Sorrento-Treviso (5 agosto 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Sorrento-Treviso 2-0
Competizione:
Coppa Italia Tim Cup Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
1° turno A/R:
Luogo:Stadium.png
Cava de' Tirreni
Data:Nuvola apps date.png
domenica 5 agosto 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Di Ruberto di Nocera Inferiore.
Formazioni
Stemma sorrento small.png Sorrento :
(4-3-3)
Ambrosio; Vanin, Di Nunzio, Nocentini, Bonomi; Greco, Beati, De Angelis (84' Alison); Esposito (70' Natale), Corsetti, Basso (91' Breglia). A disposizione: Lombardo, Terminiello, Iovino, Mascolo. Allenatore: Bucaro.
Stemma treviso small.png Treviso :
(3-4-3)
Merlano; Cernuto, Di Girolamo, Videtta; Brunetti, Salvi, Rosaia, Beccia; Rizzo (67' Del Grande), Sy, Fortunato (76' Madiotto). A disposizione: Camata, Nenzi, Garofalo, Reginato, Spinosa. Allenatore: Maurizi.
Note
Gol:Icona Goal.png
49' Corsetti, 90' Corsetti.
Ammoniti:Yellow card.png
Di Nunzio, Beati, Bonomi e Nocentini (SO), Di Girolamo e Madiotto (TV).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
5-3 per il Treviso.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
2'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
150 circa.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Sorrento-Treviso è il 1° turno della Coppa Italia Tim Cup 2012/13, giocata domenica 5 agosto 2012.

Indice

Introduzione

La locandina della partita

C'eravamo lasciati con la sconfitta ai rigori contro il Benevento nel primo turno di Coppa Italia 2008/09, dopo il pareggio per 2-2 (reti di Beghetto e Smit) nei tempi regolamentari. Ora il Treviso ritorna nella coppa nazionale più importante e affronterà nuovamente una squadra campana, il Sorrento, anche se questa volta lontano dalle mura amiche del Tenni. Chi vince questa sfida affronterà lo Spezia, fuori casa, nel secondo turno.

L'avversario: Stemma sorrento small.png Sorrento 

I costieri hanno avuto il loro picco storico nel campionato 1971/72 con l'unica partecipazione al campionato di serie B; il Sorrento ha vissuto due periodi tra i professionisti: quello dal 1969 al 1989 (oltre alla partecipazione in serie B, 11 campionati di C-C1 e 9 di C2), e quello dal 2005 ai giorni d'oggi (5 campionati di C1 e 1 di C2). Negli ultimi anni poi, i rossoneri hanno sfiorato per due volte il ritorno in B tramite play-off, prima nel campionato 2010/11 (eliminati in semifinale dal Verona, 2-0 in Veneto, 1-1 in Campania) e poi nello scorso maggio (eliminati in semifinale dal Carpi, 0-1 in Campania e 1-0 in Emilia, ma biancorossi in finale per il miglior piazzamento nella regular season). Estate con alcuni cambiamenti quella del Sorrento, a partire dall'allenatore: via Ruotolo, è arrivato Bucaro, l'anno scorso all'Avellino, in passato alla Primavera della Juventus, al Pomigliano in serie D e al Manfredonia in C2. Anche la squadra è cambiata molto: persi dei protagonisti importanti della passata stagione, su tutti il portiere Generoso Rossi, il difensore Scappini, i centrocampisti Camillucci, Carlini e Croce, e gli attaccanti Bondi e Ginestra, svincolatosi proprio nella giornata di ieri. Il nuovo tecnico sta adottando uno schema di gioco molto simile a quello del suo predecessore, ovvero il 4-3-3. Il portiere è Ambrosio (classe 1992, prodotto del settore giovanile rossonero, l'anno scorso al Neapolis in C2); i due centrali sono i confermati Nocentini (1978, 7 anni alla Sangiovannese tra C1 e C2, poi Luchese e Taranto in C1, Frosinone e Cittadella in B) e Di Nunzio (1985, ex Primavera del Vicenza, Ferentino in D, Cassino in C2, al Sorrento dal 2009), con Terra prima alternativa; sugli esterni, a destra il brasiliano Vanin (1983, vivaio Torino, ex Benevento, Avellino, Perugia e Manfredonia in C1, Catanzaro in B, oltre ad aver disputato 3 presenze in A con il Torino nel 2002/03) e sulla sinistra Bonomi (1980, ex Prato e Poggibonsi in C2, Avellino, Napoli, Crotone, Perugia e Alessandria in C1, Siena, Verona, Crotone e Bari in B, Siena e Chievo in A, al Sorrento dalla passata stagione); a centrocampo il regista è Paolo Zanetti (1982, ex Vicenza, Torino e Empoli tra A e B, Ascoli e Atalanta in A, Grosseto in B, arrivato a gennaio di quest'anno al Sorrento), mentre i due interni sono Biondo e Greco (1988, ex Primavera della Lazio, Sassuolo, Gallipoli e Paganese in C1, Melfi in C2, a Sorrento già nel biennio 2008-2010). In attacco ci saranno Corsetti (1986, ex Aprilia e Rondinelle Latina in D, a Sorrento dal 2010), Basso (1982, ex Lavagnese in D, Aglianese in C2, Livorno, Prato, Sangiovannese, Crotone e Spezia in C1) e De Stefano (1993, ex Angri e Nocerina).

Situazione interna

Considerato il livello degli avversari e la rivoluzione praticamente totale che stiamo vivendo in quest'estate biancoceleste, possiamo tranquillamente dire che, sulla carta, domani non c'è proprio partita. Il Treviso di Maurizi è infatti ancora un cantiere aperto: alcuni giocatori che da tempo si stanno allenando a Longarone (Campironi, Toppan, Migliorini, ad esempio), devono ancora firmare e domani non saranno della partita. Scelte obbligate o quasi per il mister romano: in porta ci sarà Merlano, i due marcatori saranno Cernuto e Videtta mentre a dirigere le operazioni nella retroguardia ci sarà Di Girolamo; a centrocampo, Salvi e Rosaia coppia centrale, con Brunetti e Esposito sugli esterni; davanti, Sy punta centrale, con Rizzo e Fortunato liberi di svariare sugli esterni. Mercoledì nell'amichevole contro il Real Vicenza (serie D, sconfitta per il Treviso per 1-2), i biancocelesti hanno evidenziato un livello di intesa e di preparazione atletica decisamente basso, ma essendo la palla rotonda non si può certo dire che domani i nostri partiranno battuti, anche se decisamente sfavoriti si. E' comunque un buon test per iniziare ad ambientarci nella nuova categoria, e soprattutto una verifica per individuare i punti deboli della nostra formazione, in modo da offrire alla società interessanti indicazioni per poter intervenire sul mercato.

La partita

Le pagelle di Sorrento-Treviso
Giocatore Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Merlano 6 7
Videtta 6 5,5
Di Girolamo 5,5 6,5
Cernuto 5,5 6,5
Brunetti 6 6
Salvi 5,5 5,5
Rosaia 5,5 5,5
Beccia 5 6
Rizzo 5,5 6
Del Grande s.v. 6
Sy 5,5 6
Fortunato 5 5,5
Madiotto s.v. s.v.
Maurizi 5,5

Finisce subito la corsa del Treviso nella Coppa Italia 2012/13: la compagine biancoceleste è stata infatti battuta per 2-0 dal Sorrento nella gara unica del primo turno.

La notizia del giorno però, è che il Treviso ha giocato alla pari contro i rossoneri che, lo ricordiamo, nelle ultime due stagioni hanno sfiorato per due volte la promozione in serie B, venendo eliminati in semifinale play-off (dal Verona di Mandorlini e dal Carpi nella passata stagione); ha cambiato molto il Sorrento rispetto alla passata stagione, cedendo 6 giocatori fondamentali, come Rossi, Scappini, Camillucci, Carlini, Croce e Ginestra, ma ha cambiato molto di più il Treviso, e quindi se c'era una squadra che avrebbe dovuto vincere ieri, era sicuramente quella campana, visto che nell'11 titolare c'erano ben 7 giocatori che militavano nel Sorrento anche nella passata stagione (più Greco che aveva salutato la truppa a gennaio per andare a trovare più spazio a Melfi in C2), contro i 4 confermati biancocelesti (Cernuto, Di Girolamo, Brunetti e Beccia). Il Treviso però ha giocato una bella partita, intraprendente sul piano del gioco (e già questo è molto positivo, si vede già la mano del nuovo mister che vuole un gioco offensivo dalle sue squadre), ma resta pur sempre un cantiere aperto, come da Maurizi stesso dichiarato a fine partita: la sensazione, è che degli 11 titolari schierati ieri, solo 3 sono praticamente "sicuri" di giocare buona parte della stagione (se non tutta) da titolari, ovvero Cernuto, Salvi e Sy, mentre gli altri o non sono sicuri della permanenza (Di Girolamo e Beccia), oppure dovranno giocarsi il posto con chi è già nella rosa o chi potrebbe arrivare (Merlano con Campironi, Rosaia con Migliorini, Beccia con Esposito, Fortunato con Picone).

Cronaca

Nessuna novità nella formazione iniziale schierata da Maurizi, con scelte praticamente obbligate, mentre nel Sorrento Zanetti è squalificato e verrà rimpiazzato da Beati, anche lui giocatore esperto dal passato illustre tra Inter, Triestina, Arezzo, Crotone e Frosinone. Al 2' è una punizione del solito Di Girolamo a fare la barba alla traversa; al 7' è Beati che tira da distante e coglie l'incrocio; il Treviso in questa prima parte di partita è particolarmente intraprendente, e per due volte va vicino al vantaggio la prima con Rizzo, il cui tiro non impensierisce Ambrosio, e la seconda con Sy, che impegna l'estremo difensore campano in una parata centrale ma in due tempi. Il Sorrento si riaffaccia al 16' con una conclusione deviata dalla difesa trevigiana di De Angelis, con Merlano che non ha particolari problemi; è poi Fortunato che al 19' lascia partire un tiro dal limite dell'area, ma la mira è sbagliata e la palla finisce fuori. La partita poi si spegne improvvisamente (anche a causa del gran caldo), ma al 38' c'è l'episodio che potrebbe cambiare la storia della partita: corner per il Treviso, Beati trattiene Rosaia in area di rigore, con l'arbitro che indica il dischetto. Si incarica della battuta Fortunato, che però vede il suo tiro angolato deviato in corner da Ambrosio, che compie una bella parata. Il primo tempo finisce praticamente qui, e il Treviso va al riposo con dei grossi rimpianti: ha avuto più occasioni rispetto al Sorrento, e soprattutto non è riuscito a trasformare quella più ghiotta.

L'inizio ripresa vede il Sorrento in forcing per cercare il vantaggio: al 3' è Basso a scoccare un gran tiro, che viene deviato in angolo da Merlano; sugli sviluppi del conseguente corner, il Sorrento passa con Corsetti, lesto a ribadire in rete una corta respinta di Merlano su tiro di Di Nunzio. Il Treviso, dopo un buon primo tempo, anche qui riesce a dare dei segnali positivi, reagendo e proiettandosi in avanti alla ricerca del pareggio; al 60' è Sy che lascia partire un tiro da 25 metri, con Ambrosio che vola per deviare in corner; poi all'80' è lo stesso centravanti francese che ruba palla a un distratto Nocentini, ma invece di depositare la palla nella rete sguarnita, spara un missile in curva; il Sorrento allora capisce di dover chiudere la partita, e lo fa con il solito Corsetti, che proprio al 90' sigla il più facile dei raddoppi.

Commento

Finisce quindi con una sconfitta la prima gara ufficiale del Treviso 2012/13. Come detto però in apertura di articolo, i segnali positivi ci sono, e i margini di miglioramento ci sono, soprattutto considerando che la squadra è quasi completamente rinnovata e sta ancora assimilando i nuovi meccanismi voluti da Maurizi; e secondo perchè la rosa è ancora incompleta, e i futuri acquisti potranno sicuramente elevare il tasso tecnico e di esperienza di una squadra che, anche nella giornata di ieri, non ha saputo finalizzare un paio di occasioni veramente clamorose.

Galleria

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti