Union Quinto-Treviso (25 agosto 2012)

Da Forza Treviso Enciclopedia.
Union Quinto-Treviso 0-2
Competizione:
Amichevoli Stagione: 2012/13
Giornata o turno:
A/R:
Luogo:Stadium.png
Quinto di Treviso
Data:Nuvola apps date.png
sabato 25 agosto 2012
Arbitro:Arbitro fischietto.png
Cappelletto di Treviso (Vettori di Treviso, Gava di Treviso).
Formazioni
Stemma unionquinto small.png Union Quinto :
(4-4-2)
Rebellato; Pedon, Coletto, Montin, Segato; Abrefah, Vidotto, Vaccari, Toffolo; Franchetto, Morbioli. Entrati: Fornasier, Borsato, MNeco, Gardellin, Valentini, Bytyqi, Biliato, Tonet, Mattiazzo, De Faveri, Gardin. Allenatore: Ferlin.
Stemma treviso small.png Treviso :
(3-4-3)
Campironi; Cernuto, Di Giolamo, Garofalo; Bianchetti, Rosaia, Salvi, Esposito; Rizzo, Picone, Madiotto. Entrati: Merlano, Brunetti, Videtta, Toppan, Spinosa, P. Tarantino. N. Tarantino, Fortunato, Sy, Gelfusa, Migliorini, Tisbi, Reginato, Dragoni, Beccia. Allenatore: Maurizi.
Note
Gol:Icona Goal.png
9' Picone, 83' N. Tarantino.
Ammoniti:Yellow card.png
Coletto, N. Tarantino, Toppan.
Espulsi:Red card.png
-
Angoli:Nuvola apps kmines.png
6-6.
Recupero:Nuvola apps ktimer.png
Spettatori:Nuvola apps kdmconfig.png
250.
Meteo:Nuvola apps kweather.png
Varie:Nuvola apps package editors.png

Union Quinto-Treviso è una amichevole estiva delle Amichevoli 2012/13, giocata sabato 25 agosto 2012 alle ore 17.00.

Indice

Introduzione

Alla fine il Treviso è riuscito a trovare una squadra disponibile per un ultimo test amichevole prima del debutto in campionato: sabato 25 alle ore 17.00 i ragazzi di Maurizi scenderanno in campo nell'altro Omobono Tenni, a Quinto di Treviso, contro i rossoblu di mister Ferlin.

Ingresso un po' costoso, a 10 euro[1].

La polemica sul prezzo del biglietto

Proprio per rimanere sul prezzo del biglietto, i 10 euro richiesti per l'amichevole di domani a Quinto di Treviso sono sembrati eccessivi, specialmente allo storico biancoceleste Claudio "Caio" Cavallin che, qualche giorno prima della partita, dal Tenni di Treviso si rivolge alla tifoseria con un personale comunicato. Eccolo:

"Invito tutti i tifosi del Treviso calcio a disertare la partita amichevole contro il Quinto. Si tratta di un atto di protesta rivolta nei confronti delle società del territorio ed in particolare dell'Union Quinto: ogni volta che viene organizzata una partita contro il Treviso approfittano di questa situazione per alzare i prezzi dei biglietti. Nel caso specifico si dovrebbero pagare 10 euro per vedere una partita contro una modesta squadra del campionato interregionale. 10 euro sono tanti soprattutto in considerazione del fatto che recentemente si è svolta a Mogliano Veneto una partita amichevole tra il Chievo Verona e l'Udinese due formazioni della massima serie che a quanto pare hanno preteso un importo decisamente inferiore. Vorrei far notare la miopia di certi dirigenti (se così li vogliamo chiamare) che per attirare un buon pubblico potrebbero far pagare un po' meno per l'ingresso, tanto la gente consumando una birra o mangiando un panino al bar dello stadio spenderebbe molto di più e farebbe guadagnare decisamente di più alla formazione ospitante. Concludo invitando quindi tutti tifosi del Treviso a dare un segnale forte contro questi segnali di presunta furbizia da parte di certe società del territorio che invece di essere amiche del Treviso calcio ne approfittano per poter guadagnare e rimettere in sesto le proprie finanze. Io spendo volentieri 10 euro per aiutare il mio Treviso e non per rimpinguare le casse delle società di certi personaggi".

Probabilmente proprio a causa di questa ed altre proteste, il giorno della partita è stato modificato il prezzo del biglietto, riducendolo a 7 euro.

La partita

Il Treviso termina la preparazione estiva con un successo sull'Union Quinto, il primo se si eccettua il doppio successo di misura nel triangolare di Longarone contro il Silea (Prima categoria) e la Rappresentativa di dilettanti longaronese. Un precampionato un po' deludente, anche se non ci si poteva aspettare grandi cose dopo la rivoluzione che ha smentellato il gruppo degli ultimi due anni. E prescindere da un mercato in entrata che ai tifosi non sembra all'altezza della categoria. Tuttavia, sempre di calcio estivo si tratta, e finché non inizierà il campionato non potremmo farci un'idea più chiara della forza di questo Treviso. Sicuramente la partecipazione alla Coppa Italia di Lega Pro avrebbe fornito qualche test più veritiero per valutare l'11 di Maurizi. Finalmente abbiamo visto all'opera il classe '91 Picone, l'unica elemento con caratteristiche di punta centrale presenti in rosa. Qualità che l'ex attaccante del Giulianova, ancora fuori condizione, ha messo in mostra subito con la deviazione aerea che ha spedito in rete il cross di Esposito. L'esterno sinistro napoletano, un motorino instancabile capace di coprire l'intera fascia sinistra, si è dimostrato ancora una volta uno dei migliori in campo. Ci vorrebbe un Esposito "di destra", ma dall'altra parte il neoacquisto Bianchetti ha caratteristiche completamente diverse. Al di della condizione non ancora ottimale (è arrivato da una settimana), il terzino destro non ha convinto e ora come ora Brunetti può giocarsi tranquillamente la maglia da titolare dopo un'annata in C2 in cui ha avuto poco spazio. Il centrocampo è il reparto meno preoccupante, mentre la difesa a 3 continua a commettere troppi errori, specialmente in fase di disimpegno. Tante incognite in attacco, ma va tenuto d'occhio il leccese Rizzo, uno degli elementi più talentuosi della rosa biancoceleste. Il giovane pupillo di Maurizi potrebbe rivelarsi un elemento in grado di creare scompiglio nelle difese avversarie a partita in corso.

Cronaca

In attesa delle "nuove" maglie il Treviso scende di nuovo in campo in versione "gialloceleste". Maurizi a una settimana dal debutto in campionato mischia le carte, anche per non rischiare qualche big (Nazzareno Tarantino e Sy su tutti), e in attacco piazza Madiotto e Rizzo al fianco di Picone. Subito in campo invece il centrocampo titolare: Esposito e Bianchetti sulle corsie laterali, Salvi e Rosaia al centro. In difesa l'unica variazione è Garofalo a sinistra del centrale Di Girolamo, con Cernuto a destra.

Il Quinto - in estate ha subito un ulteriore ridimensionamento e dovrà lottare fino all'ultimo per evitare l'Eccellenza - parte forte e grazie alla grinta dei giovanissimi rossoblu riesce a contenere il Treviso, affacciandosi frequentemente nell'area ospite trascinato da leader Morbioli. Tuttavia è il Treviso a passare in vantaggio alla prima vera occasione: al 9' l'ottimo Esposito scodella un bel cross e davanti l'area piccola Picone, con un tuffo, anticipa il marcatore e segna al debutto. Ma dopo appena un minuto il Quinto va vicino al pareggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Campironi respinge fuori dall'area, un difensore rossoblu rimette in area e pesca Franchetto che di testa costringe Campironi a un intervento prodigioso. Poco dopo scambio Bianchetti-Rosaia, ma il piattone del regista scuola Fiorentina è troppo debole e centrale per impensierire Rebellato. Il Treviso carbura e comincia a creare occasioni in serie: al 19' solito traverso di Esposito, ma Bianchetti arriva scoordinato solo davanti al portiere e cicca malamente; al 21' il funambolico Rizzo si libera sulla sinistra ma fa partire un tiraccio che finisce alle stelle; al 22' Madiotto vince un contrasto con Segato, ubriaca Vidotto con una finta ma solo davanti a Rebellato spara sopra la traversa. Infine, al 39', Rizzo prova una spettacolare rovesciata ma liscia la palla.

Nella ripresa girandola di cambi da ambo le parti, ed è il Quinto a costruire di più e a creare occasioni con Morbioli che al 51' fa fuori mezza difesa biancoceleste e punta Merlano, che di piede evita il pari deviando in corner. Al 59' l'attaccante rossoblu non sfrutta un contropiede dei suoi e calcia in bocca all'estremo difensore ospite. Il Treviso con l'entrata di Nazzareno Tarantino e Brunetti sposta l'asse della propria manovra sulla destra. Il fantasista semina il panico nell'area rossoblu con frequenti e inarrestabili incursioni, mentre l'esterno bresciano mette qualche pallone interessate. Uno di questi viene deviato malamente da Coletto, che per poco non infila il proprio portiere. Dopo neanche 10 minuti in campo, Reginato lascia il posto a Sy che si mangia subito una colossale occasione: al 60' Tarantino affonda sulla destra e dopo aver eluso la marcatura mette in mezzo un assist delizioso che l'attaccante francese, disturbato da un difensore, non riesce a deviare in rete. Al 62' occasionissima per il Quinto: Sy respinge fuori area il calcio piazzato del solito Morbioli, ma sulla palla si avventa il kosovaro Bytyqi che fa partire uno spaventoso tiro di controbalzo. Mago Merlano emula il compagno di reparto Campironi e con un colpo di reni sfiora la palla deviandola sopra la traversa. E' l'ultima vera occasione per il gli uomini di Ferlin, che calano vistosamente. Dopo qualche attimo di tensione e una mezza zuffa (tutto nasce da un battibecco tra Sy e il capitano quintino Coletto) ne approfitta il Treviso che sulla destra può contare di un Brunetti in forma campionato: alla mezz'ora l'esterno bresciano affonda sulla destra e crossa al centro dell'area dove il liberissimo Esposito con una girata di destro impegna Fornasier in angolo. E' il preludio al raddoppio degli ospiti. Rimessa laterale lunga dalla sinistra di Toppan, Sy spizza di testa e un maldestro Bytyqi liscia il rinvio, sulla palla si avventa Nazzareno Tarantino che realizza un gol facilissimo. Nel finale entra Beccia (a questo punto la cessione è certa), che nei minuti a disposizione di mostra ispirato, smistando tanti bei palloni in area. Al 40' dopo essere smarcato crossa sul secondo palo, sponda di Nazzareno di Tarantino per Sy che in mezzo a due difensori rossoblu riesce a deviare in rete, ma a Fornasier battuto la palla sbatte sulla parte bassa della traversa. Il Treviso vince 2-0 e si prepara per il debutto del Tenni contro il Cuneo di Ezio Rossi e dei vecchietti Fantini-Martini, 168 gol in due nei professionisti.

Galleria

Collegamenti esterni

Note

  1. Comunicato ufficiale

Riepilogo partite stagionali

Treviso Football Club - Partite 2012/13
Campionato di Prima Divisione (girone A)

(1) Treviso-Cuneo • (2) Virtus Entella-Treviso • (3) Trapani-Treviso • (4) Treviso-Lecce • (5) Albinoleffe-Treviso • (6) Treviso-Portogruaro • (7) Cremonese-Treviso • (8) Treviso-Sudtirol Alto Adige • (9) Pavia-Treviso • (10) Treviso-San Marino • (11) Carpi-Treviso • (12) Treviso-Como • (13) Tritium-Treviso • (14) Riposo • (15) Treviso-Lumezzane • (16) Feralpi Salò-Treviso • (17) Treviso-Reggiana • (18) Cuneo-Treviso • (19) Treviso-Virtus Entella • (20) Treviso-Trapani • (21) Lecce-Treviso • (22) Treviso-Albinoleffe • (23) Portogruaro-Treviso • (24) Treviso-Cremonese • (25) Sudtirol Alto Adige-Treviso • (26) Treviso-Pavia • (27) San Marino-Treviso • (28) Treviso-Carpi • (29) Como-Treviso • (30) Treviso-Tritium • (31) Riposo • (32) Lumezzane-Treviso • (33) Treviso-Feralpi Salò • (34) Reggiana-Treviso

Coccarda Coppa Italia.png Coppa Italia Tim Cup

Sorrento-Treviso

Coppa Italia Lega Pro

Treviso-Bassano Virtus

Amichevoli

Treviso-SileaRappresentativa Longarone-TrevisoTreviso-Real Vicenza V.S.Pordenone-TrevisoTreviso/A-Treviso/BUnion Quinto-TrevisoTreviso-Rovere SartoratoTreviso-Bagni di Lucca

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti