Treviso-Este (10 ottobre 2010)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Este 2-1
Competizione:
Campionato di Serie D (girone C) Stagione: 2010/11
Giornata o turno:
6ª giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 10 ottobre 2010
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Sartorello; Granati, Visintin, Cernuto, Paoli; Spinosa (86′ Mento), Bandiera, De Mattia; Torromino (75′ Ferronato); Ferretti (92′ Brunetti), Perna. Allenatore: Zanin.
Stemma este small.png Este :
(4-3-1-2)
Rossetto; Barison, Moron, Colman, Marchetti (80′ Meneghello); Gusella (68′ Asti), Carraro, Rubbo (80′ Iachernet); Rondon; Agostini, Moresco. Allenatore: Zattarin.
Note
Gol:Icona Goal.png
20′ Rondon (E), 25′ Perna (T), 70′ Ferretti su rigore (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Espulsi:Red card.png
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
832 (287 paganti + 545 abbonati).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Este è la 6ª giornata del Campionato di Serie D (girone C) 2010/11, giocata domenica 10 ottobre 2010 alle ore 15.

Indice

Introduzione

L'avversario: Stemma este small.png Este 

Dopo una settimana molto triste, si torna al calcio giocato. Sembra un gioco del destino il fatto che la prossima avversaria del Treviso sia l’ex squadra del capitano biancoceleste. Lo scorso anno “Ferro”, grazie anche ai suoi 13 gol, aveva vissuto una stagione da protagonista con i padovani, dominando il girone C per gran parte del campionato, salvo cedere il passo ai campioni nazionali del Montichiari e venire eliminato al primo turno dei playoff dall’Union Quinto. Ma Alessandro Ferronato non è stato l’unico a lasciare la società del presidente Lucchiari, dato che in estate non è stato riconfermato l’ex tecnico del Treviso Checco Feltrin (che nel frattempo ha sostituito il dimissionario Nerino Barel a Concordia), mentre altre stelle protagoniste del sogno promozione hanno accettato altre proposte: il bomber Fabbro è stato acquistato dalla Spal (che a fine agosto l’ha girato in prestito al Lecco), e il fantasista Pastrello (vicino al Treviso ma accasatosi ai cugini del San Paolo Padova). In attacco il colpo più importante è stato l’albanese Aliù, ex Albignasego (16 gol lo scorso anno), anch’egli messo sotto contratto dalla Spal ma costretto alla rescissione a causa del nuovo regolamento sugli extracomunitari, senza dimenticare il ritorno di Rondon dopo un anno passato alla Virtus Entella. Altri arrivi importanti sono il portiere Rossetto, classe ’93 dall’Atalanta e i difensori under South e Gusella dalla Primavera del Padova, mentre a centrocampo le partenze di Ferronato e Pastrello sono state compensate dagli arrivi di Iachemet e l’altro ex Albignasego Rubbo. Un Este molto rinnovato dunque, non a caso gli acquisti sopracitati sono stati impiegati come titolari in questo primo scorcio di campionato, complici anche alcuni infortuni, su tutti quelli del difensore Ballardin e Aliù. Nei giorni scorsi, intanto, è stato tesserato il centrocampista classe ’86 Alberto Carraro (l’anno scorso al Gela in Seconda Divisione), che già dal ritiro estivo si allenava alla corte del neomister Gianluca Zattarin, all’esordio in panchina dopo un lungo passato da calciatore professionista. Partenza di campionato da incubo per l’Este, che complice un calendario probitivo è incappata in tre sconfitte in cinque partite. Dopo il ko interno con la matricola terribile Kras Repen (0-1) e la sconfitta di misura al Penzo contro l’Unione Venezia (2-1), un pareggio contro la corazzata SandonàJesolo (1-1) e un’altra caduta, questa volta sul neutro di Montebelluna nel derby col San Paolo Padova (2-1), che poche settimane prima era stato annientato con un rotondo 4-0 nel primo turno di Coppa Italia. Domenica scorsa è arrivato, finalmente, il primo successo in campionato, grazie a uno straordinario Giacomo Moresco (14 gol lo scorso anno), autore di una tripletta in sette minuti nella prima metà del secondo tempo. Sicuramente un giocatore da tenere d’occhio insieme al compagno di reparto Agostini. Domani, oltre a Ballardin e Aliù, mancherà lo squalificato Bedin.

Situazione interna

Partita densa di significati, si diceva all’inizio, soprattutto se, come sembra, Ferronato scenderà in campo. Il capitano infatti, dopo l’addio all’amata moglie Marta, ha deciso di tornare subito in campo per cercare di superare questo brutto momento anche con l’aiuto dei compagni di squadra, mai come in questo periodo vicini al loro leader. Non è dato sapere se Ferronato sarà presente dal primo minuto, di certo non gli mancherà l’abbraccio dei tifosi che domani si recheranno al Tenni per far sentire il proprio calore al capitano e spingere la squadra verso un successo che in un momento come questo diventerebbe ancora più importante. Per mister Zanin il rebus è in difesa, con Biagini nuovamente in dubbio dopo che sembrava aver recuperato completamente dall’infortunio alla caviglia patito la settimana scorsa. In caso di defezione da parte del centrale di Lido di Camaiore, probabile il debutto dal primo minuto di Tinazzi. A centrocampo, indipendentemente dal ritorno in campo del capitano, non dovrebbero mancare De Mattia e Bandiera, e in attacco il confermatissimo trio formato da Torromino e Ferretti proverà ad ritrovare il gol dopo il passo falso di Rovigo.

La partita

Il Treviso batte meritatamente l’Este e torna solitario in vetta alla classifica con 16 punti, grazie al San Paolo Padova che ha fermato sullo 0-0 lo Jesolosandonà. Partita durissima oggi al Tenni, come prevedibile: di fronte i biancoblù avevano un avversario come l’Este che l’anno scorso aveva terminato questo girone al secondo posto in classifica e che dopo un inizio di campionato pessimo (3 sconfitte nelle prime 3 partite, anche se contro avversarie di primo livello come Kras, VeneziaMestre e SandonàJesolo) è in netta ripresa e oggi ha dimostrato i progressi al Tenni. Mister Zanin ha schierato 9/11 della formazione base, con le sole defezioni di Ferronato, anche se solo momentanea visto che il capitano è entrato nella ripresa, e Biagini; al loro posto Spinosa, con Bandiera di nuovo al posto di regista, e Cernuto, mentre si è rivisto finalmente in campo Paoli sulla fascia sinistra.

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Este
Il Gazzettino it logo.png Tribuna di treviso logo.png
Sartorello 6 6,5
Granati 6 6,5
Visintin 6,5 6,5
Paoli 5,5 6
Cernuto 6 6
Spinosa 6 7
Bandiera 7 7
De Mattia 7 6
Torromino 7 6
Ferretti 7 7
Perna 7 6,5

L’inizio di partita è equilibrato, con il Treviso che coglie una traversa in un’azione rocambolesca in area, con due atterramenti molto dubbi e il pallone che incoccia il montante; dalla nostra postazione non siamo stati capaci di capire di chi sia stata la deviazione finale. Al 15′ la doccia fredda: punizione abbastanza discutibile dal limite dell’area, e Rondon infila un colpevole Sartorello sul proprio palo per il vantaggio dell’Este. La reazione del Treviso è veemente e il pareggio arriva 5 minuti dopo: calcio di punizione di Spinosa dalla trequarti sinistra, Perna sfiora la palla di testa quanto basta per superare Rossetto, uscito a vuoto. Dopo l’1-1, il Treviso ha subito un’occasionissima per portarsi in vantaggio con Torromino, che lanciato da solo in contropiede spara addosso al portiere estense. L’Este però non sta a guardare e crea un paio di situazioni pericolosissime in area del Treviso: nella prima, Sartorello con un colpo di reni toglie la palla dall’angolino, indirizzata da un colpo di testa, mentre sul calcio d’angolo successivo c’è una mischia in area con la palla che danza pericolosamente sulla linea, ma per fortuna i difensori biancoblù riescono a sbrogliare la situazione. D’ora in poi, fino alla rete del 2-1, è un monologo del Treviso, che prima della fine del primo tempo ha un paio di occasioni con Ferretti di testa: la prima da posizione defilata con l’attaccante che riesce solo a colpire l’esterno della rete, mentre la seconda con la palla che finisce di poco a lato.

Nel secondo tempo il Treviso per mezz’ora è assoluto padrone del campo e sfiora il gol prima con un altro colpo di testa di Ferretti che sfiora il palo, su cross di Paoli; poi con un tiro di Bandiera sul primo palo dopo un slalom che finisce di poco a lato e infine riesce a passare al 24′ con Ferretti che si procura un rigore (trattenuta in area) e poi lo realizza, spiazzando il portiere. Si attende la reazione dell’Este che invece non c’è, con i Padovani che non riescono a organizzarsi e a procurare fastidi alla porta di Sartorello. E’ invece il Treviso che rischia più volte di triplicare con Perna, che prima sfiora il montante con un bel diagonale, poi spara alto da buona posizione e infine conclude debolmente una bella azione iniziata da Ferretti. Finisce 2-1 per il Treviso, con la squadra che porta capitan Ferronato in trionfo sotto la curva, che al suo ingresso in campo gli ha tributato un doveroso coro “c’è solo un capitano”.

Tre punti come è già stato detto meritati per un Treviso che ha saputo reagire benissimo allo svantaggio. L’unico punto interrogativo è l’intesa che ancora assolutamente non c’è tra Perna e Ferretti e viene da chiederci quanti gol potranno segnare questi due quando inizieranno a muoversi più in sintonia con e senza palla.

Galleria

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Foot-ball Club 1993 - Partite 2010/11
Campionato di Serie D (girone C)

(1) Sanvitese-Treviso • (2) Treviso-Montecchio Maggiore • (3) Belluno-Treviso • (4) Treviso-Montebelluna • (5) Rovigo-Treviso • (6) Treviso-Este • (7) Pordenone-Treviso • (8) Treviso-SandonàJesolo • (9) Kras Repen-Treviso • (10) Treviso-San Paolo Padova • (11) Torviscosa-Treviso • (12) Treviso-Unione Venezia • (13) Opitergina-Treviso • (14) Union Quinto-Treviso • (15) Treviso-Tamai • (16) Chioggia Sottomarina-Treviso • (17) Treviso-Città di Concordia • (18) Treviso-Sanvitese • (19) Montecchio Maggiore-Treviso • (20) Treviso-Belluno • (21) Montebelluna-Treviso • (22) Treviso-Rovigo • (23) Este-Treviso • (24) Treviso-Pordenone • (25) SandonàJesolo-Treviso • (26) Treviso-Kras Repen • (27) San Paolo Padova-Treviso • (28) Treviso-Torviscosa • (29) Unione Venezia-Treviso • (30) Treviso-Opitergina • (31) Treviso-Union Quinto • (32) Tamai-Treviso • (33) Treviso-Chioggia Sottomarina • (34) Città di Concordia-Treviso

Poule Scudetto di Serie D

Treviso-CuneoMantova-Treviso

Coppa Italia di Serie D

Trento-TrevisoSan Paolo Padova-Treviso

Amichevoli

Treviso-CareniPieviginaTreviso/A-Treviso/BVicenza/Primavera-TrevisoGiorgione-TrevisoUnion Sandonatese-TrevisoTreviso-PonzanoScorzè-Treviso

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti