Treviso-Albinoleffe (10 febbraio 2013)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Albinoleffe 2-1
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
ventiduesima giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 10 febbraio 2013
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Caso di Verona.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
Merlano; Cernuto, Stendardo, Zammuto, Semenzato; Fortunato, Spinosa, Burato, Piccion (st 40′ Vailatti)i; Tarantino N. (st 22′ Beccia), Strizzolo. Allenatore: Ruotolo.
Stemma albinoleffe small.png Albinoleffe :
Offredi; Salvi, Belotti M., Allievi, Regonesi (st Martinovic); Previtali (st 1′ Pirovano, st 11′ Corradi), Girasole, Maietti; Taugourdeau; Diakité, Belotti A. Allenatore: Pala.
Note
Gol:Icona Goal.png
pt 9′ Tarantino (T); st 9′ Zammuto (T), 21′ Taugourdeau (A) rig.
Ammoniti:Yellow card.png
Merlano e Strizzolo (TV), Previtali (AL).
Espulsi:Red card.png
48′ Burato (TV), 65′ Zammuto (TV), 83′ Belotti M. (AL).
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
781 (296 paganti + 485 abbonati).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png
Allontanato al 55′ Ruotolo (TV).

Treviso-Albinoleffe è la ventiduesima giornata (quinta giornata del girone di ritorno) del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 10 febbraio 2013.

Indice

Introduzione

Passate, purtroppo senza riscuotere alcun punto, le due partite terribili, il Treviso si rituffa in una sfida già più alla sua portata, ospitando l’Albinoleffe domani allo stadio Tenni (calcio d’inizio ore 14.30). Ci risulta un po’ difficile però parlare di sfide alla portata del Treviso, visto che in questo campionato la squadra biancoceleste è costretta ad affrontare tutte squadre più forti, o quantomeno che la precedono in classifica. Come già detto, è il turno dell’Albinoleffe, squadra fondata recentemente, nel 1998, ma che vanta curiosamente già 15 precedenti contro il Treviso. I seriani sono una vera e propria bestia nera per i biancocelesti, dato che il Treviso ha vinto in sole 3 occasioni, in altre 4 ha pareggiato, e in ben 8 ha dovuto lasciare i 3 punti ai lombardi. Nel 2002/2003 le due squadre hanno lottato a lungo per la vittoria del campionato di C1 (e per assicurarsi quindi la promozione in B), con il Treviso che alla fine l’ha spuntata di soli 2 punti (anche se la matematica è arrivata con 180′ di anticipo). L’ultimo precedente risale al 29 marzo 2009: l’Albinoleffe, vincendo per 2-0 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, diede una spinta forse decisiva alla retrocessione (culminata poi nel fallimento) del Treviso in C1.

L'avversario: Stemma albinoleffe small.png Albinoleffe 

L’Albinoleffe quest’anno sta disputando al di sopra delle aspettative. Retrocessi l’anno scorso dopo 9 anni di onorata carriera in serie B (con una finale play-off per la serie A persa contro il Lecce), i seriani hanno iniziato il campionato con la zavorra di 10 punti di penalizzazioni dovute al calcioscommesse, poi ridotti a 6. Eppure, i blu-celesti sono già fuori dalla zona play-out, e senza penalizzazione sarebbero al sesto posto in classifica con Lumezzane e Pavia. L’allenatore è Alessio Pala, e il suo schema preferito è il 4-3-1-2. Domani sarà assente per squalifica Pesenti mentre è in dubbio il Previtali, ritornato a Bergamo dopo mezza stagione di “esilio” a Cremona. Per il resto, in difesa spicca il Pierre Giorgio Regonesi, capitano classe 1979, che milita con i blu-celesti dal 2010 dopo averci giocato anche nel periodo 2001-2006: in totale 219 presenze e 18 gol. Altro elemento importante in difesa è Mauro Belotti, che ha svolto parte della preparazione con il Treviso a Longarone, prima di andarsene in quanto non è stato trovato l’accordo con la società; a centrocampo il forte Salvi (classe 1988), ex Prato, mentre a guidare l’attacco ci sarà Belotti Andrea (1993, già 8 gol quest’anno).

Situazione interna

Il Treviso nelle ultime partite ha raccolto molto meno di quanto potesse raccogliere. Per questo, la partita di domani è molto importante: la terza sconfitta di fila sarebbe veramente deleteria, soprattutto per il morale, visto che il Tritium ospita il Lecce e non avrà vita facile. Saranno assenti per infortunio Kyeremateng, Brunetti e Rosaia, quindi sembra scontato che i due under saranno Cernuto in difesa e Strizzolo in avanti. Sarà convocato per la prima volta il neo-acquisto Musso, anche se difficilmente debutterà dal 1′, a differenza di Semenzato che sembra destinato a partire tra i titolari.

La partita

Partita vietata ai deboli di cuore quella oggi vista al Tenni. Il Treviso coglie una vittoria fondamentale, dopo le due sconfitte contro le prime 2 della classe che avevano fatto ripiombare l’ambiente nel pessimismo. Il successo, il secondo in campionato dopo quello con l’identico risultato contro la Reggiana, ha un valore doppio: il Treviso, grazie alla vittoria del Lecce in casa del Tritium, sorpassa i lombardi e lascia finalmente l’ultimo posto in classifica.

Partiamo col dire che la vittoria di ieri è assolutamente meritata: il Treviso infatti è riuscito a portare a casa i 3 punti nonostante abbia giocato con l’inferiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo, e addirittura con 2 uomini in meno per quasi 20 minuti nella fase centrale del secondo tempo. Rispetto alla partita di Lecce, Ruotolo cambia modulo, passando al 3-5-2 e 2 giocatori: Semenzato al posto di Brunetti e Burato al posto di Rosaia.

Cronaca

Stranamente l’inizio di gara non è tutto del Treviso (che solitamente utilizza questa fase della partita per produrre occasioni su occasioni, senza mai finalizzarle), ma degli ospiti che per ben 2 volte minacciano la porta di Merlano: prima con l’interessante giovane Andrea Belotti, il cui tiro finisce fuori, poi con la punizione di Previtali, respinta coi pugni dall’estremo difensore biancoceleste. Poi, all’improvviso, il Treviso passa in vantaggio. Ed è un gol bellissimo: lancio di Piccioni per la testa di Strizzolo, con il centravanti biancoceleste che serve l’accorrente Tarantino, che lascia partire un bolide al volo di sinistro, con la sfera che si infila nell’angolino basso della porta difesa da Offredi. Nono gol stagionale per Tarantino, che si porta a una sola distanza in classifica marcatori dal duo di testa Della Rocca-Abate. Un minuto più tardi è Strizzolo a provare la conclusione, ma il suo tiro da fuori area finisce fuori dallo specchio della porta lombardo. Poi è Fortunato a provare il gol della domenica dalla distanza, ma il suo tiro finisce fuori. Nella fase centrale del primo tempo, l’Albinoleffe prova un po’ a alzare il ritmo, e il centrocampo biancoceleste va un po’ in difficoltà, con qualche pallone perso di troppo, senza però che i seriani riescano a mettere in difficoltà Merlano. L’unica conclusione verso la porta locale è quella di Diakitè, il cui tiro, potente, finisce di poco a lato. Nel finale di frazione è nuovamente Fortunato a provare il gol dalla distanza, ma il suo sinistro finisce a lato. Si va al riposo sull’1-0, ed è un risultato sostanzialmente giusto.

La ripresa si apre come peggio non potrebbe per il Treviso: entrata in tackle su Girasole di Burato, che rimedia il secondo giallo della giornata. Treviso quindi in 10 per tutto il secondo tempo, passando al 4-4-1, con Semenzato arretrato sulla linea dei difensori e Tarantino in una posizione un po’ più difensiva rispetto al primo tempo. Quando si pensa a un secondo tempo tutto in trincea, arriva il raddoppio dei biancocelesti trevigiani, arriva il raddoppio degli uomini di Ruotolo. Calcio di punizione di Fortunato, Stendardo spizza la palla di testa per Zammuto, con il difensore torinese lestissimo ad anticipare il suo marcatore e a infilare Offredi. Secondo gol stagionale per Zammuto, uno degli acquisti più azzeccati nel mercato di riparazione, e Treviso con il doppio vantaggio al minuto 53. Tre minuti più tardi viene espulso anche mister Ruotolo per proteste. Il Treviso preme ancora, e con Stendardo di testa cerca la terza marcatura, ma l’arbitro, che veramente non ne fischia una a favore dei biancocelesti, ravvede un fallo. Il Treviso sembra padrone della gara anche in inferiorità numerica, ma al 65′ avviene la frittata: retropassaggio avventato dal centrocampo, Andrea Belotti si trova a tu per tu con Merlano. Zammuto prova l’intervento alla disperata, a nostro avviso ci riesce anche, ma per il direttore di gara è rigore più espulsione del difensore biancoceleste. Taugourdeau dal dischetto non fallisce: 2-1. Il Treviso ora si trova in doppia inferiorità numerica, e dovrà reggere così per mezz’ora, recupero compreso. I biancocelesti corrono quindi ai ripari: fuori Tarantino, dentro Beccia, passando a un insolito 4-3-1. Ora il Treviso trema. Prima Andrea Belotti spreca un bellissimo cross proveniente dalla destra, spedendo la palla distante dalla porta trevigiana con un colpo di testa sbilenco dal dischetto del rigore; poi Girasole stacca di testa su un cross dalla sinistra, con Merlano che blocca in presa. L’Albinoleffe sembra poter segnare da un momento all’altro, ma la difesa del Treviso è da libro Cuore. Ci pensa poi Mauro Belotti, che in estate aveva svolto parte della preparazione coi biancocelesti, a darci una mano: 2 ammonizioni nel giro di due minuti, e Treviso che torna con un solo uomo in meno. Da qui alla fine, il Treviso riuscirà a difendersi addirittura meglio, e Merlano, ammonito per perdita di tempo, non dovrà più compiere interventi, e alla fine all’urlo della Curva Di Maio “vi vogliamo così”, i giocatori biancocelesti vanno a prendersi i meritatissimi applausi per una vittoria tanto importante quanto bella.

Commento

Parlando dei singoli, grandi prestazioni della difesa (Cernuto, Stendardo e soprattutto Zammuto sugli scudi), di Piccioni e Strizzolo, instancabili motorini di centrocampo e attacco. La strada intrapresa è quindi quella giusta, ora basterà dare un po’ di continuità a questo tipo di risultati per togliersi finalmente delle soddisfazioni, dopo mesi e mesi di buio e delusioni. Domenica prossima derby a Portogruaro: un’altra vittoria aprirà scenari impensabili fino a qualche settimana fa. In caso di sconfitta o anche pareggio, l’unico risultato oltre al nostro che ci interesserà da qui alla fine del campionato sarà quello del Tritium.

Galleria

Riepilogo 22ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Carpi-Alto Adige 0-2 (24′ Thiam, 47′ Furlan)
  • Como-Reggiana 2-0 (65′ Tremolada su rig., 70 Schenetti)
  • Cuneo-Trapani 0-1 (11′ Abate)
  • Lumezzane-Cremonese 2-1 (16′ Kirilov (L), 40′ Inglese (L), 47′ Carlini (C))
  • San Marino-Portogruaro 2-0 (11′ Capellini, 78′ Coda su rig.)
  • Treviso-Albinoleffe 2-1 (9′ Tarantino (TV), 52′ Zammuto (TV), 64′ Taugourdeau su rig. (AL))
  • Virtus Entella-Pavia 2-1 (32′ Cori (VE), 39′ Statella (PV), 70′ Vannucchi (VE))
  • Tritium-Lecce 0-3 (23′ Giacomazzi, 27′ Chevanton, 90′ De Rose)

Riposa: Feralpisalò

  1. Lecce 40 punti (21 partite giocate)
  2. Trapani 39 (21)
  3. Alto Adige 36 (20)
  4. Virtus Entella 34 (21)
  5. San Marino 34 (21)
  6. Lumezzane 32 (21)
  7. Carpi 31 (21)
  8. Pavia 29 (21)
  9. Feralpisalò 27 (20)
  10. Cremonese 25 (21)
  11. Como 24 (20)
  12. Cuneo 24 (21)
  13. Albinoleffe 23 (21)
  14. Portogruaro 21 (20)
  15. Reggiana 19 (21)
  16. Treviso 11 (21)
  17. Tritium 9 (20)
  • Albinoleffe-Carpi (andata 1-2)
  • Alto Adige-San Marino (1-2)
  • Cremonese-Cuneo (2-2)
  • Feralpisalò-Lumezzane (0-2)
  • Lecce-Como (2-2, lunedì 18 febbraio ore 20.45)
  • Pavia-Tritium (0-0)
  • Portogruaro-Treviso (0-0)
  • Reggiana-Virtus Entella (0-3)

Riposa: Trapani

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti