Treviso-San Gaetano Calcio (22 ottobre 2017)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Campionato
Treviso 2
San Gaetano Calcio 0
Tabellino
Competizione Nuvola apps package editors.png Campionato di Promozione Veneto 2017/18
Giornata o turno Nuvola apps package editors.png 7ª giornata Ritorno
Luogo Stadium.png Stadio Omobono Tenni di Treviso
Data Nuvola apps date.png domenica 22 ottobre 2017
Arbitro Arbitro fischietto.png Scomparin di San Donà.
Formazioni
Stemma treviso small.png Treviso  (4-4-2) Tunno; Pegoraro, Kastrati, Marchiori, Rosina; Tessari, Banzato (st 11′ Meite), Carraro, Nichele (st 19′ Guercilena); Cesca (st 28′ Garbuio), De Marchi. Allenatore: Pala.
Stemma small.png San Gaetano Calcio  (4-4-2) Furlanetto; Casanova, Marinello, Grotto, Quaggiotto; Michielin (st 14′ Merlo), Rizzardo (st 28′ Caeran), Caeran Sartor; Pasquetti, Baseggio. Allenatore: Visentin.
Note
Gol Icona Goal.png pt 8′ Cesca, st 21′ De Marchi.
Ammoniti Yellow card.png Kastrati per il Treviso e Merlo per il San Gaetano.
Espulsi Red card.png -
Angoli Nuvola apps kmines.png 9-3 per il Treviso.
Recupero Nuvola apps ktimer.png 1'+5'.
Spettatori Nuvola apps kdmconfig.png 550.
Meteo Nuvola apps kweather.png Terreno in perfette condizioni, giornata nuvolosa ma senza pioggia.
Varie Nuvola apps package editors.png

Treviso-San Gaetano Calcio è la 7ª giornata del Campionato di Promozione Veneto 2017/18, giocata presso lo Stadio Omobono Tenni di Treviso domenica 22 ottobre 2017 alle ore 15.30.

Indice

Introduzione

San Gaetano, frazione di Montebelluna, è in qualche modo connessa alla storia più gloriosa del Treviso calcio. Perché è proprio qui che l'indimenticato presidente Giovanni Caberlotto ha costruito con la propria famiglia una buona parte della sua fortuna. La stessa che ha poi restituito al Treviso calcio a metà degli anni '90, quando ha costruito, dopo quelli imprenditoriali, un irripetibile miracolo sportivo che, a venti anni di distanza dalla sua scomparsa, è stato disintegrato da una lunga lista di innominabili soggetti.

Negli ultimi anni un piccolo miracolo sportivo l'ha vissuto lo stesso San Gaetano, piccola società che in pochi anni ha scalato le gerarchie del dilettantismo veneto passando dalla Terza categoria alla Promozione. Tutto questo anche grazie a due fratelli imprenditori, tanto per cambiare impegnati nel settore della calzatura sportiva: Ferruccio e Armando Sartor, titolari della Olang. Al debutto in Promozione nella stagione 2014/2015, i biancorossi si sono piazzati sesti, a pari punti con il Portogruaro. Al secondo anno arriva dietro la corazzata Portomansuè (+18 punti) a pari punti con la Pro Venezia, avanti per gli scontri diretti, che costano ai montebellunesi il passaggio alla fase regionale (1-1 in laguna dopo il 2-0 al Conegliano). Qualche mese fa, invece, è arrivata una salvezza da brividi contro il Team Biancorossi (vittoria e sconfitta per 2-1).

In estate, dopo l'esperienza a Caerano, è tornato mister Alex Visentin, ex della partita. Il tecnico di Volpago, classe '70, vanta una lunga militanza in Serie B e Serie C (in particolare Reggina), categoria nella quale ha vestito la maglia del Treviso durante la sfortunata retrocessione in Serie D (stagione 1990/1991). La rosa è stata per metà stravolta, nella speranza di ottenere una salvezza più tranquilla. L'acquisto più importante è il classe '89 Matteo Pasquetti (proveniente dall'Union Riese -Spineda-Vallà), già avversario del Treviso nella stagione 2013/2014 (6-1 al Rossano). Con i suoi 3 gol sui 4 totali ha limitato i danni, in un avvio di stagione a dir poco problematico. Dopo l'eliminazione in Coppa (ko con il Vedelago 4-2, pareggio interno 2-2 con il Campigo poi qualificato e vittoria a Caerano 2-0), il campionato è iniziato con un pari a Villorba (1-1), squadra con cui detiene il secondo peggior attacco in assoluto dietro l'Union Sile. La seconda peggior difesa (12 reti), sempre dietro ai rossoblu, la dice lunga sulle difficoltà dei montebellunesi. Dopo l'incoraggiante debutto interno con il Caorle (2-2), è arrivato il poker di Mirano (4-0), il pari con il Vedelago (1-1) e le prevedibili sconfitte con Portomansuè e Opitergina, entrambe per 2-0.

E ora il Treviso, altra favorita per la promozione in Eccellenza. La squadra di Pala ha finalmente superato le due settimane di fuoco che l'hanno visto affrontare, per quel che riguarda il campionato, le altre maggiori candidate alla promozione in Eccellenza. Una sconfitta (Opitergina), un pari (Portogruaro) e una vittoria (Portomansuè), paradossalmente contro quella che - come ha dimostrato la partita del Tenni - sembra la grande favorita. Dopo tanta sfortuna la dea bendata ha deciso di guardare anche dalla parte dei biancocelesti, ma prima di parlare di svolta servono altri esami. Perché il prossimo avversario, il San Gaetano, come abbiamo visto poco fa non è tanto diverso da quel Villorba capace di espugnare lo stadio Tenni. Domenica i nostri faranno bene a pensare a quella partita, piuttosto che al fresco ricordo dell'impresa di sette giorni prima, onde evitare altri imperdonabili harakiri....

La partita

Il Treviso non sbaglia e rispetta il pronostico contro il malcapitato San Gaetano, autore di una generosa prova in una giornata comunque storica per la prima volta al Tenni. I biancocelesti partono senza il capocannoniere Garbuio, Meite e il convalescente Guercilena, comunque in panchina. Dopo un inizio a ritmi blandi, il gol dei padroni di casa arriva molto presto: all’8′ il rinvio del portiere Furlanetto viene intercettato da De Marchi, che fornisce un assist a Cesca, forse in leggero fuorigioco. Comunque grave la disattenzione della difesa ospite (nessuna protesta su una possibile posizione irregolare), che lascia troppo spazio al bomber friulano, che s’invola verso la porta e torna al gol in campionato dopo una lunga astinenza. La partita sembra giù chiusa, anche perché il San Gaetano non crea grossi pericoli, salvo un tiro sull’esterno della rete e una palla al centro respinta di pugno da Tunno, che in sostanza vivrà una giornata di ordinaria amministrazione dopo il debutto da stacanovista con il Portomansuè. Di fronte ai pochi pericoli corsi il Treviso sembra quasi sonnecchiare, abbassando pericolosamente la tensione, ma verso la mezz’ora il San Gaetano patisce il primo piccolo calo fisico. Dopo l’incursione fallita da Marchiori (spaccata dopo un calcio d’angolo, con palla ampiamente a lato), è Nichele, oggi nelle vesti di un mezzo trequartista, a sfiorare il raddoppio. Dopo un lancio dalle retrovie, il preciso dialogo tra De Marchi e Cesca trova Cesca solo in area, ma dopo aver mandato a terra un difensore il possente centrocampista ex VeneziaMestre e Nichele spara sopra la traversa.

Nella ripresa ci si attende un Treviso pronto a chiudere la partita, ma la partenza fulminante è del San Gaetano, che dopo appena 1′ confeziona la sua più grossa occasione da rete. Kastrati stende un avversario lanciato verso l’area e viene ammonito. Punizione dal limite di cui si incarica il bomber Pasquetti: esecuzione molto buona, ma la deviazione della barriera salva Tunno, che vede la sfera spegnersi di poco sopra la traversa. Successivamente è lo stesso Pasquetti a impegnare Tunno con una punizione vicina alla linea di fondo, ma il portiere ex Toro e Cuneo spazza l’area con i pugni. Sono dieci minuti di “fuoco” in cui gli ospiti sembrano esaurire le energie fisiche e mentali, perché dal quarto dopo l’entrata di Meite (11′ minuto), si comincia a giocare solo nella metà campo avversaria. Gli esterni biancocelesti trovano sempre più spazio, senza creare grossi pericoli. L’ivoriano comincia a prendere le misure, e al 19’il bergamasco Mosè Guercilena sembra intensificare l’assedio. Non è un caso che il raddoppio arrivi dopo soli 2′, anche se il neo entrato non vi partecipa nemmeno. Il protagonista assoluto è Meite, che dopo aver ricevuto palla sulla sinistra semina tutta la difesa e, arrivato sulla linea di fondo, mette in mezzo per De Marchi, che di sinistro spiazza Furlanetto. Stavolta il Treviso sembra volerla chiudere davvero, anche se continua a mancare un po’ di lucidità davanti. Cesca, ricevuta palla di fronte all’area si difende bene e lascia partire un destro velenoso che costringe il n. 1 ospite agli straordinari. L’assedio continua tra tiri respinti da una difesa in affanno e cross che trovano gli attaccanti biancocelesti leggermente spiazzati. L’occasione più ghiotta la confeziona Rosina con perfetto cross dalla sinistra che attraversa tutta l’area; De Marchi, in posizione defilata, è solo, ma si fa sorprendere da una deviazione aerea mancando l’impatto con il pallone. Poi la partita si spegne nuovamente, il Treviso si siede e sbaglia la gestione di qualche facile pallone, facendo infuriare l’incontentabile mister Pala. La partita si riaccende nel finale dopo l’entrata di Garbuio e Pasqualini, desiderosi di ingrassare il proprio bottino stagionale. Incredibile quanto accade poco prima del ’90, quando i biancocelesti creano tre nitide palle gol nel giro di un minuto, dopo un attacco insistito. Guercilena, seppur reduce da infortunio, sembra già in forma e sulla destra semina il panico. Da una sua triangolazione con l’altro furetto De Marchi nasce la prima di tre palle gol, con Mosè che ricevuta palla scarica un potente destro respinto da un super Furlanetto. La palla viene recuperata da Rosina e subito scaricata per Meite, che senza pensarci troppo fa partire un destro velenoso, forse leggermente deviato, che per poco non beffa il n. 1 montebellunese sul primo palo. Pochi secondo dopo, dopo l’ennesimo recupero di Rosina, Garbuio in girata viene stoppato, ma Meite appoggia subito per l’accorrente Tessari, il cui potente esterno destro finisce poco sopra la traversa. Il gol non arriva nonostante la superiorità numerica del Treviso, che dopo l’entrata dei calibri leggeri (ma pesanti in termini di tasso tecnico e assoluta imprevedibilità) avrebbe sicuramente meritato almeno il terzo gol.

In classifica i biancocelesti si consolidano nella zona play-off, a due punti dalla rivelazione Fontanelle e a tre dalla corazzata Portomansuè, che si è sbarazzata del Vazzola con le doppiette dei due ex biancocelesti Sakajeva e Gnago. Tra una settimana trasferta in casa dell’ostico Lovispresiano.

Galleria

Riepilogo 7ª giornata

Risultati Classifica Prossimo turno
  • Città di Caorle-La Salute-Lovispresiano 2-1
  • Miranese-Fontanelle 0-3
  • Opitergina-Noventa 1-1
  • Portogruaro Calcio-Unione Sile 0-0
  • Portomansuè-Vazzola 4-0
  • Treviso-San Gaetano Calcio 2-0
  • Vedelago-Conegliano 1907 0-1
  • Villorba Calcio-Calcio Caerano 2-0
  1. Portomansuè 16
  2. Fontanelle 15
  3. Treviso 13
  4. Conegliano 1907 12
  5. Città di Caorle-La Salute 12
  6. Portogruaro Calcio 11
  7. Vazzola 11
  8. Opitergina 10
  9. Noventa 9
  10. Villorba Calcio 9
  11. Lovispresiano 8
  12. Miranese 7
  13. Vedelago 6
  14. Calcio Caerano (-1) 5
  15. San Gaetano Calcio 3
  16. Unione Sile (-1) 3
  • Calcio Caerano-Città di Caorle-La Salute
  • Conegliano 1907-Villorba Calcio
  • Fontanelle-Vedelago
  • Lovispresiano-Treviso
  • Noventa-Miranese
  • San Gaetano Calcio-Portogruaro Calcio
  • Unione Sile-Portomansuè
  • Vazzola-Opitergina

Classifica dettagliata

POS SQUADRA PT G V N P F S DR MI
1 Portomansuè 16 7 5 1 1 13 3 10 1
2 Fontanelle 15 7 4 3 0 13 5 8 4
3 Treviso 13 7 4 1 2 12 5 7 -2
4 Conegliano 1907 12 7 4 0 3 10 9 1 -3
5 Città di Caorle-La Salute 12 7 3 3 1 14 9 5 -3
6 Portogruaro Calcio 11 7 2 5 0 10 7 3 -4
7 Vazzola 11 7 3 2 2 9 10 -1 -2
8 Opitergina 10 7 3 1 3 9 11 -2 -5
9 Noventa 9 7 2 3 2 7 7 0 -4
10 Villorba Calcio 9 7 2 3 2 6 6 0 -6
11 Lovispresiano 8 7 2 2 3 10 10 0 -5
12 Miranese 7 7 2 1 4 10 15 -5 -8
13 Vedelago 6 7 1 3 3 9 8 1 -9
14 Calcio Caerano (-1) 5 7 2 0 5 8 12 -4 -7
15 San Gaetano Calcio 3 7 0 3 4 4 14 -10 -10
16 Unione Sile (-1) 3 7 1 1 5 3 16 -13 -9

Collegamenti esterni

Note


Riepilogo partite stagionali

A.C.D. Treviso - Partite 2017/18
Campionato di Promozione Veneto (girone D)

Vedelago-TrevisoTreviso-Villorba CalcioOpitergina-TrevisoTreviso-MiranesePortogruaro Calcio-TrevisoTreviso-PortomansuèTreviso-San Gaetano CalcioLovispresiano-TrevisoTreviso-VazzolaUnione Sile-TrevisoTreviso-FontanelleNoventa-TrevisoTreviso-Conegliano 1907La Salute-TrevisoTreviso-Calcio CaeranoTreviso-VedelagoVillorba Calcio-TrevisoTreviso-OpiterginaMiranese-TrevisoTreviso-Portogruaro CalcioPortomansuè-TrevisoSan Gaetano Calcio-TrevisoTreviso-LovispresianoVazzola-TrevisoTreviso-Unione SileFontanelle-TrevisoTreviso-NoventaConegliano 1907-TrevisoTreviso-La SaluteCalcio Caerano-Treviso

Trofeo Regione Veneto

Unione Sile-TrevisoTreviso-Villorba CalcioTreviso-LovispresianoAmbrosiana Trebaseleghe-TrevisoTreviso-Pro VeneziaTreviso-CamisanoCamisano-TrevisoOpitergina-Treviso

Amichevoli

Campodarsego-TrevisoNova Gorica/Primavera-TrevisoTreviso-IstranaCittadella/Primavera-TrevisoRobeganese-TrevisoUnion Feltre-TrevisoCartigliano-TrevisoTreviso-Accademia Internazionale Torino

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti