Treviso-Portogruaro (7 ottobre 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Portogruaro 0-0
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
sesta giornata A/R:
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 7 ottobre 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Dario Melidoni di Frattamaggiore (Di Federico di Lodi, Chiocco di Foligno).
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(3-5-2)
Campironi; Bini, P. Tarantino, Cernuto; Brunetti (st 30’ Bianchetti), Fortunato, Salvi (st 39’ Spinosa), Rosaia (st 20’ Rizzo), Beccia; N. Tarantino, Picone. A disposizione: Camata, Toppan, Chiavazzo, Reginato. Allenatore: Maurizi.
Stemma portogruaro small.png Portogruaro Calcio :
Tozzo; Pisani, Moracci, Patacchiola, Pondaco; Coppola (33’ Herzan), Sampietro, Rolandone; Cunico (st 45’ Salzano); Della Rocca (st 17’ Martinelli), Corazza. A disposizione: Bavena, Chesi, Santandrea, Magrassi. Allenatore: Madonna.
Note
Gol:Icona Goal.png
-
Ammoniti:Yellow card.png
41’ Rolandone (P); st 36’ Cernuto (T).
Espulsi:Red card.png
st 9’ Rolandone, doppia ammonizione (fallo di mano).
Angoli:Nuvola apps kmines.png
3-2 per il Portogruaro.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
1'+4'.
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
1.076 spettatori (456 abbonati); una trentina i supporter nella curva ospite.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Temperatura 25°C.
Varie:Nuvola apps package editors.png
Terreno di gioco in buone condizioni.

Treviso-Portogruaro è la sesta giornata del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 7 ottobre 2012.

Indice

Introduzione

Si gioca allo stadio Omobono Tenni (calcio d'inizio ore 15) il derby Treviso-Portogruaro, valido per la 6ª giornata del campionato di C1. Le due squadre arrivano a questo importante incontro con umori opposti: il Portogruaro è 4° in classifica (con una partita in meno perché ha riposato) con 8 punti ed è ancora imbattuto; il Treviso è penultimo, anche se senza le penalizzazioni sarebbe ultimo assieme al Tritium con un solo punto.

Difficile commentare la situazione dei biancocelesti in questo momento: i biancocelesti avevano dato segnali di carattere nel posticipo di Bergamo contro l'Albinoleffe, ma nell'incontro casalingo di Coppa la squadra, composta per la stragrande maggioranza dalle seconde scelte, è sembrata nuovamente scarica e senza un'identità di gioco. Domani la partita ha un'importanza fondamentale: un ritorno alla sconfitta aprirebbe scenari veramente preoccupanti per la squadra di Maurizi, che finora ha sempre giocato discretamente, perdendo quasi sempre a causa di una difesa colabrodo (la peggiore del campionato con 12 gol subiti). Il tecnico romano però continua a predicare ottimismo, dribblando qualsiasi critica piovuta addosso alla poca concretezza della squadra. Domani per poter strappare un prezioso risultato è fondamentale che ci siano ulteriori progressi in fase difensiva. A tal proposito, squalificato Videtta, è possibile il debutto in campionato del neo-acquisto Bini, che è leggermente in vantaggio su Toppan per la sostituzione dell'ex-Unione Venezia. Difficile che Maurizi possa puntare su Garofalo. Per il resto, l'unico altro cambio rispetto alla partita di Bergamo potrebbe essere quello di Rizzo al posto di Esposito, con Beccia nuovamente riportato sulla linea dei centrocampisti.

Domenica nei bar della provincia la quasi totalità dei discorsi sarà incentrato sul derby di Milano, ma nell'attesa di questo evento serale teoricamente così distante dalla nostra realtà (sia in termini di categoria, sia in termini chilometrici) sarebbe bello che gli sportivi trevigiani andassero al Tenni a sostenere la squadra della loro terra verso una vittoria fondamentale.

L'avversario: Stemma portogruaro small.png Portogruaro Calcio 

Il Portogruaro, dopo aver militato due anni fa per la prima volta in serie B, l'anno scorso ha fatto ritorno in terza serie. Ha concluso il suo campionato al 10° posto, un buon risultato considerato il fatto che la squadra era composta principalmente da giovani. La situazione quest'anno non è cambiata di molto: a parte il centrocampista ceco Herzan (31 anni, ex Spezia), capitan Cunico (34, 11ª stagione in maglia granata, 316 presenze e 82 gol) e Della Rocca (28, già a quota 3 gol in questa stagione), è composta da tutti giocatori under-26. L'allenatore è Armando Madonna, che dopo diversi campionati all'Albinoleffe è passato prima al Piacenza, poi l'anno scorso al Livorno, e infine quest'anno è arrivato a Portogruaro. Detto di Della Rocca, quest'anno si sta distinguendo il giovane Corazza, classe 1991, che dopo aver realizzato 10 gol l'anno scorso, quest'anno è già a quota 3. Ottima anche la coppia di difensori centrali composta da Moracci (25 anni) e Patacchiola (21), visto che i granata sono la terza miglior difesa del campionato con soli 3 gol subiti.

La partita

Non riesce a vincere il Treviso: nel derby casalingo contro il Portogruaro, gli uomini di Maurizi vengono fermati sullo 0-0 nonostante abbiano giocato per più di mezz'ora in superiorità numerica (espulso Rolandone). Il Treviso ha avuto numerose occasioni per segnare, ma purtroppo l'astinenza in fase realizzativa è ora salita a 240'. Sistemata la difesa (che aveva sempre subito più di un gol nelle prime 4 partite, ora invece non ne subisce da due di fila), ora quindi sembra esserci il problema attacco (che era sempre andato in gol nelle prime 4 partite): sembra veramente una stagione senza pace. Ieri si è visto finalmente un 3-5-2 pulito, con 3 centrocampisti centrali in campo (Rosaia, Salvi e Fortunato), a differenza di Bergamo dove invece a noi era parso più un 3-4-3, con Beccia attaccante esterno; tra le file del Portogruaro, un solo cambio rispetto alle previsioni, cioè fuori inizialmente Martinelli, e dentro Rolandone (ex Bellaria).

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Portogruaro
Giocatore Il Gazzettino it logo.png
Campironi 6,5
Tarantino P. 6
Bini 6,5
Cernuto 5,5
Brunetti 7
Bianchetti 6
Salvi 6
Spinosa s.v.
Rosaia 6
Rizzo 5
Beccia 6,5
Tarantino N. 6
Picone 5,5
Fortunato 5
Maurizi

La partita, stavolta è il caso di dirla, l'ha fatta il Treviso, e questo sinceramente è stata la nota lieta della giornata; al 15' è Fortunato che tira dopo una bella azione biancoceleste, ma Tozzo para senza problemi; al 17' pennellata di Tarantino N., ma Picone non ci arriva di un soffio; al 27' Picone viene atterrato in area da una spallata di Moracci, ma l'arbitro lo invita a rialzarsi; al 33' l'occasione forse più grande per il Treviso: slalom ubriacante di Brunetti che entra in area, serve un assist rasoterra al bacio per Fortunato che dal limite dell'area tira in pratica un rigore in movimento: il gol sembra fatto, ma la sfera termina a lato tra la disperazione del pubblico. Fortunato è sicuramente propositivo come giocatore, ma di segnare quest'anno non ne vuole proprio sapere (rigore sbagliato a Sorrento in coppa, occasioni clamorose mancate a Bergamo e ieri). Al 36' si fa vivo il Portogruaro con uno dei due suoi bomber, Corazza, che impegna Campironi a una non facile parata di piede. L'ultima occasione in questo primo tempo giocato decisamente meglio dal Treviso capita sulla testa di Picone, ma il suo tiro finisce a lato della porta difesa da Tozzo.

Nel secondo tempo inizia con una delle due ghiotte occasioni capitate al Portogruaro: passaggio filtrante di Cunico (migliore in campo tra i granata assieme ai due centrali difensivi e al portiere), Coppola prova un tiro rasoterra e lento che finisce fuori di pochissimo alla destra di Campironi, con il nostro portiere battuto. Un minuto più tardi viene espulso Rolandone per seconda ammonizione (fallo di mano): è la svolta della partita? In un certo senso si, visto che da ora in poi sarà quasi e esclusivamente assedio biancoceleste alla porta granata, ma la difesa del Portogruaro si è dimostrata ancora una volta ottima, con Patacchiola e Moracci veramente insuperabili, e quando non ce l'hanno fatta loro a fermare gli attacchi biancocelesti ci ha pensato l'ottimo Tozzo a respingere qualsiasi tiro. Al 57' è Picone che arriva per primo su un cross dalla destra del solito Tarantino N., ma il suo tiro finisce alto. Poi entra in campo Rizzo per Rosaia, il Treviso passa al 3-4-3 classico (speriamo solo di questo inizio di stagione), ma l'ingresso del giovane leccese non produce gli effetti sperati, e il Treviso produce un lungo e infruttuoso possesso palla, soprattutto sulla trequarti della metà-campo granata; è invece il Portogruaro che potrebbe passare nuovamente in vantaggio, al 79' con un cross di Erzan: Corazza anticipa tutti ma la palla finisce fuori di un soffio. All'82' grandissima parata di Tozzo su colpo di testa di Picone (dopo ovviamente il cross di Tarantino N.). E' questa l'ultima occasione dell'incontro, il finale serve solo a rivedere in campo Marco Spinosa, che nell'ultima sua apparizione al Tenni contro la Virtus Entella aveva realizzato un gol tanto bello quanto decisivo: questa volta il suo tiro è facile preda del solito Tozzo, che blocca in presa.

Commento

Finisce qui, e il rammarico è comunque grosso, perché il Treviso poteva e doveva vincere. Mancano alternative davanti, Madiotto e Sy ieri non erano nemmeno in panchina e questo può essere un segnale alla società che in settimana dovrebbe annunciare, secondo voci di corridoio, l'arrivo di un nuovo attaccante. Si parla di Matteo Monteforte, attaccante Primavera della Lazio.

Galleria

Riepilogo 6ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Carpi-Albinoleffe 2-1 (12' Kabine (C), 31' Arma (C), 62' Belotti (A))
  • Como-Lecce 2-2 (29' Foti (L), 48' De Rose (L), 56' Tremolada su rigore (C), 80' Cia (C))
  • Cuneo-Cremonese 1-1 (65' Sentinelli su rig. (CN), 83' Le Noci (CR))
  • Lumezzane-Feralpisalò 2-0 (46' Giorico, 52' Marcolini su rig.)
  • San Marino-Sudtirol 2-1 (30' Casolla (SM), 60' Mella (SM), 91' Maritato (ST))
  • Treviso-Portogruaro 0-0
  • Tritium-Pavia 0-0
  • Virtus Entella-Reggiana 3-0 (20' e 33' Guerra, 25' Staiti)

Riposa: Trapani

  1. Lecce 16
  2. Virtus Entella 13
  3. Carpi 10
  4. Trapani* 9
  5. Portogruaro* 9
  6. Lumezzane 9
  7. Como* 8 (-1)
  8. Sudtirol* 7
  9. Cremonese 6 (-1)
  10. Pavia 6
  11. San Marino 6
  12. Feralpisalò* 6
  13. Reggiana 6
  14. Cuneo 5
  15. Tritium* 2
  16. Treviso 1 (-1)
  17. Albinoleffe -3 (-10)
  • Como, Cremonese e Treviso 1 punto di penalizzazione
  • Albinoleffe 10 punti di penalizzazione
  • *= una gara in meno
  • Albinoleffe-San Marino
  • Cremonese-Treviso
  • Feralpisalò-Como
  • Lecce-Virtus Entella
  • Lumezzane-Trapani
  • Pavia-Carpi
  • Portogruaro-Tritium
  • Sudtirol-Cuneo

Riposa: Reggiana

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti