Treviso-Reggiana (22 dicembre 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Treviso-Reggiana 2-1
Competizione:
Campionato di Prima Divisione (girone A) Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
diciasettesima giornata A/R: Ritorno
Luogo:Stadium.png
Treviso
Data:Nuvola apps date.png
domenica 22 dicembre 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Stefano Casaluci di Lecce.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso :
(4-4-2)
Merlano, Cernuto, Zammuto, Stendardo, Beccia; Rizzo, Spinosa, Vailatti, Esposito; N. Tarantino, Kyeremateng. A disposizione: Campironi, Brunetti, Rosaia, Bini, Madiotto, Fortunato, Toppan. Allenatore: Ruotolo.
Stemma reggiana small.png Reggiana :
(4-3-1-2)
Bellucci, Agomeri, Aya, Cossentino, Magliocchetti; Arati, Bovi, Ardizzone; Sprocati; De Cenco, Marcheggiani. A disposizione: Tomasig, Panizzi, Scappi, Bani, Viapiana, Cavalieri, Ferrara. Allenatore: Zauli.
Note
Gol:Icona Goal.png
22′ aut. Vailatti (R), 35′ Zammuto (T), 73′ Esposito (T).
Ammoniti:Yellow card.png
Esposito (44′).
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
500 circa.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Giornata fredda, terreno in buone condizioni.
Varie:Nuvola apps package editors.png

Treviso-Reggiana è la diciasettesima giornata del Campionato di Prima Divisione (girone A) 2012/13, giocata domenica 22 dicembre 2012.

Indice

Introduzione

Domenica 8 dicembre 2002: il Treviso, primo in classifica, affronta la Reggiana in lotta per acciuffare un posto nei play-off per la promozione in serie B. La partita inizia con 15' di ritardo per lo sciopero dei calciatori, e il Treviso dopo 10' di ritardo passa in vantaggio con Giacomo Lorenzini. A 8 minuti dalla fine poi, capitan Fabio Gallo realizza il rigore della sicurezza, con i biancocelesti che portano a casa 3 punti preziosissimi, utili a fine campionato per la promozione in serie B, meritatissima. La Reggiana finì addirittura al 12° posto, evitando i play-out solo per i migliori scontri diretti nei confronti di Lucchese e Spal. Da allora, entrambe le squadre hanno subito l'onta del fallimento, ma mentre i granata hanno potuto usufruire del "Lodo Petrucci", potendo così ripartire dalla C2 nel 2005 (e ritornando dopo appena 3 anni in C1 (dove quindi hanno militato per ben 7 degli ultimi 10 campionato), mentre il Treviso ha militato per 1 campionato in serie A, 5 in serie B, 1 in C2, 1 in serie D, 1 in Eccellenza Veneta, e appunto questo in C1. La Reggiana, con 20 partecipazioni, è inoltre la 4ª squadra che ha militato per più anni in C1, dopo la Spal (23), Carrarese e Spezia (21).

La situazione oggi vede la Reggiana al 13° posto, in piena zona play-out, mentre il Treviso come risaputo è ultimo e senza grossi spiragli di ripresa, soprattutto per il fatto di non riuscire a dare continuità alle sue discrete prestazioni, vedi anche l'ultima deprimente debacle di Salò. Nella partita di domani rientreranno sia Esposito che Tarantino N.: sicuro l'impiego dal 1' del bomber di Benevento, più difficile quello dell'ala napoletana. Per il resto, la formazione di domenica scorsa non dovrebbe subire grossi cambiamenti, con Kyeremateng che dovrebbe tornare a partire dalla panchina, e Picone nuovamente schierato al centro dell'attacco.

L'avversario: Stemma reggiana small.png Reggiana 

La Reggiana in questo campionato va a corrente alternata, e la tifoseria ha dimostrato il suo malumore anche prima della larga vittoria casalinga contro il Tritium (4-0) di un mese fa, andando a contestare i granata proprio nell'albergo dove alloggiava la squadra per il ritiro. Dopo quella partita, la Reggiana è riuscita a vincere solo contro il Portogruaro (magari riuscire a parlare in questi termini della crisi del Treviso...) nelle ultime 4 partite, perdendo a Lecce e a Pavia (sempre 2-1) e in casa nell'anticipo di venerdì scorso contro il Trapani (1-3). La squadra è allenata dal confermato Lamberto Zauli, ex conoscenza del calcio veneto avendo militato per 4 anni nel Vicenza di Guidolin. Lo schema più usato è il 4-4-2, mentre domani sarà assente l'attacco titolare (Matteini per infortunio, Rossi per squalifica), più l'ala Iraci. I giocatori più rappresentativi sono i difensori Antonelli (classe 1978, ex Bari, Messina e Chievo in A, Cosenza, Ascoli, Pescara, Triestina, Albinoleffe e Torino in B) e Mei (1981, in C ininterrottamente dal 2001, con esperienze alla Fermana, Torres e Venezia, prima di passare alla Reggiana nel 2008) e il centrocampista brasiliano Viapiana (1981, ex Lugano in Svizzera), mentre come detto davanti mancheranno Matteini (3 gol finora quest'anno) e Rossi (6), due assenze che potrebbero pesare tantissimo nell'incontro di domani del Tenni (calcio d'inizio ore 14.30).

La partita

Vittoria, questa sconosciuta. Questa sensazione che ai tifosi biancocelesti mancava da più di 7 mesi, ovvero dalla storica giornata di Montichiari, quando il Treviso vinse il suo secondo campionato di fila andando a espugnare il campo dei bresciani per 3-2. Eppure è tutto vero: oggi al Tenni il Treviso, come spesso è accaduto in questa stagione, è andato sotto nel primo tempo (e alla prima occasione degli avversari), ma è riuscito praticamente subito a pareggiare, e nel secondo tempo ha piazzato la zampata decisiva. Una boccata d'ossigeno fondamentale: la salvezza resta difficile, ma in una giornata in cui tutte le squadre hanno pareggiato, eccetto il Cuneo che ha battuto il Feralpisalò, il successo dei biancocelesti acquisisce se è possibile ancora maggior importanza.

Cronaca

Le pagelle di Treviso-Reggiana
Giocatore Tribuna di treviso logo.png
Merlano 6,5
Cernuto 6
Zammuto 7
Stendardo 6,5
Beccia 6
Vailatti 5,5
Fortunato 6
Spinosa 5
Esposito 6
Tarantino N. 7
Kyeremateng 5
Rizzo 5
Madiotto 6,5
Ruotolo 7

Rispetto alle indicazioni della vigilia, confermato Merlano in porta, mentre Picone e Fortunato, dopo i gol sbagliati a Salò, questa volta partono dalla panchina. Viene riproposto Esposito a centrocampo dopo la squalifica, e Vailatti regista. A inizio partita, come spesso accade, Treviso all'attacco ma senza creare praticamente nessuna palla da gol. E, sempre come spesso accade, alla prima disattenzione difensiva, passa in svantaggio. Calcio di punizione dal lato sinistro difensivo dell'area di rigore di Sprocati, palla a spiovere in area, Vailatti anticipa tutti ma al posto di mandare la palla in angolo spedisce la sfera alle spalle dell'incolpevole Merlano: siamo al 22' e la Reggiana passa quindi a condurre. Sembra di essere di fronte al solito inizio di debacle, e invece il Treviso questa volta reagisce subito come si deve. Al 25' calcio d'angolo di Tarantino N., Rizzo anticipa tutti di testa ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Dopo una conclusione reggiana fuori a fil di palo, con Merlano immobile nella speranza che la sfera finisca out, il Treviso al 37' pareggia: cross di Tarantino N. dalla sinistra dopo uno scambio su punizione con Cernuto, la palla finisce sul secondo palo a Zammuto, che di testa a incrociare manda la sfera in diagonale sul palo opposto della porta difesa da Bellucci, che non può far altro che guardare il pallone infilarsi in rete. Al 39' il Treviso potrebbe subito passare a condurre: errore difensivo di Bellucci che manca la sfera, Rizzo dalla linea di fondo serve all'indietro Esposito che arriva in corsa ma da ottima posizione e col suo piede preferito, il sinistro, manda la palla sopra la traversa. Anche Zammuto ha un'altra occasione per portare i biancocelesti in vantaggio prima del riposo, ma il suo colpo di testa finisce a lato.

Inizia la ripresa, e il Treviso gioca un calcio sicuramente migliore rispetto alla prima frazione, anche se ci sono poche occasioni da gol. Al 55' nuovo errore difensivo del portiere Bellucci, ieri decisamente il peggiore in campo per i reggiani, e Tarantino conquista il pallone, servendolo a Rizzo (invece di tirare...) che a sua volta cerca Spinosa sul secondo palo (invece di tirare...) e la sfera finisce in corner. Al 68' Sprocati ha un buona opportunità su punizione, ma Merlano devia il suo tiro a fil di palo in corner. Dalla parte opposta è sempre Tarantino N. ad avere un'ottima occasione su punizione, ma anche il suo tiro sul primo palo viene deviato da Bellucci in corner. Il Treviso ora preme, grazie anche all'ingresso di Madiotto per Rizzo, e perviene al gol vittoria: cross di Tarantino N. perfetto per la testa di Esposito (che pochi minuti prima proprio di testa aveva spedito alto), che spizza la sfera perfettamente, battendo l'incolpevole Bellucci. E' il gol del 2-1, il pubblico di casa inizia a crederci, e in effetti i suoi "beniamini" non rischiano più nulla, nonostante la Reggiana attui il forcing finale per arrivare almeno al pareggio, ma la partita finisce con l'urlo liberatorio dei biancocelesti e dei loro tifosi.

Commento

Vittoria fondamentale, anche se speriamo tutti che non sia troppo tardiva, dato che si tratta della prima affermazione di tutto il campionato, ottenuta proprio prima delle feste natalizie. Sul piano dell'impegno non si può rimproverare nulla ai nostri, proprio com'era successo altre volte. Detta in sintesi, a differenza di altre partite i nostri sono riusciti a fare una cosa fondamentale: buttare la palla in rete. Il distacco dal Tritium, raggiunto in casa dall'Alto Adige a pochi minuti dalla fine, è sceso a 3 punti. La speranza è che alla ripresa di gennaio, il Treviso abbia almeno un paio di volti nuovi in squadra, uno dei quali dovrebbe essere lo sloveno Komac, in grado di portare sia qualità che esperienza a una squadra che necessita ora di cambiare marcia definitivamente.

Galleria

Riepilogo 17ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Como-Carpi 0-0
  • Cuneo-Feralpisalò 2-0 (69′ Ferrario, 83′ Martini)
  • Lecce-Albinoleffe 0-0
  • Portogruaro-Pavia 2-2 (14′ Beretta (PV), 43′ Corazza (PO), 55′ Della Rocca (PO), 80′ Meza Colli (PV)
  • San Marino-Lumezzane 1-1 (33′ Inglese (L), 78′ Poletti (SM))
  • Trapani-Cremonese 0-0
  • Treviso-Reggiana 2-1 (22′ Vailatti aut. (R), 35′ Zammuto (T), 73′ Esposito (T))
  • Tritium-Alto Adige 1-1 (54′ Bortolotto (TR), 81′ Bassoli (AA))

Riposa: Virtus Entella

  1. Carpi 30 punti (16 partite giocate)
  2. Lecce 30 (16)
  3. Trapani 26 (16)
  4. Alto Adige 26 (16)
  5. Virtus Entella 23 (16)
  6. Pavia 23 (16)
  7. Cuneo 22 (16)
  8. Lumezzane 20 (15)
  9. Cremonese 20 (15)
  10. San Marino 19 (15)
  11. Feralpisalò 18 (15)
  12. Como 17 (16)
  13. Portogruaro 17 (15)
  14. Reggiana 15 (16)
  15. Albinoleffe 14 (16)
  16. Tritium 9 (15)
  17. Treviso 6 (16)
  • Albinoleffe 10 punti di penalizzazione.
  • Como, Cremonese e Treviso 1 punto di penalizzazione.
  • Alto Adige-Albinoleffe (andata 1-1)
  • Carpi-Trapani (1-0)
  • Cremonese-Lecce (2-3)
  • Cuneo-Treviso (2-1)
  • Feralpisalò-Pavia (2-1)
  • Lumezzane-Reggiana (1-2)
  • San Marino-Como (1-3)
  • Virtus Entella-Tritium (3-2)

Riposa: Portogruaro

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti