Treviso-Casale (7 marzo 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Casale 0-0
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
ventinovesima giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Stadio Omobono Tenni di Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 7 marzo 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Francesco Borriello di Mantova.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Campironi; Paoli, Cernuto, Visintin, Beccia; Maracchi, Bandiera (65' Giorico), Malacarne (53' Beccia); Spinosa (70' Madiotto), Perna, Gallon (85' Del Grande). Allenatore: Diego Zanin.
Stemma casale small.png Casale :
(4-3-3)
Adornato; Silvestri, Gonnella, Ciccomascolo, Marchi (86' Siega); Gambadori, Capellupo, Iannini; Petrilli (62' Garrone), Curcio, Peluso (87' Naglieri). Allenatore: Francesco Buglio.
Note
Gol:Icona Goal.png
-
Ammoniti:Yellow card.png
Paoli e Giorico (T), Marchi, Capellupo e Garrone (C).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
5-4 per il Casale.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+3'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
737 (425 paganti + 312 abbonati).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Giornata di sole, campo in discrete condizioni.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Casale è la ventinovesima giornata (decima giornata del girone di ritorno) del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata domenica 7 marzo 2012.

Indice

Introduzione

In un giorno e in un orario assolutamente scomodo, il Treviso gioca la seconda partita nella settimana più importante della sua stagione, contro la capolista Casale. Calcio d'inizio ore 14.30.

La società comunica una promozione importante: ingresso a 1 euro per le donne e in tutti i settori; 1 euro in curva per i ragazzi tra i 14 e i 19 anni e per gli studenti universitari (previa esibizione del libretto universitario al momento di acquistare il biglietto). Infine ingresso gratuito per i minori di 14 anni purchè accompagnati da un adulto.

L'avversario: Stemma casale small.png Casale 

La notizia di appena 4 giorni fa era stata parecchio scioccante: il Casale è stato messo in liquidazione. Ovvero, se non saranno reperiti fondi entro l'8 marzo, cioè domani, ai piedi delle colline del Monferrato si rischia di chiudere i battenti. Mister Buglio è però stato da subito deciso: "pensiamo al campo". La squadra sembra averlo ascoltato, e infatti nell'incontro di domenica, i nerostellati hanno battuto per 3-2 la pericolante Montichiari, con il Casale che è passato in vantaggio per ben tre volte, facendosi rimontare nelle prime due. La squadra piemontese è imbattuta da ben 6 turni, anche se di queste partite ne hanno vinte solo 2, contro il Montichiari e contro la Giacomense. E' vero quindi che anche i nerostellati in questo girone di ritorno hanno rallentato e di parecchio il loro ritmo, visto che in 9 partite hanno totalizzato solo 13 punti. Oggi il tecnico Buglio dovrà fare a meno di due elementi fondamentali, entrambi squalificati: il difensore centrale Vignati e l'attaccante Taddei (fratello del giocatore della Roma). Due assenze fondamentali: Vignati è titolare insostituibile, nonchè uno degli elementi di maggior esperienza della formazione piemontese; Taddei è invece il bomber della squadra, capace finora di realizzare ben 14 gol, in 18 partite.

Buglio solitamente schiera la squadra con il 4-3-3. Il portiere è Adornato (classe 1991, ex Pisa in C1, Pontedera, Gavorrano e Forcoli in D), i terzini saranno Silvestri (1991, ex Viareggio in C1 e Primavera della Juventus) e Marchi (1991, ex Primavera del Chievo, Varese in B e Carpi in C1, dove ha militato fino a gennaio), mentre i due centrali saranno Gonnella (1976, confermato, ex Verona e Atalanta in A e B, Arezzo, Pescara e Grosseto in B, Como in C1) e Ciccomascolo (1989, confermato, ex Pro Belvedere Vercelli in D); a centrocampo il regista è Capellupo (1988, confermato, ex Primavera del Torino e Legnano in C2), con a suo fianco le due mezz'ale Garrone (1984, confermato, ex Albese in D) e Iannini (1983, confermato ex Real Marcianise, Villacidrese, Cassino, Voghera, Calngianus, Atletico Calcio e Bitonto in D, Gela e Nocerina in C2). In attacco, la punta centrale sarà Curcio (1990, 7 gol in questa stagione, ex Primavera della Juventus, e Canavese in D), mentre sugli esterni agiranno Peluso (1985, 5 gol in questa stagione ex Pisa e Juve Stabia in C1, Poggibonsi, Gavorrano e Avellino in C2) e Gambadori (1981, ex Primavera del Livorno, con il quale ha esordito in A, Pavia, Pisa, Sassuolo, Pistoiese in C1, Varese in C2, C1 e B, Monza in C1), con l'alternativa Petrilli (1987, ex Primavera della Juventus, Orbassano in D, Crotone e Nocerina in C1 e in B). Come si vede, l'intelaiatura della squadra è quella dell'anno scorso, alla quale sono stati aggiunti ottimi elementi come Taddei.

Situazione interna

Se il Casale in questo 2012 ha rallentato, il Treviso, che nello stesso periodo di punti ne ha fatti ben 5 in meno dei Piemontesi, cosa sta facendo? Le 4 sconfitte nelle ultime 6 giornate sono ben più di un campanello dall'allarme, soprattutto considerando che nei primi 18 mesi della gestione Zanin era arrivata solo una sconfitta in più. La squadra ha perso la serenità di un tempo, serpeggia molto nervosismo anche in campo e in classifica la squadra biancoceleste ora è 5a, con un solo punto di vantaggio sul Poggibonsi, che in questo momento è 7°, quindi fuori dalla zona play-off. Certo, non dimentichiamoci che siamo neo-promossi e che chiunque avrebbe messo la firma per essere a inizio marzo in questa posizione, però sale una certa malinconia quando pensiamo all'andata, partita sempre giocata in infrasettimanale, con il Treviso che sorprende tutti, compresi gli addetti ai lavori, e va ad espugnare Casale con una rete nella ripresa di Malacarne. Sembra passata una vita, il Treviso scavalcò i piemontesi in classifica, conquistando la vetta solitaria.

Domani il Treviso è in emergenza in difesa: mancherà infatti la coppia titolare, quella composta da Di Girolamo (infortunio muscolare) e Biagini (lussazione alla spalla); al loro posto dovrebbero giocare davanti al confermato Campironi, Visintin, che a Mantova è parso arrugginito, visto e considerato che per lui si trattava della prima partita da titolare dopo l'11 dicembre (Entella-Treviso 2-2), e Cernuto, che sarà quindi spostato nel ruolo dove ha sempre militato nelle giovanili della Reggina. A sinistra sembra sicuro del posto da titolare Paoli, mentre a destra è ballottaggio tra Bandiera e Granati. A centrocampo giocherà Giorico come regista, mentre, se Bandiera giocherà terzino, sulla destra giocherà Stentardo, con Malacarne a sinistra. Sulla trequarti è ballottaggio a 5 per tre maglie: Torromino e Madiotto si contendono quella numero 10, mentre Ferretti e Perna potrebbero cedere inizialmente una maglia da titolare a Gallon. L'alternativa è quella di vedere un centrocampo più muscoloso (Maracchi o Bandiera, Stentardo e Malacarne), Giorico dietro le due punte, che dovrebbero essere Torromino e Ferretti, con Perna che partirà della panchina. Staremo a vedere. Oggi, come già detto, è molto scomodo recarsi al Tenni per chi lavora. Per donne e studenti il biglietto costa solo 1 euro: speriamo che questa bella iniziativa dia i suoi frutti, domani servirà tutto il tifo possibile per spingere i biancocelesti all'impresa...

La partita

La partita dell'atteso riscatto dopo la debacle di Mantova, si è concluso con un bicchiere mezzo amaro: si, perchè il Treviso oggi ha dominato nel primo tempo, creando almeno 3 occasionissime per passare in vantaggio, non sfruttandole; poi, nella seconda frazione, la compagine biancoceleste, forse stanca per il doppio impegno in tre giorni, ha un po' tirato i remi in barca, accontentandosi comunque di un punto contro la prima della classe. Zanin cambia più di mezza squadra rispetto alla partita col Mantova: fuori Biagini (infortunato), Brunetti, Stentardo, Giorico, Torromino (infortunato) e Ferretti (in permesso per la nascita del figlio), dentro Beccia (con Paoli dirottato sulla destra), Cernuto (centrale), Maracchi, Spinosa, Perna e Gallon; turn-over o voglia di dare una strigliata alla squadra? Esclusi gli indisponibili, forse per gli altri si tratta di scelta tecnica, dato che sono gli stessi 3 che erano stati sostituiti al Martelli.

Cronaca

Il primo tempo è interamente di marca trevigiana. Al 15' Perna ha una bella occasione di testa, ma il suo tiro finisce debolmente tra le braccia del portiere: bella occasione sprecata, perchè il cobra, oggi decisamente in ombra e probabilmente fuori forma per le tre partite saltate per squalifica, era praticamente da solo in area al momento dell'impatto con la palla; al 23' l'occasione più clamorosa della partita: Maracchi scende sulla destra e crossa; Gallon si trova solo a tre metri dalla linea di porta sul secondo palo, ma il suo tiro di destro finisce clamorosamente alto, tra l'incredulità del pubblico biancoceleste, pronto ad esultare; dopo la mezz'ora Gallon ha un'altra occasione clamorosa, a pochi metri dalla porta e con il portiere avversario già disteso per terra, il bomber sardo, oggi decisamente in giornata sfortunata, conclude rasoterra sul primo palo, permettendo ad Adornato di deviare quasi miracolosamente in angolo; dopo un colpo di testa di Maracchi da buona posizione, finito alto, ennesima occasione per il Treviso, in pieno recupero: punizione di Paoli dalla sinistra, Perna tutto solo sul secondo palo conclude di testa a incrociare sul primo palo, ma con Adornato battuto, è Iannini a salvare sulla linea. Il primo tempo si conclude sullo 0-0, ma è il Treviso a dover recitare il mea culpa per le occasioni clamorosamente sprecate.

Il secondo tempo è decisamente più equilibrato, ma di grandi occasioni non ce ne sono; in sintesi ricordiamo da parte del Treviso una punizione di Beccia, che prova a sorprendere Adornato, senza riuscirci, una bella azione di Spinosa, il cui cross viene respinto dalla difesa, e infine al 90' un (bel) gol in pallonetto sul portiere in uscita, annullato a Madiotto per presunto fuorigioco; nel Casale si fa vedere il centravanti Curcio, che prima impegna di testa severamente Campironi, che devia in angolo, poi tira sull'esterno della rete da buona posizione.

Commento

Finisci quindi a rete inviolate una partita che il Treviso avrebbe potuto vincere: questa volta non possiamo non dare colpe al reparto avanzato, con 4 ghiotte occasioni sciupate nella prima frazione. Se ci fosse stato almeno uno tra Torromino e Ferretti sarebbe andata in maniera diversa? Difficile a dirsi, ma crediamo proprio di si, soprattutto considerato lo stato di forma del nostro trequartista calabrese. Intanto, il digiuno offensivo sale a 221', ovvero dal gol di testa di Di Girolamo in apertura della seconda frazione di Treviso-Alessandria. Proprio la difesa sarebbe dovuta essere il tallone di achille in questa partita, ma Visintin e Cernuto si sono comportati egregiamente, e non hanno fatto rimpiangere la coppia centrale titolare; Campironi è parso sicuro, e per lui è arrivato il primo premio porta imbattuta; Beccia continua a fornire prestazioni senza infamia e senza lode, mentre Paoli sulla destra ha dovuto arrangiarsi, anche se è palese che con il piede debole (il destro, appunto), non ha un buon rapporto. A centrocampo Bandiera è stato schierato come regista, e se in fase di interdizione è sembrato come al solito impeccabile, in fase di impostazione fa inevitabilmente fatica, non avendo la stessa visione di gioco di Giorico; prestazione buona per Maracchi, forse il migliore in campo per i biancocelesti assieme a capitan-Bandiera, mentre Malacarne è sulla stessa linea di Beccia; Spinosa ha fornito una prestazione generosa, mentre come già detto i due avanti hanno steccato in pieno. Peccato! Ora il Treviso è stato sorpassato dalla Virtus Entella, mentre per fortuna il Poggibonsi ha perso ed ora è a -2 dai biancocelesti; il secondo posto, che vale la promozione diretta in C1, dista però ben 7 punti.

Risultati della 29^ giornata (7 marzo 2012)
Classifica alla 29^ giornata

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti