Treviso-Lumezzane (9 dicembre 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Lumezzane 1-1
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
quindicesima giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 9 dicembre 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Cangiano di Napoli (Borzomi, Oliviero).
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-3-3)
Campironi; Cernuto, Zammuto (dal 84′ Brunetti), Stendardo, Beccia; Spinosa, Vailatti, Esposito (dal 40′ Kyeremateng); N. Tarantino, Picone, Rizzo (dal 66′ Reginato). A disposizione: Merlano, Bini, Rosaia, Videtta. Allenatore: Ruotolo.
Stemma lumezzane small.png Lumezzane :
(4-3-1-2)
Vigorito; D’Ambrosio, Mandelli, Dametto, Possenti; Gallo, Marcolini (dal 60′ Dadson), Giorico; Pintori (dal 81′ Baraye); Torri (dal 64′ Samb), Inglese. A disposizione: Coletta, Zamporo, Sabatucci, Kirilov. Allenatore: Festa.
Note
Gol:Icona Goal.png
18′ Inglese (L), 93′ Tarantino (T) su rigore.
Ammoniti:Yellow card.png
Tarantino (T), Possenti (L), Vailatti (T), D’Ambrosio (L).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
0-5.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+5'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
700 circa.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Lumezzane è la quindicesima giornata del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 9 dicembre 2012.

Indice

Introduzione

A distanza di due settimane dalla rovinosa sconfitta di Monza contro il Tritium, contrassegnate soprattutto dal silenzio sia dal punto di vista societario che da quello sportivo, il Treviso riprende la sua corsa disperata per conquistare la salvezza (ovviamente passando per la lotteria dei play-out) giocando domenica contro il Lumezzane al Tenni (calcio d'inizio ore 14.30).

L'avversario è di quelli difficili, neanche a dirlo, e servirà una grande prestazione per portare a casa l'intera posta in palio. Posta in palio che al Treviso manca dal 6 maggio scorso, conquistata contro un'altra squadra della provincia di Brescia, il Montichiari. Come sono distanti quei tempi, com'è distante quella squadra.

L'avversario: Stemma lumezzane small.png Lumezzane 

Il Lumezzane fino al 1989, a parte un paio di campionati in IV serie, ha sempre miliato in campionati regionali; poi, la promozione in serie D nella stagione 1988/89, e poi in C2 dopo lo spareggio contro il Cittadella nel maggio 1993 (vittoria per 2-1). Nel 1997 è arrivata addirittura la promozione in C1, sfiorando per 3 volte ai play-off quella in serie B. L'allenatore dei lombardi è Gianluca Festa, ex difensore di Cagliari, Inter e Middlesbrough, mentre il modulo che usa solitamente è il 4-3-1-2. Tra i rossoblù c'è una nostra vecchia conoscenza, ovvero il centrocampista Daniele Giorico (classe 1992), grande artefice della splendida promozione biancoceleste in C1 nella passata stagione. Gli altri giocatori più importanti sono i difensori Mandelli (1977, 8 campionati al Chievo in serie A) e D'Ambrosio (1988, ex Triestina in B), i centrocampisti Marcolini (1975, ex Bari, Atalanta e Chievo in A) e Baraye (1992, trequartista, 4 gol in 32 partite nell'anno scorso sempre a Lumezzane), e gli attaccanti Inglese (1991, 5 gol l’anno scorso, 2 finora in questa stagione) e Torri (1982, 19 gol negli ultimi 3 anni in B all'Albinoleffe, già a quota 4 in questa stagione).

Situazione interna

La brutta notizia è che i transfer per i due nuovi acquisti (il regista Bogado e il trequartista Komac) non sono ancora arrivati, quindi Ruotolo sarà ancora privato di due giocatori che nelle speranze di dirigenza e tifoseria possano far fare il salto di qualità (sul piano del gioco) alla squadra biancoceleste. Vale quindi sempre lo stesso discorso fatto nei precedenti pre-partita: ci riesce difficile pensare che la squadra che finora su 13 partite ne ha pareggiate 3 e perse 10 (peggior inizio di campionato in 104 anni di storia) possa trovare risorse fisiche, mentali e soprattutto tecniche per riuscire a battere una squadra come il Lumezzane che, è vero, sta un po' deludendo le aspettative della vigilia, ma che si tratta di una formazione di assoluto livello per la categoria. Nonostante il 7° posto attuale infatti, i lombardi hanno giocato contro le prime 6 della classe, perdendo solo con il Carpi (1-0, in trasferta, e con gol al 94' di Ferretti), e battendo sia corazzata Lecce (2-1 in rimonta nel recupero infrasettimanale) che i terzi della classe, ovvero l'Alto Adige (1-0). Il problema dei lombardi finora sono stati i numerosi punti persi contro le squadre di medio bassa classifica (basta pensare alle sconfitte contro i non certo irresistibili Cuneo e Reggiana).

La partita

Il Treviso pareggia il match casalingo contro il Lumezzane, e lascia inalterato il proprio distacco dalla penultima della classe, il Tritium, che ha pareggiato in casa contro la seconda della classe, il Carpi.

Partiamo subito col dire che al Tenni si è vista una brutta partita, nessuna delle due squadre ha giocato bene, e mentre per il Treviso si è trattata di una prova come tante altre in questa stagione, per i lombardi la prestazione è stata ben sotto delle aspettative, visto che provenivano da 7 punti nelle ultime 3 partite e quella in casa della peggior squadra del campionato era una ghiottissima occasione per accorciare ulteriormente il distacco dalle zone alte della classe, dove i rossoblù, visto lo spessore della rosa a loro disposizione, dovrebbero galleggiare.

Rispetto alla partita di Monza, Ruotolo cambia modulo e un 3 giocatori: fuori Rosaia, Kyeremateng e Fortunato, dentro Esposito, Rizzo e Tarantino N., passando al 4-3-3, con Vailatti regista basso.

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Lumezzane
Giocatore QS Sport
Campironi 5,5
Cernuto 6,5
Stendardo 5,5
Zammuto 6
Brunetti s.v.
Beccia 6
Spinosa 5,5
Vailatti 6
Esposito 5,5
Kyeremateng 6
Rizzo 5
Reginato 6
Picone 5
Tarantino N. 5,5
Ruotolo 5,5

L’inizio è quasi completamente di marca biancoceleste, ma come spesso è accaduto in questo campionato, il forcing è fine a se stesso: a nulla sono servite le proteste per presunto fallo su Stendardo in piena area, e la girata di Tarantino N. su cross dalla sinistra di Esposito, bloccata in presa bassa da Vigorito. Al 18′, e alla prima azione, il Lumezzane passa: corner di Marcolini, girata di testa di Inglese, con la palla che si infila lentamente vicino al palo della porta difesa da Campironi. La reazione del Treviso è sterile, e la prima vera occasione capita 20 minuti più tardi, prima con Tarantino N., il cui tiro viene rimpallato, poi con Picone, che impegna severamente Vigorito. Al 39′ tiro di Pintori da fuori area, bravo Campironi a sventare il pericolo. Un minuto più tardi cambio nel Treviso: fuori Esposito, dentro Kyeremanteng, con i biancocelesti che passano al 4-2-3-1, con Kyeremateng, Tarantino N. e Rizzo che si piazzano alle spalle di Picone. Nel primo tempo non succede più nulla, nonostante i biancocelesti negli ultimi minuti aumentino la pressione in fase offensiva.

Il secondo tempo inizia come è finito il primo, ovvero con il Treviso alle prese con un forcing sterile che non crea problemi alla retroguardia bresciana. Al 66′ è invece Samb che colpisce di testa un cross proveniente dalla sinistra di Pintori, con la sfera che finisce di poco altissima. Al 69′ Tarantino N. raccoglie un passaggio rasoterra di Beccia dalla sinistra, salta il proprio difensore con un “sombrero”, ma la sua conclusione da buona posizione è troppo debole e finisce tranquillamente tra le braccia di Vigorito. Al 73′ il direttore di gara concede un calcio di punizione a 2 in area avversaria per il Treviso, per retropassaggio col piede di Mandelli al portiere, ma il guardialinee corregge la decisione del direttore di gara, suggerendogli che il retropassaggio era stato effettuato con il ginocchio. All’86, finita l’interminabile girandola dei cambi, il Lumezzane potrebbe raddoppiare con Baraye, che in un’azione di contropiede invece che servire un compagno liberissimo sulla destra tira in porta, permettendo a Campironi una presa comoda bassa. I 5 minuti di recupero sembrano allungare solamente l’ennesima agonia biancoceleste ma non è così. Prima, l’arbitro assegna un rigore solare ai biancocelesti per fallo di mano su tiro di Picone, con Tarantino N. che si conferma implacabile dagli 11 metri, realizzando il gol del pareggio. Poi, lo stesso Tarantino N. ha l’occasionissima per regalare la prima vittoria stagionale ai biancocelesti, ma la sua girata su cross rasoterra di Picone, finisce a lato.

Commento

Sarebbe stata una vittoria forse immeritata, ma il pareggio ci può stare eccome. Non per la mole di gioco creata dal Treviso, quanto per il fatto che il Lumezzane, gol a parte, ha creato ben poco, e invece che cerca il raddoppio, nella ripresa ha agito soprattutto di rimessa, perdendo gradualmente campo, e lasciando troppo l’iniziativa ai biancocelesti. Il pareggio, come detto in apertura, non cambia molto la situazione, ma può essere una parziale iniezione di fiducia in vista delle prossime partite, importantissime, contro Feralpisalò e Reggiana.

Galleria

Riepilogo 15ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Como-Virtus Entella 0-1 (73′ Rosso)
  • Lecce-Alto Adige 0-1 (85′ Pasi)
  • Pavia-Reggiana 1-0 (79′ La Camera)
  • Portogruaro-Cremonese 0-2 (22′ Carlini, 71′ Marotta)
  • San Marino-Feralpisalò rinviata per neve
  • Trapani-Albinoleffe 1-3 (18′ Taugordeau (A), 43′ Pacilli (A), 72′ Diakitè (A), 82′ Abate (T))
  • Treviso-Lumezzane 1-1 (18′ Inglese (L), 90′ Tarantino su rig. (T))
  • Tritium-Carpi 1-1 (31′ Di Gaudio (C), 61′ Bortolotto E. su rig. (T)

Riposa: Cuneo

  1. Lecce 29 punti (12 partite giocate)
  2. Carpi 26 (14)
  3. Alto Adige 25 (14)
  4. Virtus Entella 23 (15)
  5. Trapani 22 (14)
  6. Pavia 22 (15)
  7. Lumezzane 19 (14)
  8. Cremonese 18 (14)
  9. San Marino 17 (13)
  10. Como 16 (14)
  11. Cuneo 16 (14)
  12. Portogruaro 16 (14)
  13. Reggiana 15 (14)
  14. Feralpisalò 15 (13)
  15. Albinoleffe 10 (14)
  16. Tritium 8 (14)
  17. Treviso 3 (14)
  • Albinoleffe 10 punti di penalizzazione.
  • Como, Cremonese e Treviso 1 punto di penalizzazione.
  • Albinoleffe-Como
  • Alto Adige-Portogruaro (lunedì 17/12 ore 20.45)
  • Carpi-Lecce
  • Cremonese-San Marino
  • Feralpisalò-Treviso
  • Lumezzane-Tritium
  • Reggiana-Trapani (venerdì 14/12 ore 20.30)
  • Virtus Entella-Cuneo

Riposa: Pavia

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti