Treviso-Città di Concordia (19 dicembre 2010)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Città di Concordia 4-1
Competizione:
Campionato di Serie D (girone C) Stagione: 2010/11
Giornata o turno:
17ª giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 19 dicembre 2010
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Fanton di Lodi (Di Federico di Lodi, Capello di Busto Arsizio).
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello; Cernuto, Visintin, Biagini, Brunetti; Bandiera, Ferronato, Spinosa (83′ Baldares), Torromino (59′ De Lorentiis); Ferretti, Perna (80′ De Bortoli). A disposizione: 12 De Miglio,13 De Mattia, 16 Bidogia, 17 Granati. Allenatore: Diego Zanin.
Stemma cittadiconcordia small.png Città di Concordia :
(4-2-3-1)
Bertoni (68′ Pagotto); Cervesato, Faccinetto, Creglia (82′ Bianco), Ramos; Albanese, Ballarin; Scarabello (46′ Frater), Zamarian, Da Ros; Della Bianca. A disposizione: 13 Rosolen, 16 Boldarin, 17 Sabatelli, 18 Basso. Allenatore: Francesco Feltrin.
Note
Gol:Icona Goal.png
34′ Ferronato (TV), 37′ Perna (TV), 51′ Della Bianca (CC), 73′ De Lorentiis (TV), 74′ Perna (TV).
Ammoniti:Yellow card.png
Ballarin, Biagini, Creglia.
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
797 (262 paganti + 545 abbonati).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Pomeriggio grigio, temperatura di 2°C, terreno in buone condizione.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Città di Concordia è la 17ª giornata del Campionato di Serie D (girone C) 2010/11, giocata domenica 19 dicembre 2010 alle ore 14.30.

Indice

Introduzione

L'avversario: Stemma cittadiconcordia small.png Città di Concordia 

L’astinenza sta diventando troppo pesante, e di regali ne sono già stati fatti troppi. Contro il Città di Concordia allenato dall’ex mister biancoceleste Checco Feltrin serve un successo che garantirebbe al Treviso (visti scontri diretti e differenza reti) il titolo di campione d’inverno. Un titolo senza significato, ma che se non altro può regalare vacanze più serene a un gruppo che non vince dal lontano derby col VeneziaMestre. Le “zebrette” di Concordia sono giunte alla terza avventura consecutiva in Serie D. Dopo la salvezza dello scorso campionato, ottenuta nonostante un pessimo girone di ritorno, la società ha deciso di non stravolgere lo zoccolo duro. Nel mercato estivo il colpo più importante è coinciso con il ritorno del gigante Stefano Dalla Bianca dopo un’annata passata tra Montebelluna e Città di Jesolo. In difesa, oltre al confermato Cervesato (9 gol per lui lo scorso anno), l’acquisto più importante era stato proprio il nostro Alessandro De Bortoli, che una settimana fa dopo aver siglato il gol vittoria contro il San Paolo Padova ha salutato gli ex compagni e si è aggregato alla truppa biancoceleste. Una perdita considerevole per mister Feltrin, chiamato a sostituire il dimissionario mister Barel, dimessosi dopo quattro giornate (coincise con quattro sconfitte) a causa di gravi incomprensioni con la società. La partenza di De Bortoli, da tempo preventivata, è stata compensata con l’arrivo di Enrico Da Ros dalla Sacilese. Passando al centrocampo, gli elementi di spicco sono il confermato Sera, l’ex Tamai Albanese, Lazzari dal Chioggia e Zamarian dall’Este. Partita con l’obiettivo salvezza, come detto in precedenza a proposito del cambio di panchina quello dell’ex SaggitariaJulia è stato un avvio di campionato disastroso, con cinque sconfitte nelle prime cinque gare, e il primo punto, peraltro prestigioso, arrivato nel match interno con il Rovigo. Se non altro la cura Feltrin qualche risultato sembra averlo prodotto visti gli importanti successi in trasferta contro dirette concorrenti per la salvezza come Belluno, Montebelluna (in trasferta) e Kras Repen in casa. Nel turno infrasettimanale dell’altra settimana è arrivato l’incredibile successo in extremis al Plebiscito di Padova, contro il San Paolo, grazie all’eurogol di De Bortoli, una gioia rovinata dal rovinoso 0-3 casalingo contro l’ottimo Tamai. Per domani Feltrin dovrà fare a meno dello squalificato Dal Cin, ma può già contare sul giovane classe ’92 Frater, esterno difensivo in prestito dal SandonàJesolo.

Situazione interna

Si giocherà questa partita? A quanto pare sì, Treviso-Città di Concordia, stando alle ultime news, DOVREBBE essere insieme a Torviscosa-Sanvitese l’unica partita giocata del girone C. La neve ha già fermato tutte le altre partite del girone, per alcune sono già stati decise le date del rinvio. In queste ore si stanno spalando i pochi centimetri di neve depositati ieri pomeriggio sul manto erboso del Tenni, che in ogni caso non si dovrebbe presentare in condizioni ottimali. Già, quelle mancate condizioni ottimali che per oltre un mese hanno penalizzato il gioco del Treviso. A Chioggia, con il sole e un campo, quello del Ballarin, in buone condizioni, non si è andati oltre il quarto pari consecutivo, ma la squadra è andata vicina all’impresa di espugnare il campo più ostico del girone, dimostrando netti progressi rispetto alla deludente prestazione del turno infrasettimanale contro il Tamai. Ma domani, a prescindere delle condizioni del terreno di gioco, si deve assolutamente vincere. Il presidente Corvezzo ha provveduto a rinforzare la rosa puntellandola in tutti e tre i reparti. A Chioggia De Bortoli si è inserito subito alla grande, risultando il migliore in campo insieme a Visintin. Un po' meno De Lorentiis, al quale servirà un po' di tempo per inserirsi nei già oliati meccanismi offensivi de trio Torromino-Perna-Ferretti. Per l’ultimo arrivato Salgher, invece, il debutto dovrebbe arrivare a gennaio. Nessun problema in difesa, dove Biagini dovrebbe tornare dalla squalifica (insieme a capitan Ferronato), resta da vedere se Zanin toglierà De Bortoli o farà rifiatare Visintin, ipotesi abbastanza remota viste le ultime prestazioni del centrale goriziano. In attacco probabile conferma del solito trio, con De Lorentiis pronto a subentrare e un Ferretti che dopo il giallo di Chioggia è entrato in diffida.

La partita

Un buon Treviso vince l’ultima partita del girone di andata e si laurea campione d’inverno: sarà il risultato di Veneziamestre-Pordenone a decidere se sarà un primato in solitario o in coabitazione coi lagunari. La vittoria di oggi contro il Città di Concordia è stata netta come ci si aspettava, e la cosa non può che farci piacere visto che le coronarie dei tifosi biancocelesti negli ultimi mesi erano state messe a dura prova da una serie di partite con vittorie mai certe al novantesimo ma sempre in bilico, e addirittura a volte con pareggi avversari in extremis (vedi a Oderzo e Chioggia). A dire il vero i nostri hanno provato a complicarsi la vita anche oggi, visto che sul 2-0 Biagini (autore per il resto di un’ottima partita) ha ingenuamente commesso un fallo da rigore, poi trasformato dallo stesso Della Bianca, però alla resa dei conti questa è stata l’unica occasione creata (e trasformata) dai veneziani in tutto l’arco della gara, quindi la vittoria degli uomini di Zanin non è mai stata messa in dubbio. Il tecnico biancoceleste rispetto alla sfortunata partita di Chioggia cambia 2 uomini in formazione: fuori Granati e De Bortoli, dentro Spinosa (con Brunetti “retrocesso” a terzino destro) e Biagini.

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Città di Concordia
Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Sartorello s.v. 6
Cernuto 6,5 6,5
Brunetti 6,5 7
Ferronato 6,5 7
Biagini 6,5 6
Visintin 6,5 7
Bandiera 6,5 6,5
Spinosa 6,5 6
Baldares s.v. s.v.
Ferretti 6,5 6
Torromino 6,5 6
De Lorentiis 6,5 6,5
Perna 7 7
De Bortoli s.v. s.v.

Il primo tempo è unicamente di marca Trevigiana, e dopo un tiro di Della Bianca (buona prova la sua) da parecchi metri bloccato da Sartorello senza problemi, abbiamo contato almeno 7 occasioni da gol per il Treviso nella prima mezz’ora. Si parte al 12′ con un cross di Torromino, con un difensore del Concordia che sfiora la palla di testa e il portiere deve compiere un mezzo miracolo per deviare la palla in angolo; sul corner successivo girata di testa di Ferretti fuori; al 17′ cross dalla destra di Torromino, Ferronato anticipa tutti sul primo palo ma spara alto; al 18′ Perna si trova tutto solo davanti al portiere, ma il suo diagonale finisce di poco a lato; al 24′ cross di Spinosa, Perna gira di testa ma il pallone finisce a lato; al 27′ bella palla filtrante di Torromino per Bandiera che solo davanti al portiere conclude alto centrale, permettendo all’estremo difensore di deviare la palla in angolo; al 30′ infine mischia in area del Città di Concordia, la palla finisce a Perna che d’istinto tira in porta, anche se debolmente, permettendo al portiere di distendersi e deviare la palla in angolo. Sembra la solita partita di questo campionato, con il Treviso che produce molte palle da gol e non riesce a concretizzarle; ma nel giro di 3 minuti, dal 34′ al 37′, un 1-2 micidiale dei biancocelesti sembra chiudere la partita; prima una punizione magistrale di capitan Ferronato porta in vantaggio il Treviso, poi Perna sfrutta un errore difensivo, si trova a tu per tu con il portiere, ma stavolta non sbaglia: 2-0! Si va al riposo con questo punteggio, e tutto lascia presagire a una ripresa tranquilla e senza patemi d’animo.

Mai pensare questo con il Treviso di quest’anno! Infatti nell’inizio del secondo tempo, dopo una girata di Torromino alta, il Città di Concordia come detto in precedenza riapre la partita, con Della Bianca che si procura e realizza un calcio di rigore concesso ingenuamente da Biagini. Ritornano i fantasmi al Tenni, ma i nostri sono bravi a riniziare a produrre gioco e occasioni da gol; Torromino prima di uscire per un problema fisico (speriamo niente di grave) tira dai 30 metri ma la palla finisce a lato di poco; al 16′ tiro di Ferretti con Perna che ci mette lo zampino ma la palla finisce nuovamente di poco a lato. Al 22′ Perna in scivolata frana sul portiere del Città di Concordia, Bertoni, che due minuti dopo deve abbandonare il campo, sostituito da Pagotto. Il terzo gol sembra nell’aria e infatti puntuale al 28′ la rete del Città di Concordia si gonfia nuovamente: De Lorentiis, subentrato per Torromino, controlla in area di petto un campanile dalla trequarti eludendo il fuorigioco e realizza in mezza rovesciata di destro; un minuto dopo Perna chiude definitivamente i conti, sfruttando un passaggio suicida di un difensore veneziano in area di rigore e realizza di destro la sua doppietta, fissando il punteggio sul 4-1. Prima del fischio finale ci sono due cambi per il Treviso, con De Bortoli che sostituisce Perna, e Baldares che prende il posto di Spinosa.

Finisce come al solito con la squadra che va a raccogliere gli applausi della curva, dopo una vittoria veramente convincente: per tutti i tifosi biancocelesti, il Natale quest’anno sarà dolcissimo, come non accadeva ormai da almeno un lustro.

Galleria

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Foot-ball Club 1993 - Partite 2010/11
Campionato di Serie D (girone C)

(1) Sanvitese-Treviso • (2) Treviso-Montecchio Maggiore • (3) Belluno-Treviso • (4) Treviso-Montebelluna • (5) Rovigo-Treviso • (6) Treviso-Este • (7) Pordenone-Treviso • (8) Treviso-SandonàJesolo • (9) Kras Repen-Treviso • (10) Treviso-San Paolo Padova • (11) Torviscosa-Treviso • (12) Treviso-Unione Venezia • (13) Opitergina-Treviso • (14) Union Quinto-Treviso • (15) Treviso-Tamai • (16) Chioggia Sottomarina-Treviso • (17) Treviso-Città di Concordia • (18) Treviso-Sanvitese • (19) Montecchio Maggiore-Treviso • (20) Treviso-Belluno • (21) Montebelluna-Treviso • (22) Treviso-Rovigo • (23) Este-Treviso • (24) Treviso-Pordenone • (25) SandonàJesolo-Treviso • (26) Treviso-Kras Repen • (27) San Paolo Padova-Treviso • (28) Treviso-Torviscosa • (29) Unione Venezia-Treviso • (30) Treviso-Opitergina • (31) Treviso-Union Quinto • (32) Tamai-Treviso • (33) Treviso-Chioggia Sottomarina • (34) Città di Concordia-Treviso

Poule Scudetto di Serie D

Treviso-CuneoMantova-Treviso

Coppa Italia di Serie D

Trento-TrevisoSan Paolo Padova-Treviso

Amichevoli

Treviso-CareniPieviginaTreviso/A-Treviso/BVicenza/Primavera-TrevisoGiorgione-TrevisoUnion Sandonatese-TrevisoTreviso-PonzanoScorzè-Treviso

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti