Treviso-Giacomense (1 aprile 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Giacomense 1-0
Competizione:
Campionato di Seconda Divisione (girone A) Stagione: 2011/12
Giornata o turno:
trentatreesima giornata A/R: Andata
Luogo:Stadium.png
Stadio Omobono Tenni di Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 1 aprile 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Abisso di Palermo.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-1-2)
Campironi; Brunetti, Visintin, Di Girolamo (83' Stentardo), Beccia; Bandiera (66' Panarelli), Giorico, Spinosa; Torromino; Perna, Ferretti (74' Malacarne). Allenatore: Zanin.
Stemma giacomense small.png Giacomense :
(5-3-2)
Poluzzi; Tabanelli (59' Paci), Minardi (74' Mandorlini), De March, Cenerini, Turi; Ferrara (66' Vagnati), Scaioli, Caciagli; Dal Rio, Staffolani. Allenatore: Gadda.
Note
Gol:Icona Goal.png
5' Torromino (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Beccia e Visintin (T), Scaioli e Cenerino (G).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
8-4 per la Giacomense.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
859 (547 paganti + 312 abbonati).
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Giacomense è la trentatreesima giornata (quattordicesima giornata del girone di ritorno) del Campionato di Seconda Divisione (girone A) 2011/12, giocata domenica 1 aprile 2012.

Indice

Introduzione

Nella 33^ giornata, il Treviso domani ospita la Giacomense, con calcio d'inizio alle ore 15.

L'avversario: Stemma giacomense small.png Giacomense 

L'avversaria di domani, la Giacomense, squadra di Masi San Giacomo, frazione di Masi Torello, provincia di Ferrara, è una formazione attualmente invischiata nella lotta per non retrocedere: dopo 32 giornate infatti, gli emiliani sono al 15° posto in classifica, con ben 11 punti di vantaggio sul terz'ultimo posto (retrocessione diretta), ma con sole tre lunghezze di vantaggio sul Mantova, che oggi come oggi sarebbe costretto ai play-out contro il Montichiari. La Giacomense è reduce da un doppio pareggio casalingo per 0-0, contro il quotato San Marino e contro il Borgo a Buggiano; in precedenza, prima una bruciante sconfitta casalinga contro il Santarcangelo (0-4), poi un gran colpo esterno a San Bonifacio (medesimo risultato); possiamo tranquillamente dire che la squadra del più piccolo paese professionistico in Italia va a corrente alternata. Nonostante la porta della squadra di Gadda sia imbattuta da ben 310', la Giacomense ha subito ben 47 gol in questo campionato, essendo così la 4a peggior difesa del campionato; questa è la terza volta che Giacomense e Treviso si affrontano in questa stagione (e nella loro storia): nei due precedenti, doppia vittoria per il Treviso che ha prima espugnato lo stadio di Portomaggiore in Coppa Italia Lega Pro (2-1, reti di Perna e Gallon) e poi in campionato (3-0, doppietta di Perna e gol di Malacarne). Gli scaramantici della Marca possono pure iniziare a fare i loro gesti scaramantici... E' probabile che la squadra grigiorossa venga schierata con un 5-3-2 molto "abbottonato"; il portiere sarà Poluzzi (classe 1988, confermato, alla Giacomense già in Serie D nel 2007/08, ex Crevalcore, Carpi, Este, Città di Castello in D) mentre il difensore centrale sarà De March (1989, ex Primavera del Vicenza, Sangiustese e Mezzocorona in C2) con a fianco i due marcatori Minardi (1976, alla Giacomense dal 2008, ex Faenza, Forlì e Bassano in C2), Spal e Chieti in C1) e Sirri (1991, confermato), in ballottaggio con Cenerini (1992, ex Todi in D); i due esterni saranno, sulla destra Turi (1993), e sulla sinistra Scaioli (1989, confermato, ex Primavera del Cesena); a centrocampo il regista è capitan-Vagnati (1978, ex Casale, Massese e Pisa in D, Biellese, Massese e Benevento in C2, e sempre Massese in C1), mentre i due interni sono Caciagli (1989, confermato, ex Melfi in C2, Pontedera in D) e Tanaglia (1990, confermato, ex Primavera del Chievo); in attacco, probabile spazio alla coppia composta da Staffolani (1983, confermato, 5 gol nella passata stagione, già 12 quest'anno, ex Ancona in B, Taranto, Vis Pesaro, Fermana, Ancona, San Giovannese in C1, Gela e Poggibonsi in C2) e Paci (1991, ex Forcoli in D, quest'anno 5 gol). Da notare che i grigiorossi dispongono di un uomo di esperienza per ogni reparto (Minardi, Vagnati e Staffolani) e intorno esclusivamente dei giovani under 23.

Situazione interna

I biancocelesti sono alla ricerca non solo della terza vittoria stagionale contro la Giacomense, ma anche della terza affermazione consecutiva, dopo quelle contro la Valenzana (2-1) e a Lecco (2-0); d'ora in poi non ci saranno più partite facili, quindi chi domani verrà allo stadio (speriamo molti dei nostri lettori), verrà quasi sicuramente smentito, perchè le partite contro il Bellaria e contro la Valenzana devono servire da monito a tutti; e non dimentichiamoci che a Lecco i ragazzi di mister Zanin hanno si vinto, ma guardando la partita non si può certo dire che abbiano giocato meglio dei blucelesti, riuscendo a vincere soprattutto grazie alla vena realizzativa di Torromino e Perna, che hanno decisamente fatto la differenza. Partita difficile, dicevamo, ma c'è qualche assenza di troppo in difesa dove mancheranno Cernuto, Biagini e Paoli; per il resto Zanin dovrebbe avere tutti a disposizione a parte Gallon, con il ritorno di Ferretti dopo la squalifica, anche se a dire il vero il falco è apparso in leggero appannamento nelle ultime giornate; speriamo che il turno di riposo forzato abbia fatto bene al nostro bomber, capace di realizzare 31 gol finora in maglia biancoceleste. Ritornerà a disposizione anche capitan Bandiera dopo il turno di squalifica, mentre Cernuto è ancora in forse. Probabile che domani la formazione sia molto simile a quella che ha battuto il Lecco, con Campironi in porta, Brunetti e Beccia sulle fasce, Di Girolamo e Visintin al centro della difesa; a centrocampo, Bandiera e Spinosa guarderanno alle spalle di Giorico, mentre Torromino sarà di supporto al duo formato da Perna e Ferretti; le alternative (Maracchi e Malacarne su tutti) non mancano. Prosegue la bella iniziativa della società che prevede l'ingresso a 1 euro in tutto lo stadio per le donne, gratis per gli under 14 (purchè accompagnati da un adulto) e a 1 euro in curva per gli studenti, anche universitari: a 6 partite dalla fine, e con la squadra che ha recuperato nelle ultime giornate punti di distacco dalla vetta (ora il Treviso è a -2 dal San Marino capolista, e a -1 dal Cuneo e dal Casale, appaiate al secondo posto), domani allo stadio dovremmo almeno superare le 1.000 presenze, provando a spingere letteralmente i nostri ragazzi verso una vittoria che sarebbe letteralmente fondamentale, arrivati a questo punto della stagione.

La partita

Un Treviso tutto cuore e volontà batte di misura una rognosa Giacomense, venuta al Tenni alla ricerca di punti preziosi per evitare i play-out, e scavalca il Cuneo, posizionandosi al terzo posto in classifica, sempre a 1 punto dal 2° posto (occupato ora dal solo Casale), e a 2 dal 1° (San Marino). Confermate le nostre previsioni della vigilia: Maracchi non va nemmeno in panchina, Torromino viene schierato a supporto della coppia Perna-Ferretti; nella Giacomense invece fuori inizialmente Paci, al suo posto Del Rio. Si inizia subito con un momento commuovente: 15 anni fa veniva a mancare Giovanni Caberlotto, il più importante Presidente della ultracentenaria storia del Treviso FBC; tutto lo stadio gli dedica un applauso molto sentito.

Cronaca

Nei primi 15' i biancocelesti sono letteralmente padroni del campo; al 5' l'unico gol della gara: lancio perfetto di Giorico per Torromino che scatta sul filo del fuorigioco e infila sulla sinistra la difesa grigiorossa, presa evidentemente alla sprovvista e batte di interno destro il portiere ospite Poluzzi in uscita, siglando la rete del vantaggio, risultato poi decisivo, per il Treviso. Come già detto in questo periodo della gara è il Treviso a comandare le danze, ma i biancocelesti, a parte mostrare un bel gioco spumeggiante, non creano più disturbi alla porta della Giacomense; gli emiliani allora, lentamente ma inesorabilmente, prendono in mano le redini del gioco, e al 21' si affaccia per la prima volta dalle parti di Campironi con Caciagli, che prova il tiro dalla distanza, ma l'estremo difensore biancoceleste è bravo a deviare la palla sopra la traversa; al 30' tiro cross grigiorosso dalla sinistra, e il portiere biancoceleste è bravo a smanacciare una palla che probabilmente si sarebbe infilata nell'angolino basso alla sua sinistra; al 33' è lo stesso Caciagli che tira in diagonale, ma la palla finisce di poco a lato, a sinistra del palo della porta del Treviso. Verso il finale di tempo, il Treviso si fa vivo nuovamente in area della Giacomense: prima, al 41' con Ferretti, lesto a riprendere un rimpallo su tiro di Perna, ma altrettanto sciupone quando tira di esterno destro, mandando fuori la palla da buonissima posizione; e poi con Perna, che servito da Torromino in profondità, si fa anticipare dal portiere Poluzzi in uscita. Il primo tempo finisce qui, e si ha la sensazione che, se i biancocelesti non dovessero raddoppiare, ci sarà parecchio da soffrire nella seconda frazione.

A inizio secondo tempo è subito brivido per il Treviso: calcio di punizione di Tabanelli, colpo di testa del difensore Minardi che manda la palla di poco fuori a lato; due minuti più tardi, Ferretti riceve un bel lancio di Bandiera sulla fascia destra, va via a Turi, entra in area, salta un primo difensore, prova un secondo dribbling anzichè tirare da ottima posizione ma l'intervento in scivolata di Cinerini è decisivo e l'azione sfuma tra la disperazione del pubblico che a quel punto pregustava già il raddoppio; raddoppio che sarebbe potuto arrivare al 59' quando Di Girolamo è bravissimo a prendere il tempo ai difensori della Giacomense dopo un calcio di punizione dalla destra di Giorico, ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa a Poluzzi battuto. Nella parte centrale della seconda frazione, c'è solo da raccontare i numerosi cambi effettuati dai 2 tecnici: Zanin sostituisce capitan Bandiera, toccato duro nella prima frazione, e Ferretti, e al loro posto entrano Panarelli e Malacarne, con Torromino che va a far coppia con Perna, e Spinosa che si posiziona alle loro spalle, lasciando la zona sinistra del campo al neo-entrato Malacarne; Panarelli invece si posiziona sull'out di destra difensivo, con Brunetti che prende il posto di Bandiera alla destra di Giorico; la pressione della Giacomense è ora forte, grazie anche all'inserimento della terza punta (Paci) che conferisce maggior peso all'attacco; a parte una conclusione dello stesso Paci al 75', centrale, non ci sono però occasioni di rilievo per la Giacomense, e quindi si scivola verso la fine della partita con il cuore che pulsa a 1000, ma forse più per il fersco ricordo della beffa subita due domeniche fa contro il Bellaria, che per i pericoli dalle parte di Campironi; all'83' la brutta notizia di giornata per il Treviso, con l'infortunio di Di Girolamo, che in un intervento difensivo per intecettare un lancio dalla difesa grigiorossa, si infortunia alla coscia sinistra: si parla di stagione finita per lui; a 5' dalla fine Perna spizza di testa per Malacarne, che anticipa il portiere in uscita di sinistro in scivolata, ma spedisce la palla a lato; un minuto più tardi è lo stesso Malacarne che viene pescato da un cambio di gioco di Torromino, prova il tiro al volo a incrociare sul secondo palo ma la palla fa la barba all'incrocio: sarebbe stato il gol della domenica; al terzo dei 5' di recupero concessi, ultimo brivido per la retroguardia trevigiana, con un calcio di punizione sul lato corto dell'area, grosso mucchio in area, ma la difesa biancoceleste libera. Si tratta dell'ultima occasione dell'incontro: il Treviso vince, e i giocatori vanno come al solito a prendersi i meritati applausi del pubblico biancoceleste.

Commenti

Non è stata una bella partita oggi al Tenni: chi, tra gli 859 presenti (numero ridicolo) pensava di vedere una partita spettacolare, ha sicuramente sbagliato il suo programma domenicale. Il Treviso oggi ha fatto quello che doveva fare: vincere una partita che si presentava tosta e si è rivelata tale. I biancocelesti hanno lasciato da parte il bel gioco, come sempre nelle ultime giornate, e hanno badato alla sostanza, conquistando la quarta vittoria nelle ultime 5 partite; grande la prova della difesa, che ha lasciato veramente le briciole agli attaccante emiliani, e in tal senso preoccupa l'infortunio di Di Girolamo: mercoledì potrebbe rientrare Cernuto, mentre Biagini non rientrerà prima del prossimo incontro casalingo contro la Sambonifacese. In attacco ancora così-così la prova di Ferretti, mentre Torromino è stato autore di una prova veramente buona, risultando ancora decisivo in un campionato che lo sta vedendo come protagonista indiscusso; buona anche la prova del centrocampo, ma quello che è piaciuto oggi è soprattutto il carattere di questa squadra, che ha saputo soffrire per portare a casa un risultato fondamentale per questo finale di stagione.

Risultati della 33^ giornata (1 aprile 2012)
  • Alessandria- Montichiari 2-1 (8' Marchetti (A), 17' Fanucchi (A), 46' Justino (M))
  • Bellaria Igea Marina-Savona 1-1 (34' Sonzogni (B), 50' Ucha (S))
  • Borgo a Buggiano-Santarcangelo 0-2 (31' Tonelli (S), 90' Scotto (S))
  • Casale-Poggibonsi 1-0 (78' Peluso (C))
  • Mantova-Cuneo 2-1 (33' Longhi (C), 83' Del Sante (M), 90' Franchi (M))
  • Renate-Lecco 1-1 (5' Mazzini (R), 8' Galli (L))
  • Rimini-Pro Patria 2-3 (9' Giannone (PP), 43' Cozzolino (PP), 47' Onescu (R), 61' Zanigni (R), 89' Giannone su rigore (PP)) - giocata ieri*
  • San Marino-Valenzana 2-0 (37' Poletti (SM), 60' Tarallo (SM))
  • Treviso-Giacomense 1-0 (5' Torromino (T))
  • Virtus Entella-Sambonifacese 5-0 (12' Ciarcià (VE), 24' e 37' Staiti (VE), 50' e 66' Lazzaro (VE))
Classifica alla 33^ giornata

San Marino 59 Casale 58 TREVISO 57 Cuneo 55 Rimini 53 Santarcangelo 49 Virtus Entella 49 Pro Patria 49 Poggibonsi 48 Alessandria 45 Borgo a Buggiano 44 Renate 43 Bellaria 39 Savona 39 Giacomense 37 Mantova 37 Montichiari 33 Lecco 27 Sambonifacese 25 Valenzana 23

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2011/12
Campionato di Seconda Divisione (girone A)

(1) Poggibonsi-Treviso • (2) Treviso-Savona • (3) Treviso-San Marino • (4) Renate-Treviso • (5) Treviso-Borgo a Buggiano • (6) Valenzana-Treviso • (7) Treviso-Pro Patria • (8) Alessandria-Treviso • (9) Treviso-Mantova • (10) Casale-Treviso • (11) Treviso-Rimini • (12) Bellaria Igea Marina-Treviso • (13) Treviso-Lecco • (14) Giacomense-Treviso • (15) Treviso-Santarcangelo • (16) Sambonifacese-Treviso • (17) Treviso-Cuneo • (18) Virtus Entella-Treviso • (19) Treviso-Montichiari • (20) Treviso-Poggibonsi • (21) Savona-Treviso • (22) San Marino-Treviso • (23) Treviso-Renate • (24) Borgo a Buggiano-Treviso • (25) Treviso-Valenzana • (26) Pro Patria-Treviso • (27) Treviso-Alessandria • (28) Mantova-Treviso • (29) Treviso-Casale • (30) Rimini-Treviso • (31) Treviso-Bellaria Igea Marina • (32) Lecco-Treviso • (33) Treviso-Giacomense • (34) Santarcangelo-Treviso • (35) Treviso-Sambonifacese • (36) Cuneo-Treviso • (37) Treviso-Virtus Entella • (38) Montichiari-Treviso

Supercoppa di Seconda Divisione

Treviso-PerugiaPerugia-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Spal-TrevisoTreviso-BassanoGiacomense-TrevisoTreviso-RiminiTreviso-TriestinaTreviso-Carpi

Amichevoli

Fiorentina-TrevisoLongarone-TrevisoCagliari-TrevisoConegliano-TrevisoTreviso-GISS

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti