più rappresentativi dei giallorossi, visto che si tratta a tutti gli effetti di una squadra che ben figurerebbe in serie B, però dovendone scegliere uno per ruolo la nostra scelta cadrebbe su Andrea Esposito (classe 1986, leccese di nascita e titolare in 2 campionati in A dei giallorossi, poi esperienze a Livorno, Genoa e Bologna sempre in massima serie, con diverse presenze in diverse categorie della Nazionale Italiana), Guillermo Giacomazzi (1977, dal 2001 al Lecce con solo un anno e mezzo di esperienze altrove, ovvero Palermo e Empoli, e 310 presenze in maglia giallorossa, 2do miglior record nella storia, di cui 199 in massima serie) e Ernesto Javier Chevanton (1980, recordman di reti in maglia giallorossa in serie A, 32, prima di vivere esperienze all'estero a Siviglia e Monaco).

I precedenti

In 4 precedenti in campionato a Lecce, il Treviso ha perso solo una volta, nel 2007, vincendo una volta nel lontano 1998, e pareggiando le altre due sfide.

La partita

Il ciclo delle due partite impossibili si è (finalmente) concluso, e purtroppo il Treviso, nonostante tutti i complimenti del caso (“questa squadra non merita l'ultimo posto in classifica” è una litania che sentiamo da troppo tempo), si ritrova con il classico pugno di mosche in mano: due sconfitte di misura contro le due squadre che stanno dominando il campionato (il distacco tra il Trapani, secondo, e il San Marino, terzo, è ormai di 5 punti, in attesa del posticipo Alto Adige-Lumezzane), due partite che il Treviso avrebbe potuto pareggiare, e portare a casa 2 punti che nella lotta salvezza farebbero senz'altro un minimo di differenza. E invece niente anche ieri: fa rabbia pensare che il Lecce negli ultimi 15 minuti di gioco (recupero compreso) schierasse in porta Chevanton, grandissimo attaccante che ha fatto la storia del calcio anche in massima serie (19 gol nella stagione 2003/2004), ma che di certo in porta non può essere considerato un fenomeno. E invece i nostri, che giocavano in superiorità numerica visto l'infortunio del portiere Benassi e l'impossibilità di Toma di sostituirlo visto che aveva già esaurito i cambi, non sono riusciti mai a centrare la porta. Incredibile ma vero. Un punto che avrebbe dato anche una grande spinta al morale, e invece siamo qui a raccontare l'ennesima sconfitta.

Cambia inevitabilmente qualcosa mister Ruotolo rispetto alla sfortunata partita con il Trapani, ripresentando Brunetti dal 1', con Cernuto spostato sull'out di sinistra. A centrocampo, mancando Komac (non sappiamo per quale motivo) e Beccia, sono stati proposti Piccioni sulla sinistra e Rosaia al centro a far coppia con Spinosa.

Cronaca

Il primo tempo è quasi interamente di marca giallorossa, e infatti i salentini al 2' sono già in vantaggio: l'ex Pià sfugge sulla linea di fondo e crossa per la testa di Bogliacino, lasciato colpevolmente tutto solo nell'area piccola, che è abile a depositare la palla in rete. Al 15' bello spunto di Pià, ma il suo tiro finisce di poco alto. Peggior inizio non poteva esserci, e infatti la prima occasione i biancocelesti ce l'hanno solo al 20' con Tarantino, bravo a impegnare Benassi in una difficile parata per alzare in angolo un pallone se no destinato a finire sotto la traversa. Prima del raddoppio del Lecce, due tiri di sinistro dalla distanza giallorossi finiti però fuori, il primo con Memushaj, il secondo con Chiricò. Poi come detto, il Lecce raddoppia: altra grande azione di Pià, che crossa per la testa di Giacomazzi, bravissimo a infilare Merlano, battuto per la seconda volta. La reazione del Treviso arriva solo nel finale di tempo, con Spinosa, ma il suo tiro di destro termina a lato. Finisce il primo tempo sul 2-0, e l'impressione è che nella ripresa il Treviso farà molta fatica a rientrare in partita.

Impressioni però sbagliate, visto che i biancocelesti rientrano in campo con il piglio giusto, decisi a rendere quantomeno la vita difficile al Lecce. Al 50' Tarantino impegna nuovamente Benassi a un intervento non facile. Poi, Strizzolo viene atterrato in area da Tomi, e Tarantino è come al solito bravissimo dagli 11 metri, dimezzando le distanze. Quattro minuti più tardi, il Lecce potrebbe chiudere la partita: Piccioni, autore comunque di una buona gara, aggancia Chiricò in area. Sul dischetto va Jeda, che però si fa respingere il tiro da Merlano. Al 69' Tarantino crossa dalla sinistra, ma né Spinosa né Madiotto, entrato a inizio ripresa per Brunetti, riescono a spingere la palla nella porta lasciata completamente sguarnita da Benassi in uscita-harakiri. Al 72' il neo-entrato Semenzato, ex della gara, ci prova di esterno destro, ma il suo tiro finisce a lato. Il Treviso è ora padrone del campo, e all'81' Cernuto frana addosso a Benassi in uscita: per il portiere giallorosso si tratta di trauma toracico, e in porta è costretto ad andare Chevanton. Il problema è che, come già detto, il Treviso d'ora in poi non tirerà più in porta da qui alla fine. Prima un tiro di Spinosa, finito alto, poi Allegretti, neo-acquisto, si divora la più facile delle occasioni sparando alto a tre passi dalla porta di Benassi, non riuscendo a sfruttare un perfetto suggerimento di Tarantino. Pensare che si trovava tutto solo dal limite dell'area piccola...

Commento

Finisce così 2-1 per i giallorossi dopo 7 minuti di recupero. I biancocelesti mancano nuovamente l'aggancio in classifica al Tritium al penultimo posto. Potremmo parlare di una squadra completamente diversa rispetto a quella di inizio stagione, ma sinceramente ci siamo un po' stufati. Le prossime tre partite sono già decisamente più abbordabili: prima l'Albinoleffe al Tenni, squadra a ridosso dei play-off ma fermata all'andata a domicilio per 0-0, poi il derby molto importante (vista la classifica) a Portogruaro, infine al Tenni arriverà la Cremonese, invischiata anche lei nei bassifondi della classifica, nonostante il grande potenziale e la vittoria contro il Carpi di ieri per 3-2. C'è bisogno di punti, punti, punti.

Galleria

Riepilogo 21ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Albinoleffe-Cuneo 2-1 (5' Belotti (A), 33' Torri (C), 68' Girasole (A))
  • Alto Adige-Lumezzane lunedì 4 febbraio ore 20.45 (0-1)
  • Cremonese-Carpi 3-2 (32' Caridi (CR), 65' Della Rocca (CA), 77' Del Gaudio (CA), 89' Moi (CR), 93' Martina Rini (CR))
  • Lecce-Treviso 2-1 (3' Bogliacino (L), 27' Giacomazzi (L), 54' Tarantino su rig. (T))
  • Pavia-San Marino 0-1 (31' Coda)
  • Portogruaro-Como 2-2 (21' Mendicino (C), 33' Coppola (P), 61' Donnarumma A. (C), 77' Corazza (P))
  • Reggiana-Feralpisalò 1-4 (11' Cortellini (F), 32' e 50' Bracaletti (F), 48' Sprocati (R), 90' Montini (F))
  • Trapani-Virtus Entella 0-0

Riposa: Tritium

  1. Lecce 37 punti (20 partite giocate)
  2. Trapani 36 (20)
  3. Virtus Entella 31 (20)
  4. Carpi 31 (20)
  5. San Marino 31 (20)
  6. Alto Adige 30 (18)
  7. Lumezzane 29 (19)
  8. Pavia 29 (20)
  9. Feralpisalò 27 (20)
  10. Cremonese 25 (20)
  11. Cuneo 24 (20)
  12. Albinoleffe 23 (20)
  13. Como 21 (19)
  14. Portogruaro 21 (19)
  15. Reggiana 19 (20)
  16. Tritium 9 (19)
  17. Treviso 8 (20)
  • Carpi-Alto Adige (andata 1-2)
  • Como-Reggiana (1-0)
  • Cuneo-Trapani (0-3)
  • Lumezzane-Cremonese (0-0)
  • San Marino-Portogruaro (1-2)
  • Treviso-Albinoleffe (0-0)
  • Virtus Entella-Pavia (1-1)
  • Tritium-Lecce (0-2)

Riposa: Feralpisalò


Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti