Treviso-Como (18 novembre 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Como 2-2
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
dodicesima giornata A/R:
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 18 novembre 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Dei Giudici di Latina.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
Campironi; Zammuto, Cernuto, Stendardo (40' pt Bini), Beccia; Spinosa, Rosaia (23' st Rizzo), Fortunato; N. Tarantino; Kyeremateng (34' st Madiotto), Picone. A disposizione: Merlano, Esposito, Brunetti, P. Tarantino. Allenatore: Ruotolo.
Stemma como small.png Como :
Micai; Benvenga, Schiavino, Luoni, Giampà; Scialpi (34' st Del Pivo), Ardito, Tremolada (15' st Marchi); Cia, A. Donnarumma, Lisi (40' st Gammone). A disposizione: Twardzik, D. Donnarumma, Fautario, Gotler. Allenatore: Paolucci.
Note
Gol:Icona Goal.png
Scialpi al 38' pt; N. Tarantino al 12' su rig., Benvenga 30', Madiotto al 36' st.
Ammoniti:Yellow card.png
Luoni, Cernuto, A. Donnarumma.
Espulsi:Red card.png
Luoni al 12' st e N. Tarantino al 24' st.
Angoli:Nuvola apps kmines.png
3-6.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
2'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
857, di cui abbonati 470, per un incasso di Euro 5.681,00.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Como è la dodicesima giornata del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 18 novembre 2012.

Indice

Introduzione

Alla vigilia dell'ennesima sfida-speranza (vana?) per il Treviso (calcio d'inizio ore 14.30 allo stadio Omobono Tenni), è arrivata l'ennesima fumata nera per la svolta societaria: su questo sito come avete notato non avevamo praticamente mai nominato questa trattativa, sicuri del fatto che sarebbe fallita, vista la distanza tra le parti in questione. Poco male, o forse solo il tempo lo dirà, ma intanto quello che è più grave è che la squadra non sarà rinforzata: sembrano sfumati gli arrivi di Allegretti e Noselli, che in assenza di denaro fresco per le casse societarie non possono essere pagati. La speranza è che almeno gli ultimi 3 acquisti (Stendardo, Zammuto e Kyeremateng) siano confermati. Come si possa vincere la partita di domani, è veramente un dubbio amletico: la squadra a parte qualche imbarazzante prestazione (Cremona e in casa contro l'Alto Adige su tutte) ha sempre dato il massimo nonostante gli evidenti limiti, ma la pochezza tecnica dal centrocampo in su ha fatto si che la squadra al massimo abbia colto 2 pareggi, quando la retroguardia ha mantenuto la porta imbattuta. Ecco perché questa squadra ha bisogno di 2 elementi fondamentali per il suo gioco: un regista, e in questo caso l'arrivo di Allegretti sarebbe importante dato che manca un giocatore con queste caratteristiche dall'addio di Giorico, e una punta in grado di garantire 12-15 gol in una stagione (ma vista la situazione ce ne basterebbero 10), e Noselli fa (o faceva) proprio al caso nostro. No money, no players, no points: il concetto ci pare non faccia una piega, con buona pace dei tifosi biancocelesti e di mister Ruotolo. E la società cosa dice?

Domani saranno assenti ancora Salvi e Videtta, messi fuori rosa. Ritornerà a disposizione Tarantino P., anche de dovrebbe iniziare in panchina. Per il resto, potrebbe essere riconfermata la squadra che ha perso a Carpi lunedì sera, sperando che in settimana mister Ruotolo sia riuscito a plasmarla ulteriormente.

L'avversario: Stemma como small.png Como 

Di fronte avremo una nobile decaduta, il Como, che ha militato per 13 anni in serie A e che ha disputato ben 33 campionati in serie B; i lariani sono falliti nel 2005 e hanno faticosamente iniziato la risalita, vincendo prima il campionato di serie D nel 2008 e quello di C2 l'anno successivo, e sono quindi al quarto anno consecutivo in C1, senza però mai riuscire ad avvicinarsi ai play-off. Quest'anno i biancoblù sono partiti bene con 12 punti nelle prime 6 partite, ma nelle ultime 4 non sono mai riusciti a vincere, ed ora stazionano al 7° posto.

La partita

Il Treviso per la prima volta dopo un mese e mezzo non perde, e fornisce una prestazione discreta. Ai punti forse i ragazzi di Ruotolo avrebbero potuto vincere, ma alla resa dei conti si tratta di un punto guadagnato visto che a 10 minuti dalla fine i biancocelesti erano sotto di un gol. Ieri al Tenni non si è vista una partita spettacolare dal punto di vista tecnico, ma sicuramente la gara è stata emozionante e indecisa fino alla fine. Rispetto alle indiscrezioni della vigilia, Ruotolo cambia l'under e inserisce Rosaia al posto di Rizzo, passando a un centrocampo a 3, con Tarantino N. dietro alla coppia di attacco Picone-Kyeremateng.

Cronaca

Il primo tempo è principalmente di marca biancoceleste, con il Treviso che tiene costantemente le redini del gioco in mano, e con il Como che agisce in contropiede. Dopo appena 7', Tarantino N. fornisce a Picone una palla d'oro, con il "pennellone" palermitano che si trova a tu per tu con il portiere lariano, e con la palla sul suo piede migliore, il destro, ma la sua conclusione finisce incredibilmente a lato tra l'incredulità dei presenti: un errore veramente da campionato amatoriale. Il Treviso nella prima mezz'ora è molto tonico, e la seconda occasione capita sui piedi di Stendardo, che impegna severamente Micai, con il portiere biancoblù che respinge coi pugni. Verso la fine del primo tempo sono però, come spesso (per non dire quasi sempre) è accaduto in questa stagione, gli avversari a passare in vantaggio: Rosaia perde palla a metà campo, Cia lancia subito per Scialpi che a tu per tu con Campironi lo salta e deposita la sfera nella rete sguarnita. Si va quindi al riposo sul risultato di 0-1, e l'impressione è di essere di fronte a un film già visto più volte quest'anno.

Il Treviso però inizia la ripresa con il piglio giusto, e al 55' c'è l'episodio che potrebbe girare la partita: bella palla di Rosaia rasoterra in profondità, Tarantino N. la prolunga Kyeremateng che al limite (o forse fuori) dell'area di rigore viene atterrato da dietro da Luoni, con conseguente rigore ed espulsione per doppia ammonizione del difensore lariano. Ora entra in scena Tarantino N., che prima realizza come di consueto il rigore spiazzando Micai, va a esultare sotto la curva, commette fallo a centrocampo da rosso (ma viene solamente ammonito) e pochi minuti dopo rimedia in maniera assurda la seconda ammonizione, lasciano anzitempo il campo in un momento in cui il Treviso dava veramente l'impressione di poter portare a casa finalmente i 3 punti. I fragili equilibri della squadra biancoceleste, tornata in parità numerica, vengono sconquassati dalla perdita del capitano, e il Como 10 minuti dopo ne approfitta, con Benvenga che corregge in rete un calcio di punizione proveniente dalla destra di Campironi, apparso non proprio impeccabile in uscita, portando in vantaggio i lariani con appena 13 minuti di gioco rimanenti. Ruotolo a questo punto ha l'intuizione di inserire Madiotto al posto di Kyeremateng: il giovane trevigiano 4 minuti più tardi realizza un gol veramente bello, girando di testa un cross proveniente da Beccia dalla sinistra: la palla schizza prima sulla traversa, poi tra le mani del portiere, ma solo dopo aver battuto per terra dentro la porta: pareggio e grande esultanza di tutto il Treviso, compreso la panchina, per un pareggio che non cambierà molto in classifica (anche se sia Albinoleffe che Tritium ieri hanno perso), ma quantomeno potrebbe servire da carica a una squadra proveniente da 5 sconfitte di fila.

Commento

Domenica prossima il Treviso va a Monza a far visita proprio al Tritium, in quello che è un vero e proprio scontro per evitare l'ultimo posto, che significherebbe retrocessione diretta. La speranza, oltre che la squadra abbia conquistato maggiore fiducia nei propri mezzi, è che in settimana arrivi qualche rinforzo, soprattutto nel settore nevralgico del campo: ieri Rosaia (alla migliore prestazione stagionale comunque) e Fortunato sono sembrati troppo a corrente alternata, mentre Spinosa è sembrato il migliore del trio. Davanti, Picone è sembrato veramente un pesce fuor d'acqua, mentre sarà assente per squalifica Tarantino N.: un problema non da poco per una squadra che in questo momento in termini di qualità non può prescindere dal fantasista beneventano. Kyeremateng ha comunque dato una discreta impressione, anche se è evidente che vede poco la porta. Al momento, si spera.

Galleria

Riepilogo 12ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno



  • Carpi-Feralpi Salò
  • Como-Cuneo
  • Lecce-Reggiana
  • Pavia-Trapani
  • Portogruaro-Albinoleffe
  • San Marino-Virtus Entella
  • Sudtirol-Cremonese
  • Tritium-Treviso

Riposa: Lumezzane

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti