Pordenone-Treviso (17 ottobre 2010)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Pordenone-Treviso 1-1
Competizione:
Campionato di Serie D (girone C) Stagione: 2010/11
Giornata o turno:
7ª giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Pordenone
Data:Nuvola apps date.png
domenica 17 ottobre 2010
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Zinzi da Catanzaro.
Formazioni
Stemma pordenone small.png Pordenone :
(4-3-3)
Bortolin; Cester, Campaner, Battiston, Nastri; Tardivo, Casella, Petris (81′ De Pin); Sessolo, Lella, Herrera (88′ Scalzo). Allenatore: Bosi.
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello; Granati, Biagini, Cernuto, Paoli; Bandiera, Ferronato, Spinosa; Torromino; Ferretti, Perna (74′ Mento). Allenatore: Zanin.
Note
Gol:Icona Goal.png
11′ Herrera, 35′ Ferretti.
Ammoniti:Yellow card.png
Biagini, Ferronato.
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
4-4.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
400 circa, di cui una sessantina dalla Marca.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Pordenone-Treviso è la 7ª giornata del Campionato di Serie D (girone C) 2010/11, giocata domenica 17 ottobre 2010 alle ore 15.

Indice

Introduzione

La trasferta

Sono impagabili, a nostro avviso, le domeniche vissute in compagnia della squadra in un perfetto mix di gita culturale enogastronomica e partita! Il fatto poi che il Treviso dopo anni e anni sia partito a razzo, trovandosi da solo in vetta alla classifica e cominciando a fare sognare il popolo biancoceleste su traguardi considerati molto difficili da raggiungere, rende questo mix ancora più speciale. Per cui signori, tutti a Pordenone! Un’altra bellissima giornata ci aspetta!

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi anche la voce Trasferta di Pordenone

L'avversario: Stemma pordenone small.png Pordenone 

Dopo Rovigo ed Este, ecco la terza tappa del ciclo terribile che nel prossimo mese poterà il Treviso ad affrontare le squadre più temibili del girone C. I “ramarri” neroverdi di Pordenone, oltre al mister Giovanni Bosi (quattro in campo e quasi tre nella Primavera biancoceleste più forte di sempre), condividono un triste destino: entrambe sono fallite con presidente Ettore Setten. Infatti nell’estate del 2003, dopo aver ottenuto la salvezza nell’ex serie C2 (rincorsa per sette lunghi anni), i friulani erano stati esclusi e retrocessi in Eccellenza a causa di gravi inadempienze finanziarie. Dopo il doppio salto all’indietro in Promozione e aver rischiato di ripetere la tripla retrocessione dei primi anni ’90, i friulani sono riusciti a riacciuffare la Serie D. Straordinaria, seppure inutile, la rimonta compiuta lo scorso anno dopo l’arrivo di Bosi: playoff e finale di Coppa Italia sfiorati per un soffio. Per puntare più concretamente all’obbiettivo promozione, la società ha mantenuto il blocco dello scorso anno puntellandolo con alcuni rinforzi di spessore. In porta all’esperto Posocco è stato affiancato il classe ’91 Bortolin del Ponzano, attualmente titolare, un giovane molto promettente cresciuto nel Treviso e incontrato dai biancocelesti nell’ultimo campionato di Eccellenza. In difesa sono stati confermati Battiston, Campaner, Cester, con l’aggiunta di Marson dal Città di Concordia. A centrocampo molti giovani, con le conferma di Casella (’90), De Pin (’91) e l’arrivo di Herrera dal Verona e Forza dalla Triestina. Spetterà all’esperto Tardivo e a Petris, ex Itala San Marco, aiutare questi giovani a crescere. In attacco Bosi può contare ancora su bomber Sessolo (20 gol lo scorso anno), Lella, e Rossi, ai quali si è aggiunto Fantin, di ritorno dopo l’esperienza tra i professionisti con la Sambonifacese. Dopo una partenza da incubo (k.o casalingo all’esordio con il SandonàJesolo e le tre sberle rimediate a Monrupino col Kras), i ramarri si sono riscattati con tre vittorie consecutive (Torviscosa e San Paolo al Bottecchia, Opitergina in trasferta). Meno brillante la prova di sette giorni fa nel derby col Tamai: gli uomini di Bosi hanno sofferto la velocità e la freschezza degli avversari, rimediando un pari soprattutto grazie agli errori delle furie rosse. Mercoledì invece, con una formazione imbottita di giovani e seconde linee, è arrivata l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano dell’Este, vittorioso 2-1 al Bottecchia. Nella partita di domani sarà assente lo squalificato Fantin (espulso per una gomitata contro il San Paolo), mentre sono in dubbio il pari reparto Rossi e i difensori Cester e Dus.

Situazione interna

Squadra in netta ripresa il Pordenone, nonostante il passo falso di sette giorni fa i ramarri sono l’avversario ideale per testare le vere capacità del Treviso in vista dello scontro al vertice con la corazzata SandonàJesolo. Il pareggio sembrava aver ridimensionato la forza dei biancocelesti, invece contro l’ottimo Este è arrivata una vittoria strameritata, con solo due occasioni degne di nota concesse agli avversari (oltre al gol su punizione), non pervenuti nel secondo tempo. In vista di domani, considerata la cronica assenza di alternative al centro della difesa, sarebbe fondamentale il recupero di Biagini, infortunatosi a Rovigo. A centrocampo mancherà De Mattia squalificato, ma dovrebbe partire dal primo minuto capitan Ferronato. Dubbi sulla disponibilità del jolly sloveno Tomazic, non ancora tesserato, anche se a “Calcio & Calcio” Leandro Casagrande non ha escluso che l’ex centrocampista del Domzale sia disponibile già per il delicato match del Bottecchia. Sarebbe giù qualcosa vederlo in panchina, dove salvo sorprese dovrebbe essere presente (stando all’ultimo comunicato ufficiale della società) anche il medico sociale Angelo Padoan, al centro di un giallo svelato da “Il Gazzettino di Treviso” di stamane.

Precedenti

Pordenone-Treviso, una sfida che torna dopo 21 anni di distanza, quando entrambe le squadre militavano in C2. Questi i numerosi precedenti a Pordenone:

Campionato

In totale 42 incontri: 22 vittorie del Treviso, 11 pareggi e 9 vittorie del Pordenone

Coppa Italia

In totale 5 incontri: 4 vittorie del Treviso e una vittoria del Pordenone

La partita

Il Treviso esce con un punto dal Bottecchia di Pordenone in una gara vibrante fino all’ultimo e molto maschia, complici le condizioni metereologiche, con la pioggia che non ha lasciato tregua per tutta la durata della gara. Mister Zanin si trova nella stessa situazione di domenica scorsa, ovvero senza un centrale difensivo titolare; contro l’Este era indisponibile Biagini, mentre oggi è stato il turno di Visintin, alle prese con un risentimento muscolare. Anche questa volta, il sostituto è Cernuto, che ha svolto bene il suo lavoro; rientra inoltre capitan Ferronato dal primo minuto, al posto di De Mattia, squalificato.

Cronaca

Le pagelle di Pordenone-Treviso
Giocatore Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Sartorello 6,5 6
Granati 5 5,5
Biagini 7 7
Cernuto 6 6,5
Paoli 7 6
Ferronato 7 7
Bandiera 6,5 6,5
Torromino 6 6
Spinosa 5 6
Ferretti 7 7
Perna 5 6
Mento s.v. s.v.

Nel primo tempo è il Treviso a giocare meglio, ma a passare per primo è il Pordenone, grazie a un diagonale di Herrera al quarto d’ora; prima e dopo, il Treviso crea almeno 6 occasioni nitide da gol nella prima frazione, incluso il pareggio firmato da Ferretti, giunto al 35esimo, e propiziato da un assist di Ferronato che pesca il falco di Ponsacco sul filo del fuorigioco, e per un bomber di razza come Ferretti è un gioco da ragazzi anticipare il portiere avversario e depositare nella porta sguarnita. Finisce così il primo tempo, e nei commenti dei tifosi biancocelesti (una 60ina a cantare per tutta la partita sotto una pioggia battente, veramente encomiabili) c’è il rammarico per non essere passati in vantaggio, visto che la squadra ha giocato veramente bene ma purtroppo nel calcio non vince chi gioca meglio ma chi la butta dentro.

Nel secondo tempo c’è più equilibrio, e nei primi 40 minuti ci sono un paio di occasioni per parte, con il Treviso che sembra sulle gambe ma anche il Pordenone non riesce ad approfittarne; le due squadre danno l’impressione di non volersi scoprire; succede però che il Pordenone, a 2 minuti dalla fine del tempo regolamentare, perda una palla a centrocampo e il contropiede partito dai piedi di Ferronato finisca con un tiro di Torromino, che sembra andarsi a concludere nell’angolino della porta neroverde. L’urlo però resta strozzato in gola, visto che la palla colpisce la parte interna del palo.

Finisce così 1-1: un buon punto visto che il Pordenone si è dimostrata una squadra all’altezza, ma contando le occasioni non sfruttate nel primo tempo, un po’ di rammarico c’è, anche perchè abbiamo perso il comando del campionato a favore del Veneziamestre. Bisogna assolutamente rifarci contro lo Jesolosandonà domenica prossima, e poco importa che si tratta di una delle tre favorite per la vittoria finale: non bisogna più perdere punti per strada, se vogliamo tenere il passo dei nuovi battistrada.

Galleria

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Foot-ball Club 1993 - Partite 2010/11
Campionato di Serie D (girone C)

(1) Sanvitese-Treviso • (2) Treviso-Montecchio Maggiore • (3) Belluno-Treviso • (4) Treviso-Montebelluna • (5) Rovigo-Treviso • (6) Treviso-Este • (7) Pordenone-Treviso • (8) Treviso-SandonàJesolo • (9) Kras Repen-Treviso • (10) Treviso-San Paolo Padova • (11) Torviscosa-Treviso • (12) Treviso-Unione Venezia • (13) Opitergina-Treviso • (14) Union Quinto-Treviso • (15) Treviso-Tamai • (16) Chioggia Sottomarina-Treviso • (17) Treviso-Città di Concordia • (18) Treviso-Sanvitese • (19) Montecchio Maggiore-Treviso • (20) Treviso-Belluno • (21) Montebelluna-Treviso • (22) Treviso-Rovigo • (23) Este-Treviso • (24) Treviso-Pordenone • (25) SandonàJesolo-Treviso • (26) Treviso-Kras Repen • (27) San Paolo Padova-Treviso • (28) Treviso-Torviscosa • (29) Unione Venezia-Treviso • (30) Treviso-Opitergina • (31) Treviso-Union Quinto • (32) Tamai-Treviso • (33) Treviso-Chioggia Sottomarina • (34) Città di Concordia-Treviso

Poule Scudetto di Serie D

Treviso-CuneoMantova-Treviso

Coppa Italia di Serie D

Trento-TrevisoSan Paolo Padova-Treviso

Amichevoli

Treviso-CareniPieviginaTreviso/A-Treviso/BVicenza/Primavera-TrevisoGiorgione-TrevisoUnion Sandonatese-TrevisoTreviso-PonzanoScorzè-Treviso

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti