Treviso-CareniPievigina (1 agosto 2010)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-CareniPievigina 4-0
Competizione:
Amichevoli Stagione: 2010/11
Giornata o turno:
A/R:
Luogo:Stadium.png
Stadio Omobono Tenni di Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 1 agosto 2010
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Modesto di Treviso (Ajudini e Reka di Treviso).
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello (1’st De Miglio); Brunetti, Paoli, Visintin, Tinazzi; Ferronato, Bandiera, De Mattia, Torromino; Ferretti, Zarev. Nel secondo tempo sono entrati: Zordan, Biasuzzi, Tomazic, Faggian, Jerkic, Nardin, Baldares, Montuori, Ruggiero, Costa, Zennaro. Allenatore: Diego Zanin.
Stemma carenipievigina small.png CareniPievigina :
Pizzol (1’st Gallina), Donadel (35’pt Fornasier), Chies, Moro, De Longhi; Zanette, Nicolasi (1’st Schenal), Bet (1’st Granziera), Gandin, Dorigo (1’st Signorotto); Possamai (1’st Schifano). Allenatore: Fabio Mazzer.
Note
Gol:Icona Goal.png
19’pt Zarev, 14’st Ruggiero, 38’st Nardin, 44’st Montuori (rig.)
Ammoniti:Yellow card.png
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
500 circa.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Giornata tipicamente estiva, terreno in ottime condizioni.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-CareniPievigina è una amichevole estiva delle Amichevoli 2010/11, giocata domenica 1 agosto 2010 alle ore 17.

Indice

Introduzione

Si disputa allo stadio Tenni, con inizio alle ore 17, la prima amichevole ufficiale per il Treviso, stagione 2010/11. L'ingresso è gratuito, pertanto è prevista una discreta cornice di pubblico, curioso di vedere all'opera la nuova squadra biancoblù, allenata da mister Zanin.

L'avversario dei biancocelesti è la Careni Pievigina, squadra di Prima categoria ma dal passato glorioso, che deve rinunciare al neoacquisto Tomè e a Cason. Dal canto suo Zanin prova tutti i 23 giocatori a sua disposizione, compresi i cinque in prova: la punta bulgara Zarev, gli sloveni Tomazic e Jerkic, l'attaccante napoletano Montuori e il giovane classe '93 Zennaro.

La partita

Il Treviso brilla nel primo test stagionale allo stadio Omobono Tenni. Nella prima domenica di agosto, in una calda giornata tipicamente estiva, sono quasi 500 gli spettatori che assiepano le tribune centrali, dimostrando che tanto è l'interesse che si sta creando verso il progetto del presidente Corvezzo.

Cronaca

Le formazioni

Nel primo tempo scende in campo un'ipotetica formazione titolare formata dai giocatori già messi sotto contratto, unica eccezione proprio il giovane Zarev che si renderà protagonista. Al suo fianco in attacco nel 4-3-1-2 di Zanin c'è Andrea Ferretti, dietro le due punte il fantasista Torromino che durante il match prende costantemente l'iniziativa offrendo pregevoli assist ai due compagni di attacco. A centrocampo capitan Ferronato fa il regista supportato da Bandiera e De Mattia. In difesa, Visintin e il primavera Vicenza Tinazzi formano la coppia centrale, con il vicecapitano Paoli e Brunetti terzini. Il Treviso parte bene e dopo pochi minuti evidenzia il divario tecnico con gli avversari. Ma inizialmente i carichi di lavoro della prima settimana di allenamenti si fanno sentire, così la Pievigina ne approfitta ed è la prima ad andare vicina al vantaggio. Dopo un cross in area il giallorosso Dorigo, lasciato un po' troppo solo dalla difesa di casa, ha tutto il tempo per schiacciare di testa alla sinistra di Sartorello, ma la debole conclusione si spegne sul fondo. Il Treviso si sveglia, e comincia a macinare gioco, Torromino e Ferretti cercano l'intesa dei vecchi tempi ma il bomber toscano si dimostra poco lucido sotto porta. Dopo 20 minuti il risultato si sblocca: lancio in avanti per Zarev, i difensori solighesi pasticciano e il diciottenne bulgaro non perdona infilando Pizzol con un sinistro velenoso. A quel punto sembra che il Treviso possa dilagare, ma in attacco la comprensibile mancanza di intesa e un pizzico di imprecisione graziano gli ospiti, che anzi vanno vicini al pareggio approfittando di qualche incertezza di troppo in uscita da parte di Sartorello. Il primo tempo dunque si chiude con il vantaggio minimo, nel Treviso oltre all'attacco spicca la diga di centrocampo costituita da Bandiera e De Mattia, che non disdegnano qualche offensiva laterale.

Nella ripresa, com'era prevedibile, Zanin prova tutti gli altri 12 giocatori. De Miglio si sistema tra i pali, Faggian raccoglie la fascia di capitano da Ferronato e si piazza al centro della difesa con Zordan, Biasuzzi e Jerkic che completano il reparto. A centrocampo in prova Tomazic (ottima prova per lui), l'altro sloveno, assieme a Baldares, e i confermati Nardin e Ruggiero, i migliori nella ripresa. In attacco si alternano Montuori, l'ex Tamai Costa e il veneziano Alessandro Zennaro, classe '93 proveniente dall'ex Città di Jesolo ora SandonàJesolo. In questa seconda frazione la stanchezza tra gli uomini di Mazzer si fa sentire, così il Treviso ne approfitta per dilagare, trascinato dalla fantasia di Nardin e l'esplosività di Ruggiero. E' proprio lui a segnare il secondo gol, direttamente da un calcio di punizione in posizione defilata, con Gallina che si fa ingannare dal movimento di un attaccante trevigiano davanti all'area piccola. A questo punto la partita è virtualmente conclusa, il Treviso continua a pressare e a dieci minuti dal termine arriva il terzo sigillo. Nardin viene lanciato verso l'area giallorossa, due avversari provano a fermarlo ma il piccolo fantasista trevigiano vince il contrasto, si presenta davanti a Gallina e con estrema freddezza lo mette a sedere insaccando in scioltezza. Nel finale arriva il poker: Montuori, fino a quel momento un po' in ombra, si procura con abilità un calcio di rigore che lui stesso trasforma con un forte tiro rasoterra centrale. Al triplice fischio tutti i giocatori vanno sotto le tribune a raccogliere i meritati applausi dei tifosi, ora non resta che attendere il verdetto sulla serie D.

Commento

Come si sa il Treviso non è presente nelle graduatorie dei ripescaggi in serie D pubblicate dalla L.N.D. lo scorso venerdì, ma il sogno di vederlo subito nel massimo campionato dilettantistico non è tramontata, e Corvezzo ha spiegato il perché l'altro giorno in un'intervista apparsa sul Corriere del Veneto: "Non siamo inseriti in questa graduatoria perché pur avendo fatto domanda, noi come nuova società esistente da meno di due anni non abbiamo diritto al ripescaggio. Però possiamo essere ammessi alla categoria superiore per meriti sportivi e per rappresentare una città come Treviso che ha visto anche la serie A".

Galleria

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Foot-ball Club 1993 - Partite 2010/11
Campionato di Serie D (girone C)

(1) Sanvitese-Treviso • (2) Treviso-Montecchio Maggiore • (3) Belluno-Treviso • (4) Treviso-Montebelluna • (5) Rovigo-Treviso • (6) Treviso-Este • (7) Pordenone-Treviso • (8) Treviso-SandonàJesolo • (9) Kras Repen-Treviso • (10) Treviso-San Paolo Padova • (11) Torviscosa-Treviso • (12) Treviso-Unione Venezia • (13) Opitergina-Treviso • (14) Union Quinto-Treviso • (15) Treviso-Tamai • (16) Chioggia Sottomarina-Treviso • (17) Treviso-Città di Concordia • (18) Treviso-Sanvitese • (19) Montecchio Maggiore-Treviso • (20) Treviso-Belluno • (21) Montebelluna-Treviso • (22) Treviso-Rovigo • (23) Este-Treviso • (24) Treviso-Pordenone • (25) SandonàJesolo-Treviso • (26) Treviso-Kras Repen • (27) San Paolo Padova-Treviso • (28) Treviso-Torviscosa • (29) Unione Venezia-Treviso • (30) Treviso-Opitergina • (31) Treviso-Union Quinto • (32) Tamai-Treviso • (33) Treviso-Chioggia Sottomarina • (34) Città di Concordia-Treviso

Poule Scudetto di Serie D

Treviso-CuneoMantova-Treviso

Coppa Italia di Serie D

Trento-TrevisoSan Paolo Padova-Treviso

Amichevoli

Treviso-CareniPieviginaTreviso/A-Treviso/BVicenza/Primavera-TrevisoGiorgione-TrevisoUnion Sandonatese-TrevisoTreviso-PonzanoScorzè-Treviso

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti