Viste le anticipazioni delle ultime settimane non è una sorpresa, ma anche il terzo acquisto del Treviso è un colpo importante. Dopo Aliu, presentato insieme a Gioè, ecco il centrocampista Matteo Buratto. Classe 1994, è un centrocampista centrale in grado di ricoprire più ruoli, giocando più avanzato rispetto al compagno di squadra Nunes, con cui formerà una linea mediana di grande livello. Buratto, originario di San Donà di Piave, ha debuttato da giovanissimo proprio nel club della sua città, l’allora SandonàJesolo, nella stagione 2011/2012. Le due buone annate da under gli valgono la chiamata del Pordenone di Lovisa, con cui nella stagione 2013/2014 vince il campionato dopo l’infinito duello con l’Alto Vicentino di mister Cunico. Con i ramarri gioca tre campionati e mezzo in C, per poi passare alla Lucchese nel gennaio 2018. Dopo questa breve esperienza decide di tornare in Serie D accettando l’offerta dell’ambiziosa Adriese allenata da mister Florindo, dove trova per la prima volta come compagno Grasjan Aliu e sfiora un’altra promozione. La stagione successiva si divide tra Cjarlins Muzane e Savona, salvo tornare in Friuli nella stagione 2020/2021, dove vive un’altra stagione positiva segnando anche 6 gol. Nel biennio 2021-2023 veste la maglia del Campodarsego, altra big del girone C, vincendo i play-off al secondo anno. L’estate scorsa viene scelto dalla Clodiense, dove ritrova Aliu e stravince il campionato dopo un girone di andata da record (34 presenze e 2 gol).

P