Treviso-Cuneo (2 settembre 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Cuneo 1-2
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
prima giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 2 settembre 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Francesco Fiore di Barletta (Marco Leali di Brescia, Gianluca Maspero di Como).
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(3-4-3)
Campironi; Videtta, Di Girolamo, Cernuto; Brunetti, Salvi, Rosaia, Esposito; N. Tarantino (st 30' Rizzo), Sy (37' Picone), Fortunato (st 24' P. Tarantino). A disposizione: Merlano, Garofano, Bianchetti, Madiotto. Allenatore: Maurizi.
Stemma cuneo small.png Cuneo :
(3-5-2)
Rossi; Passerò (st 37' Carfora), Ferri (st 11' Scaglia), Carretto, Arcari, Donida; Di Quinzio, Longhi, Cristini; Fantini, Ferrario (st 33' Martini). A disposizione: Negretti, Quitadamo, Lodi, Palazzolo. Allenatore: Rossi.
Note
Gol:Icona Goal.png
26' Ferrario (C), 45' Cernuto (T); st 44' Carretto (C).
Ammoniti:Yellow card.png
Salvi (T); Cristini e Arcari (C).
Espulsi:Red card.png
st 18' Salvi (T) per proteste.
Angoli:Nuvola apps kmines.png
8-5 per il Treviso.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
0'+7'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
883, di cui 298 abbonati.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Cielo coperto, giornata calda.
Varie:Nuvola apps package editors.png
Terreno di gioco in buone condizioni.

Treviso-Cuneo è la prima giornata del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 2 settembre 2012.

Indice

Introduzione

Ritorna finalmente il campionato: al Tenni arriva il Cuneo, con inizio ore 15.00.

Primo flashback: 22 aprile 2012, il Treviso (in C2), reduce dalla sfortunata sconfitta di Santarcangelo (0-1, con Perna che ha fallito un rigore), si reca a Cuneo in un big-match che può essere decisivo per la vittoria del campionato; un'altra sconfitta taglierebbe le gambe alla banda di mister-Zanin, una vittoria la rilancerebbe in vista del doppio turno casalingo, mentre un pareggio sarebbe fondamentale perchè lascerebbe inalterate le possibilità di promozione. Il Treviso disputa una gara gagliarda, tutto cuore, gioca addirittura meglio dei piemontesi nel primo tempo, poi patisce parecchio nel finale (Fantini si mangia un'occasione) ma strappa coi denti uno 0-0 preziosissimo. Il finale lo conoscete tutti, tre vittorie di fila contro Sambonifacese, Entella e in casa del Montichiari, e il Treviso conquista l'8° campionato della sua storia, il 2° in C2.

L'avversario: Stemma cuneo small.png Cuneo 

Si riparte quindi da 2 nostre vecchie conoscenze: il Cuneo, come già detto, e Ezio Rossi, che nel frattempo a causa dell'eurogol di Torromino al 93' a Montichiari è stato costretto a disputare e vincere i play-off, eliminando prima il Rimini (0-0 fuori e 1-0 in casa) e poi l'Entella in finale (1-1 in Liguria, 5-2 in Piemonte), ritornando in terza serie dopo ben 64 anni di attesa. A differenza dei nostri, il Cuneo, reduce dalla doppia promozione dalla D alla C1, ha mantenuto l'intelaiatura della passata stagione: tra i pochi a partire, il nostro ex Varricchio, passato alla Giacomense, e rimpiazzato alla grande da Martini. Il Cuneo parte con ambizioni di salvezza tranquilla, e nel primo turno di Coppa Italia è stato eliminato dal Sudtirol solo ai calci di rigore, dopo aver pareggiato 1-1 nei tempi regolamentari. Nella partita di domani, Rossi dovrà fare a meno di parecchi giocatori, gli squalificati Sentinelli, Garavelli (titolari) e Di Lorenzo, oltre agli infortunati Ruggeri e Leonardi; nel consueto 5-3-2 è probabile che vedremo Negretti (1991, confermato, ex Primavera della Sampdoria) in porta, Ferri (1991, confermato, ex Prato in C2 e Primavera dell'Albinoleffe), Arcari (1992, confermato, ex Primavera dell'Atalanta) e Carretto (1984, confermato ex Primavera della Juventus, Giaveno in D e Cavanese in C2), mentre sugli esterni sono in 4 per due posti: Scaglia (1992, ex Torino tra Primavera e serie B e Bassano in C1), Donida (1992, confermato, ex Pro Vercelli in C2), Carfora (1993, ex Primavera della Juventus) e Passerò (1991, confermato, oltre 102 presenze a Cuneo tra D e C2). A centrocampo, Cristini (1985, confermato, 167 presenze e 20 gol, di cui ben 9 l'anno scorso, in 6 anni in maglia biancorossa), Longhi (1981, confermato, ex Bergamasca in D, Albinoleffe in C1, Biellese e Palazzolo in C2, doppia scalata dalla D con l'Alessandria e 4 campionati in due epoche diverse, 2005-2007 e 2010-2012 a Cuneo) e Lodi (1984, confermato ex Castrovillari in D, Sanremese tra D e C2, Empoli in B, Valenzana, Canavese e Catanzaro in C2, a Cuneo dal 2010), mentre davanti spazio alla coppia d'attacco espertissima composta da Fantini (1976, confermato, ex in A di Juventus, Cremonese e Fiorentina, in B di Venezia, Chievo, Modena, Fiorentina, Torino e Bologna, in C1 di Alessandria, Livorno, Cittadella e Alessandria, e autore della doppia scalata dalla D alla C1 con il Cuneo; in totale 476 presenze e 102 gol in carriera) e Martini (ex Vis Pesaro, Sambenedettese, Frosinone, Reggiana, Perugia, Alessandria a Pro Vercelli in C1, Pescara e Frosinone in B, oltre a metà campionato ad Alessandria l'anno scorso in C2), con Ferrario (1986, confermato, ex Primavera del Milan, Lecco, Varese, Prato in C2, Monza in C1) prima alternativa.

Situazione interna

Secondo flashback: 4 maggio 2003, il Treviso (in C1), reduce dal pareggio per 2-2 di Reggio Emilia, che ha decretato il ritorno dei biancocelesti in serie B dopo appena 2 anni di C1, affronta l'Alzano Virescit, in quella che più che una partita di calcio, si tratta di una festa. Oltre 4.500 spettatori al Tenni a festeggiare gli uomini di Ammazzalorso, che pareggiano per 2-2 con reti di Chianese e Foggia, con il Tenni che saluta quindi la categoria. Domani quindi il nostro amato stadio ritroverà la C1, dopo oltre 9 anni di assenza, anche se, a dire il vero, il nostro legame con la terza serie è ben più recente, ma è necessario quindi fare un ultimo passo indietro.

Terzo flashback: 11 maggio 2009, il Treviso (in B) perde in casa il derby contro il Vicenza per 0-1 con gol di Botta nei minuti finale ed è proprio una botta tremenda per noi, visto che retrocediamo con 2 giornate di anticipo in C1, categoria alla quale però non siamo riusciti ad iscriverci visto che 2 mesi dopo la società è fallita, e la nuova è ripartita dall'Eccellenza. Dopo appena 3 anni, la scalata è stata perfetta (3 promozioni di fila, di cui 2 sul campo), ed i biancocelesti sono di nuovo in C1 (a noi chiamarla Prima Divisione proprio non piace, ci abitueremo forse col tempo...). L'estate calcistica a Treviso non può non essere calda: anche quest'anno infatti, le polemiche e le contestazioni degli ultras (che a dire il vero mancavano da 2 anni, ovvero dall'epoca del possibile Union Treviso) non sono mancate, visto che in un colpo solo i biancocelesti hanno perso ben 7/11 della formazione titolare della passata stagione (Biagini, Bandiera, Giorico, Maracchi, Torromino, Ferretti e Perna, più i fondamentali Visintin, Paoli, Malacarne, Stentardo, Gallon e Sartorello), oltre ovviamente a mister Zanin e tutto lo staff tecnico. In "cambio", è arrivato un solo giocatore over 30 (Tarantino N.), mentre tutti i restanti acquisti hanno meno di 25 anni. Una squadra giovane, motivata e combattiva come hanno detto i dirigenti, ma basterà per salvarci? L'umore della piazza non è dei migliori, appena 250 abbonamenti staccati finora, si rischia di fare peggio dell'anno scorso quando le tessere sottoscritte erano state 312, quindi potrebbe esserci un nuovo primato negativo storico. Il nuovo mister, Agenore Maurizi, è un fedele del 3-4-3, e domani potremmo vedere questo Treviso: Campironi in porta, Cernuto, Tarantino P. e Di Girolamo in difesa, Bianchetti e Esposito sugli esterni mentre Salvi e Rosaia saranno in cabina di regia; davanti, Picone punta centrale con Tarantino N. e Sy a supporto sugli esterni.

La partita

Le formazioni in campo

Va al Cuneo lo scontro tra neopromosse in questa prima giornata di campionato. Nell'esordio del Tenni, il Treviso ha mostrato una grande determinazione, lottando su ogni pallone dal primo all'ultimo minuto, ma peccando di esperienza nella gestione della partita. Rispetto alle indicazioni della vigilia, Tarantino P. e Picone partono dalla panchina (entreranno a partita in corso), lasciando spazio in difesa a Videtta, e in attacco a Fortunato.

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Cuneo
Giocatore Il Gazzettino it logo.png
Campironi 7
Videtta 6
Di Girolamo 6,5
Cernuto 7
Brunetti 6,5
Salvi 5
Rosaia 7
Esposito 5,5
Tarantino N. 6,5
Rizzo 6
Sy 5,5
Picone s.v.
Fortunato 5
Tarantino P. 6
Maurizi 6

Nel primo tempo, il Cuneo ha una leggera prevalenza come livello di gioco, ma le occasioni ci sono state per entrambe le squadre. Partono subito forti i piemontesi, che al 2' vanno vicini al vantaggio con una punizione magistrale di Di Quinzio a giro, ma Campironi vola a deviare lateralmente il tiro; al 16' risposta del Treviso con Esposito, che in spaccata conclude debolmente in porta un bel cross proveniente dalla destra da parte di Tarantino N.; al 26' il Cuneo passa in vantaggio: cross di Di Quinzio dalla sinistra, Ferrario è lestissimo ad anticipare tutti e a depositare la palla sotto la traversa: 0-1. Il Treviso inizialmente subisce il colpo, e il solito Di Quinzio potrebbe raddoppiare pochi minuti più tardi con un bel calcio di punizione, che finisce di poco alto sopra la traversa. Il Treviso inizia a scuotersi, e Sy ha sulla testa la palla del pareggio, servitagli gentilmente da Tarantino N., ma Rossi ha un grande scatto di reni, e devia la palla in angolo; Al 41' il Cuneo ha l'occasionissima per raddoppiare: cross di Fantini, oggi a dire il vero un po' in ombra, Cristini dovrebbe solo spingere la palla in rete, ma il suo tiro viene respinto alla disperata da Campironi in uscita; la dura legge del calcio colpisce sempre, e il Treviso 5 minuti più tardi, in pieno recupero, perviene al pareggio: batti e ribatti in area del Cuneo, Rossi è bravo a dire di no per due volte ai tiri dei nostri attaccanti, ma alla fine è Cernuto che da pochi passi deposita la palla in rete: 1-1. Si va al riposo sul pareggio, ed è un risultato che sta bene soprattutto al Treviso visto come si era messa la partita.

Nel secondo tempo il Treviso parte bene, a al 53' ha un'occasionissima da calcio d'angolo, battuto da destra da Tarantino N., sul cui cross Sy in stacco perentorio colpisce la palla di testa: la traiettoria sembrerebbe sotto la traversa, ma Rossi vola a deviare la palla sopra la traversa; pochi minuti più tardi viene annullato un gol per fuorigioco a Cristini, lesto a ribadire in rete una corta respinta di Campironi su tiro di Fantini. Al 63' l'episodio chiave della gara: Salvi, lanciato in contropiede, viene steso da Cristini da dietro; l'ex centrocampista del Como si rialza di scatto domandando il cartellino rosso per l'avversario all'arbitro, che invece ha estratto solo il giallo; il direttore di gara applica alla lettera il regolamento, ed espelle il nostro capitano, che pochi minuti prima era stato ammonito per un fallo di gioco. Veramente un'espulsione evitabilissima per chi, come Salvi, è uno dei giocatori più esperti di questo Treviso, assieme a Di Girolamo e Tarantino N. Sulla conseguente punizione, Tarantino N. spedisce la palla sopra la traversa. Ora però il Treviso è in 10, e il Cuneo lentamente inizia ad approfittarne, guadagnando metri preziosi. Al 68' Ferrario entra in area indisturbato, ma il suo rasoterra colpisce il palo interno alla sinistra di Campironi, con la palla che non entra in rete per nostra fortuna. Dai e dai però, il Cuneo schiaccia il Treviso nella sua metà campo, e all'88' dopo una serie di calci d'angolo, Di Quinzio pesca Carretto sul secondo palo, che indisturbato deposita la palla in rete: 1-2. Il Treviso a questo punto si butta alla disperata in avanti, ma le forze sono ormai al minimo, e anche il paio di punizioni guadagnate e il conseguente tutti in area non sortisce gli effetti sperati.

Commento

Finisce con una sconfitta amara quindi il ritorno dei biancocelesti in terza serie. Era tutto da mettere in preventivo, il Cuneo è sicuramente più avanti dei nostri come gioco, in quanto ha confermato praticamente tutta la squadra dell'anno scorso, ma subire un gol decisivo in maniera evitabile all'89' lascia veramente l'amaro in bocca; i più positivi sono sembrati Campironi, Di Girolamo, Cernuto, Esposito, Sy e Tarantino, mentre gli altri sono sembrati un po' sottotono. Dispiace dirlo, ma dopo aver tessuto gli elogi a Salvi durante il precampionato, oggi è impossibile non far notare che la sua protesta abbia causato un danno inconfutabile, che hanno dovuto giocare gli ultimi 30 minuti senza il loro capitano. Resta chiaro comunque che questa squadra ha margini di miglioramento, e l'obiettivo sest'ultimo posto, l'ultimo per evitare i play-out e raggiungibile con circa 38 punti, può essere centrato. Bisogna però lasciare tempo al mister di sviluppare le proprie idee e il proprio progetto di gioco, e alla squadra di assimilarlo. Solo così i biancocelesti potranno ottenere i risultati sperati in questo campionato che si prospetta duro e combattuto.

Galleria

Riepilogo 1ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Albinoleffe-Sudtirol 1-1 (46' Pesenti (A), 86' Thiam (S))
  • Como-San Marino 3-1 (24' rig, 41' e 76' Donnarumma (C), 53' Chiaretti (S))
  • Lecce-Cremonese 3-2 (13' Bogliacino (L), 16' Jeda (L), 31' Memushaj (L), 47' A. Filippini (C), 54' Djuric (C))
  • Pavia-Feralpisalò 1-2 (5' Beretta (P), 30' Castagnetti (F), 62' Bracaletti (F))
  • Reggiana-Lumezzane 2-1 (21' Rossi (R), 73' Torri (L), 82' Alessi (R))
  • Trapani-Carpi 0-1 (19' Arma)
  • Treviso-Cuneo 1-2 (26' Ferrario (C), 45' Cernuto (T), 89' Carretto (C))
  • Tritium-Virtus Entella 2-3 (23' R. Bortolotto (T), 30' Guerra (VE), 40' A. Arrigoni (T), 51' e 83' Rosso (T)) - giocata ieri

Riposa: Portogruaro

  1. Como 3
  2. Virtus Entella 3
  3. Lecce 3
  4. Cuneo 3
  5. Feralpisalò 3
  6. Reggiana 3
  7. Carpi 3
  8. Sudtirol 1
  9. Portogruaro* 0
  10. Tritium 0
  11. Lumezzane 0
  12. Pavia 0
  13. Treviso 0
  14. Trapani 0
  15. San Marino 0
  16. Cremonese** -1
  17. Albinoleffe*** -8
  • * una partita in meno
  • ** -1 punto
  • *** -9 punti
  • Carpi-Reggiana
  • Cremonese-Albinoleffe
  • Cuneo-Lecce
  • Feralpisalò-Trapani
  • Lumezzane-Portogruaro
  • San Marino-Tritium
  • Sudtirol-Pavia
  • Virtus Entella-Treviso

Riposa: Como

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti