Montichiari-Treviso (6 maggio 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Montichiari-Treviso 2-3
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
trentottesima giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Montichiari
Data:Nuvola apps date.png
domenica 6 maggio 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Rocca di Vibo Valentia.
Formazioni
Stemma montichiari small.png Montichiari :
(4-4-2)
Polizzi; Verdi, Filippini, Corallo, Materazzo; Carbone, Dolce, Filiciotto (70' Justino), Altobelli (53' Kyeremateng); Dimas (86' Spagna), Florian. A disposizione: Gambardella, Zambelli, Del Padrone, Catalano. Allenatore: Soda.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Campironi; Paoli (6' Biagini, 86' Malacarne), Cernuto, Panarelli, Beccia; Bandiera, Giorico, Maracchi; Torromino; Perna (55' Spinosa), Ferretti. A disposizione: Sartorello, Brunetti, Cherillo, Madiotto. Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
26' Giorico (T), 29' Torromino (rig.) (T), 66' Florian (M), 73' Dimas (M), 93' Torromino (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Dolce, Filiciotto e Dimas (M), Cernuto e Bandiera (T).
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
11-10 per il Montichiari.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
600 circa, di cui almeno 300 provenienti dalla Marca Trevigiana.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Montichiari-Treviso è la trentottesima giornata (diciannovesima giornata del girone di ritorno) del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata domenica 6 maggio 2012.

Indice

Introduzione

Si gioca domenica a Montichiari l'ultima giornata del campionato del Treviso, con inizio alle ore 15.00.

L'avversario: Stemma montichiari small.png Montichiari 

Penalizzazione, maledetta penalizzazione. E' questo il leit motiv della settimana di vigilia di questo testa-coda decisivo: maledetta per il Treviso, perchè con i 2 punti avrebbe già in tasca campionato e promozione, maledetta per il Montichiari, perchè senza il fardello dei 5 punti di penalizzazione sarebbe già con la testa ai play-out. Invece per i bresciani, oggi al quart'ultimo posto, la retrocessione diretta è una possibilità concreta, visto che il Lecco, che sembrava spacciato non più di un mese fa, si è riportato sotto, e ora tallona i rossoblù a 1 solo punto di distacco; oltre alla rimonta del Lecco e alla penalizzazione, c'è da dire anche che il Montichiari non vince da 2 mesi: ultima vittoria proprio contro i blucelesti, per 2-1 in casa; da allora 6 pareggi e 2 sconfitte. L'ultima settimana è stata condita da pesanti polemiche in casa rossoblù: non è andata giù infatti la vittoria del Lecco a Savona nell'ultima domenica, giunta al 90', proprio quando i bresciani sembravano salvi (con 3 punti di vantaggio a 1 giornata dalla fine sarebbero risultati decisivi gli scontri diretti, che sono a favore del Montichiari); il club ha addirittura preparato un esposto da presentare al Tar, affinchè ci sia un'indagine per accertarsi che non vi siano state scorrettezze nella partita di Savona. Tutto questo potrebbe aver caricato l'ambiente, come averlo destabilizzato, perchè non scordiamoci che nel girone di ritorno, in 16 partite, il Montichiari ha totalizzato appena 16 punti, a fronte dei 24 conquistati nel girone di andata. Proprio la sfida del Tenni aveva chiuso il primo girone: la partita fu molto equilibrata, con il Treviso che riuscì a spuntarla solo grazie a una doppietta di un Torromino ispiratissimo, per il 2-1 finale. L'allenatore è Antonio Soda, ex centravanti del Bari in Serie A, ha cercato di buttare acqua sul fuoco, chiedendo alla squadra di concentrarsi solo sul campo; non sarà però una passeggiata, perchè di fronte i rossoblù troveranno la capolista, che arriverà al Romeo Menti con tutte le intenzione di far sua l'intera posta in palio; Soda è subentrato a Ottoni all'indomani della sconfitta casalinga del 18 marzo contro la Pro Patria, e sotto la sua guida i rossoblù hanno saputo fermare sia San Marino (all'esordio, 1-1) che Rimini (3-3). Non ci sono stati sostanziali cambi di modulo, con il 4-4-2 che fa ancora da padrone; il portiere è Polizzi (1991, ex Primavera del Palermo e Pomigliano in D), mentre i due terzini sono Verdi (1980, ex Potenza, Forte dei Marmi, Forcoli in D, Biellese in C2 e Carrarese in C1, a Montichiari dal 2008, 130 presenze e 10 gol finora) e Materazzo (1991, ex Todi in D e Savona in C2); al centro della difesa non ci sarà lo squalificato Bettenanza, per cui la coppia sarà composta da Filippini (1988, alla sesta stagione al Montichiari, squadra dove milita da sempre, a parte un'esperienza nel 2007/08 prima nel Carpenedolo in C2, poi nella Primavera dell'Inter) e Corallo (1980, ex Avellino e Reggiana in C1, Ascoli, Cremonese e di nuovo Avellino in B, Ascoli in A; l'anno scorso alla Pro Vercelli in C2); a centrocampo in mezzo agiranno Dolce (1991, ex Chiavari in D) e il brasiliano Justino (1990, ex Primavera dell'Ascoli, Pro Patria in C2; quest'anno aveva iniziato ad Avellino in C1, senza trovare grosso spazio), mentre sulle fasce ci saranno a destra Carbone (1980, ex Avellino, Padova e Foggia in C1, Pistoiese, Triestina, Siena, Torino, Ascoli e Avellino in B), e a sinistra l'Algerino Chemali (1991, ex Monza in C1, dov'è rimasto fino a gennaio di quest'anno); in attacco, spazio alla coppia formata da Dimas (1984, ex Virtus Vecomp, 21 gol in 32 partite in D, e Sambonifacese, 35 gol in 76 partite tra D e C2, e Monza in C1; a Montichiari, in due anni, ha realizzato 22 gol in 56 partite) e il nostro ex Florian (1987, confermato, a Montichiari per il terzo anno, dopo il 2007/2008 in D, 14 gol, e questi ultimi due anni in C2, dove ha realizzato complessivamente 17 gol; per il resto apparizioni in C a Sanremo, Carpenedolo, Ivrea, Reggiana, Rodengo Saiano e Olbia, ma in queste squadre non ha mai superato le 3 realizzazioni).

Situazione interna

L'autista del pullman del Treviso Calcio con la maglia della stagione autografata da tutti i giocatori

Non lo nascondiamo, stentiamo ancora a crederci: il Treviso è a un passo dalla seconda promozione nel giro di 2 anni. Sarebbe un risultato pazzesco ma, tocchiamoci pure, lo sarebbe anche in caso di non-vittoria in quel Montichiari, e di contemporaneo doppio sorpasso di San Marino e Cuneo. Una squadra che ha saputo soffrire, che ha saputo far fronte alle difficoltà che si sono presentate durante questo cammino arduo in C2; e già essere qui, padroni del proprio destino, a lottare per il primo posto, dovrebbe inorgoglire tutti i tifosi che hanno a cuore le sorti dei biancocelesti. Lo dicevamo in sede di presentazione del Montichiari: senza le penalizzazioni, il Treviso avrebbe già brindato domenica scorsa dopo la splendida contro la Virtus Entella. I calciatori sanno che sono all'appuntamento con la storia, molti di loro non avevano nemmeno mai messo un piede in C2 prima di quest'anno, figurarsi giocare la promozione in C1: roba da non dormire la notte. Speriamo che i nostri sappiano trarre da tutta questa tensione, tutta l'energia positiva di cui hanno bisogno. I biancocelesti sono entrati in forma proprio nel momento topico del campionato, disputando ottime partite anche quando il risultato non è stato soddisfacente (sconfitta di Santarcangelo in primis): questo non può che essere di buon auspicio. A dire il vero il Treviso potrebbe venire promosso sia in caso di pareggio che in caso di sconfitta: in questo caso, bisognerebbe sperare in una non-vittoria di San Marino e Cuneo, le uniche due che ormai possono impedire al Treviso il salto di categoria, e che saranno impegnate rispettivamente a Borgo a Buggiano e contro il tanto chiaccherato Savona: visto tutto quanto è successo, il nostro augurio è che queste ultime due squadre diano il massimo, nonostante la salvezza per loro sia già in cassaforte. Ci mettiamo anche nei panni di mister Zanin (che, ricordiamo, a Montichiari ha chiuso la sua carriera da calciatore): due anni fa, di questi tempi, era disoccupato: tra poco potrebbe essere in C1. Non deciderà, crediamo, per grossi sconvolgimenti di formazione. Davanti al portiere Campironi, ci saranno Cernuto e Beccia sulle fasce, con al centro Panarelli e Visintin; a centrocampo Bandiera e Maracchi guarderanno le spalle a Giorico, con Torromino di supporto al duo Ferretti e Perna. 

La partita

Un romanzo di William Shakespeare: solo così si può spiegare la partita di oggi. Partita che il Treviso ha prima vinto, poi buttato nel cesso, infine rivinta non si sa come. Probabilmente solo chi ha visto la partita in diretta può riuscire a dare una spiegazione a quello che è successo oggi al Romeo Menti di Montichiari. Vittoria doveva essere, e vittoria è stata, ma che sofferenza. Come si pensava, il Treviso ha pagato, come previsto, il fatto di giocare contro l'unica squadra che affrontava le prime 3 e aveva qualcosa da chiedere al campionato. Anche San Marino e Cuneo hanno vinto di misura, ma il fatto che nei loro campi non si sia segnato nell'ultima mezz'ora è sintomo di una certa tranquillità da parte loro. Il Treviso no: fino al 92' sembrava inevitabile la rovinosa appendice dei play-off al suo campionato. Rispetto alle previsioni della vigilia, Zanin deve rinunciare a Visintin, che non ha recuperato dall'infortunio di domenica scorsa; al suo posto giocherà Cernuto.

Cronaca

L'inizio di partita è da forte mal di testa: 5 calci d'angolo in 3 minuti per il Montichiari e distorsione alla caviglia per Paoli, costretto ad uscire, e a lasciare il posto a Biagini, al rientro dopo oltre due mesi di infortunio, subito a Mantova nello sfortunato scivolone di inizio marzo. Al 12' Campironi si supera su un bel diagonale di Florian. Come si temeva, l'inizio del Montichiari è molto forte, ma il Treviso ne è uscito indenne, e dopo un quarto d'ora di studio prende in mano le redini del gioco e al 20' un tiro di Giorico, apparentemente interessante, viene deviato in calcio d'angolo; al 22' viene annullato un gol a Perna per presunto fallo in attacco; un minuto più tardi, Bandiera conquista palla nella propria metà campo, si lancia in contropiede, e serve Perna che, un po' defilato, tira sul primo palo, ma il pallone finisce di poco a lato; il gol è nell'aria e arriva al 26': Giorico scende centralmente nelle praterie della difesa rossoblù, e da 30 metri lascia partire un destro formidabile che si infila sotto la traversa: Treviso in vantaggio 1-0. Una cosa ci viene spontanea da dire: ma come ha fatto il folletto cagliaritano a fare così tanta strada palla al piede senza che nessuno gli andasse in contro? Al 29' il raddoppio: tiro a giro di Bandiera, la palla, forse spizzata da Ferretti, finisce sulla traversa; sulla ribattuta è sempre Ferretti che cerca di intervenire, ma viene anticipato fallosamente da Verdi: per l'arbitro è espulsione del terzino bresciano e rigore, che Torromino trasforma spiazzando l'estremo difensore del Montichiari, Polizzi. Il Montichiari accusa il doppio colpo inflitto dal Treviso, e nel finale di tempo i biancocelesti potrebbero addirittura triplicare con Ferretti, lesto e bravo a infilarsi nella difesa bresciana, ma il suo tiro rasoterra in diagonale finisce di pochissimo a lato. Finisce così il primo tempo, e l'impressione è che il Treviso sia assoluto padrone della situazione e quindi del suo destino; nel frattempo, il Borgo a Buggiano ha appena pareggiato contro il San Marino, quindi i biancocelesti potranno giocare con ulteriore tranquillità nel secondo tempo.

Seconda frazione che inizia con il Treviso ben messo in campo, capace di far girare bene la palla e infatti creano nel primo quarto d'ora della ripresa ben 3 occasioni per chiudere la partita; prima è Maracchi che tira da buona posizione, con la palla che esce di pochissimo; poi è Spinosa che, defilato sulla sinistra lascia partire un destro a giro che si stampa sulla traversa; infine è Ferretti che tira anche lui da buona posizione, con palla che non entra di un soffio. Situazione per il Treviso quindi di assoluto controllo della gara. E' incredibile quello che succederà nella successiva mezz'ora: prima, al 62' Campironi compie una bella parata su punizione di Dimas; poi, è sempre il numero 10 brasiliano che al 66' scende sulla fascia destra e crossa rasoterra per l'ex Florian, che da solo a porta vuota deposita in rete il pallone dell'1-2. Il Treviso inizia a tremare nonostante la superiorità numerica, il Montichiari se ne accorge, e appena 7 minuti più tardi perviene al pareggio con il solito Dimas, che sfrutta un'incertezza di Cernuto sulla fascia destra, entra in area di rigore, e in pallonetto deposita la palla in rete: a nulla serve il disperato intervento di Beccia, il Montichiari nel giro di una manciata di minuti è riuscito a pareggiare una partita che sembrava irrimediabilmente compromessa. Il Treviso, se possibile, è ancora più confuso di prima: Biagini è stanchissimo, la lunga assenza dalle competizioni si fa sentire; Giorico, Bandiera e Maracchi non sono più lucidi come a inizio partita, Perna è uscito per infortunio, e davanti anche Ferretti sembra non avere ancora molta benzina. L'unico, neanche a dirlo, è Torromino che si danna l'anima, e all'80 sguscia sulla destra, ma il suo tiro-cross non trova pronto Maracchi alla correzione in rete da un metro dalla lina di porta. Sembra veramente finita, anche perchè il Montichiari dall'altra parte è sempre pericoloso: il Lecco sta vincendo, e i rossoblù per agganciare i play-out devono vincere assolutamente. I minuti di recupero sono 5, e al 93' viene fischiata una punizione dai 20 metri al Treviso. Sulla palla va Torromino, che si fa toccare la sfera da Spinosa: il nostro fantasista evita l'intervento di un difensore, portandosi la palla verso il centro e lasciando partire un tiro mezzo collo-mezzo esterno che va ad infilarsi sotto il 7, mandando in visibilio gli oltre 300 tifosi biancocelesti giunti in Lombardia.

Commenti

E' il gol che vale la promozione. La seconda promozione di fila. Una promozione difficile, visto che a un certo punto della stagione sembrava compromessa; ma alla fine i ragazzi di mister Zanin ce l'hanno fatta, spuntandola proprio sul filo di lana. Una promozione meritata, perchè nella bagarre da campionato argentino che si è formata in testa per tutta la stagione, il Treviso è riuscito a spuntarla, vincendo 6 delle ultime 8 partite. Una promozione meravigliosa, perchè giunta proprio quando tutti ormai sembravamo rassegnati ai play-off, una competizione durissima dalla quale solo una delle 4 squadre del lotto riuscirà a raggiungerci assieme al San Marino in C1. Ma anche una promozione sudata, visto che al Treviso non è stato regalato niente, giocando le ultime 2 partite contro una squadra, la Virtus Entella, che se avesse vinto al Tenni oggi avrebbe vinto il campionato, e un'altra, il Montichiari, che fino al 93' della partita di oggi ha sperato nei play-out. Oggi siamo stati testimoni oculari di un'altra impresa di una squadra e un allenatore che, probabilmente, non ringrazieremo mai abbastanza per quello che ci hanno fatto vivere in questi due anni. Se dovessimo trovare un artefice di questa promozione, una menzione particolare la meriterebbe Torromino, ma sarebbe ingiusto nei confronti di una squadra che, tra mille problemi dentro e fuori dal campo, sono riusciti a vincere un campionato pazzesco. Grazie ragazzi, anche voi nell'olimpo biancoceleste...

Risultati della 38^ giornata (6 maggio 2012)
  • Borgo a Buggiano-San Marino 1-2 (D'Antoni (S), 45' Gucci (B), 59' Lapadula (S))
  • Cuneo-Savona 4-3 (13' Varricchio (C), 20' Buglio (S), 35' Varricchio (C), 36' Ucha (S), 41' Fantini (C), 48' Fantini (C), 54' Ucha (S))
  • Giacomense-Poggibonsi 2-2 (29' Staffolani (G), 50' Dal Bosco (P), 55' Tabanelli (G), 90' Boldrini (P))
  • Lecco-Alessandria 2-1 (14' Merli Sala (L), 78' Fabbro (L), 88' Barrichello (A))
  • Montichiari-Treviso 2-3 (26' Giorico (T), 28' Torromino su rig. (T), 66' Florian (M), 73' Dimas (M), 93' Torromino (T)
  • Pro Patria-Mantova 3-2 (21' Giannone (P), 29' Pietribiasi (M), 53' Pettarin (M), 78' Giannone (P), 90' Comi (P)
  • Sambonifacese-Bellaria 0-1 (70' Fioretti (B))
  • Santarcangelo-Casale 1-1 (22' Gambadori (C), 66' Bazzi (S))
  • Valenzana-Renate 2-2 (23' Prandi (V), 41' Prandi (V), 72' Carminati (R), 76' Manfredi aut. (R))
  • Virtus Entella-Rimini 6-2 (17' Staiti (VE), 19' Russo (VE), 28' Garin (VE), 34' Gerbino Polo (R), 62' Staiti (VE), 68' Zampano aut. (R), 80' Garin (VE), 83' Ciarcià (VE))
Classifica alla 38^ giornata

TREVISO 67 (-2) San Marino 66 Cuneo 65 Casale 62 Virtus Entella 61 Rimini 61 Pro Patria 60 (-11) Poggibonsi 54 Santarcangelo 54 Borgo a Buggiano 51 Alessandria 49 (-3) Renate 48 Savona 46 (-7) Giacomense 45 Bellaria 45 Mantova 44 Lecco 37 Montichiari 35 (-5) Sambonifacese 26 Valenzana 24

Verdetti stagione 2011/12
  • Stemma treviso small.png Treviso  vincitore della Lega Pro Seconda Divisione 2011/2012 e promosso in Prima Divisione.
  • Stemma sanmarino small.png San Marino  promosso in Prima Divisione.
  • Stemma cuneo small.png Cuneo , Stemma casale small.png Casale , Stemma virtusentella small.png Virtus Entella  e Stemma rimini small.png Rimini  ammesse ai play-off.
  • Stemma mantova small.png Mantova  e Stemma lecco small.png Lecco  ammesse ai play-out.
  • Stemma montichiari small.png Montichiari , Stemma sambonifacese small.png Sambonifacese  e Stemma valenzana small.png Valenzana  retrocesse in Serie D.

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti